Utilizzare il comando configure-metrics dello strumento di gestione delle celle per configurare il set di metriche da raccogliere.

vCloud Director può raccogliere i valori che forniscono informazioni attuali e cronologiche relative alle prestazioni e all'utilizzo di risorse delle macchine virtuali. Utilizzare questo sottocomando per configurare le metriche raccolte da vCloud Director. Utilizzare il sottocomando cell-management-tool cassandra per configurare un database Apache Cassandra da utilizzare come repository delle metriche di vCloud Director. Vedere Configurazione di un database delle metriche Cassandra.

Per configurare le metriche raccolte da vCloud Director, utilizzare una riga di comando con il seguente formato:
cell-management-tool configure-metrics --metrics-config pathname
Tabella 1. Opzioni e argomenti dello strumento di gestione delle celle, sottocomando configure-metrics
Comando Argomento Descrizione
--help (-h) Nessuno Fornisce un riepilogo dei comandi disponibili in questa categoria.
--repository-host (obsoleto) Nome host o indirizzo IP dell'host KairosDB Obsoleto. Utilizzare l'opzione --cluster-nodes del sottocomando cell-management-tool cassandra per configurare un database Apache Cassandra da utilizzare come repository delle metriche di vCloud Director.
--repository-port (obsoleto) Porta KairosDB da utilizzare. Obsoleto. Utilizzare l'opzione --port del sottocomando cell-management-tool cassandra per configurare un database Apache Cassandra da utilizzare come repository delle metriche di vCloud Director.
--metrics-confg nome del percorso Percorso del file di configurazione delle metriche

configurazione della connessione del database di valori

Nell'esempio seguente viene configurata la raccolta delle metriche nel modo specificato nel file /tmp/metrics.groovy.
[root@cell1 /opt/vmware/vcloud-director/bin]# ./cell-management-tool configure-metrics --metrics-config /tmp/metrics.groovy

Il servizio di raccolta delle metriche di vCloud Director implementa un sottoinsieme delle metriche raccolte da vSphere Performance Manager. Per ulteriori informazioni sui nomi delle metriche e i parametri di raccolta, consultare la documentazione di vSphere Performance Manager. Nel file metrics-config sono elencati uno o più nomi di metriche e vengono forniti parametri di raccolta per ciascuna metrica presente nell'elenco. Ad esempio:

configuration {
    metric("cpu.usage.average")
    metric("cpu.usagemhz.average")
    metric("cpu.usage.maximum")
    metric("disk.used.latest") {
        currentInterval=300
        historicInterval=300
        entity="VM"
        instance=""
        minReportingInterval=1800
        aggregator="AVERAGE"
    }
}
Sono supportati i seguenti nomi di metriche.
Tabella 2. Nomi di metriche
Nome metrica Descrizione
cpu.usage.average Visualizzazione host dell'utilizzo attivo medio della CPU della macchina virtuale come percentuale del totale disponibile. Include tutti i core di tutti i socket.
cpu.usagemhz.average Visualizzazione host dell'utilizzo attivo medio della CPU della macchina virtuale come misurazione non elaborata. Include tutti i core di tutti i socket.
cpu.usage.maximum Visualizzazione host dell'utilizzo attivo massimo della CPU della macchina virtuale come percentuale del totale disponibile. Include tutti i core di tutti i socket.
mem.usage.average Memoria utilizzata dalla macchina virtuale come percentuale della memoria configurata totale.
disk.provisioned.latest Spazio di storage allocato al disco rigido virtuale nel virtual data center dell'organizzazione che lo contiene.
disk.used.latest Spazio di storage utilizzato da tutti i dischi rigidi virtuali.
disk.read.average Velocità di lettura media per tutti i dischi rigidi virtuali.
disk.write.average Velocità di scrittura media per tutti i dischi rigidi virtuali.
Nota: Quando in una macchina virtuale sono presenti più dischi, le metriche vengono riportate sotto forma di aggregato per tutti i dischi. Le metriche relative alla CPU sono un aggregato di tutti i core e tutti i socket.

Per ciascuna metrica denominata, è possibile specificare i seguenti parametri di raccolta.

Tabella 3. Parametri di raccolta delle metriche
Nome parametro Valore Descrizione
currentInterval Numero intero di secondi. L'intervallo, espresso in secondi, da utilizzare durante l'esecuzione delle query per il recupero dei valori delle metriche più recenti disponibili (per le query relative alle metriche correnti). Se non si specifica alcun valore, viene utilizzato il valore predefinito 20. I valori superiori a 20 sono supportati solo per le metriche di livello 1, come definito da vSphere Performance Manager.
historicInterval Numero intero di secondi. L'intervallo, espresso in secondi, da utilizzare durante l'esecuzione delle query per il recupero dei valori della cronologia delle metriche. Se non si specifica alcun valore, viene utilizzato il valore predefinito 20. I valori superiori a 20 sono supportati solo per le metriche di livello 1, come definito da vSphere Performance Manager.
entity Uno dei seguenti valori: HOST, VM Il tipo di oggetto VC per il quale è disponibile la metrica. Se non si specifica alcun valore, viene utilizzato il valore predefinito VM. Non tutte le metriche sono disponibili per tutte le entità.
instance L'identificatore di un'istanza PerfMetricId di vSphere Performance Manager. Indica se recuperare i dati per singole istanze di una metrica (ad esempio, per i singoli core di una CPU), per un aggregato di tutte le istanze o entrambi. Il valore "*" raccoglie tutte le metriche, ovvero le singole istanze e l'aggregato. Una stringa vuota "" raccoglie solo i dati aggregati. Una stringa specifica, ad esempio "DISKFILE", raccoglie solo i per tale istanza. Se non diversamente specificato, il valore predefinito è "*" .
minReportingInterval Numero intero di secondi. Specifica un intervallo di aggregazione predefinito, espresso in secondi, da utilizzare durante la creazione di report relativi a dati di serie temporali. Questo parametro consente un maggiore controllo sulla granularità dei report, quando la granularità dell'intervallo di raccolta non è sufficiente. Se non viene indicato alcun intervallo dedicato per la creazione dei report, il valore predefinito è 0.
aggregator Uno dei seguenti valori: AVERAGE, MINIMUM, MAXIMUM, SUMMATION Il tipo di aggregazione da eseguire durante l'intervallo specificato in minReportingInterval. Se non diversamente specificato, il valore predefinito è AVERAGE.