vCloud Director 9.0.0.2 for Service Providers | 16 GEN 2018 | Build 7553273 (build programma di installazione 7554058)

Controllare se sono presenti aggiunte o aggiornamenti a queste note di rilascio.

Contenuto del documento

Le note di rilascio riguardano i seguenti argomenti:

Requisiti di sistema e installazione

Per ulteriori informazioni sui requisiti di sistema e istruzioni di installazione, consultare la Guida all'installazione e all'aggiornamento di vCloud Director.

Documentazione

Per accedere alla documentazione completa di vCloud Director 9.0 for Service Providers, consultare la pagina Documentazione di VMware vCloud Director for Service Providers.

Problemi noti

Per informazioni sui problemi noti, consultare le note di rilascio di vCloud Director 9.0 for Service Providers.

Problemi risolti

  • Nella scheda Allocazione in Proprietà VDC dell'organizzazione relativa a una rete VDC dell'organizzazione vengono visualizzati valori errati nell'interfaccia utente di vCloud Director e in risposta a una richiesta GET /ext/admin/vdc/{OrgVDC ID} 

    Dopo aver aggiornato le risorse allocate per una rete VDC dell'organizzazione, nella scheda Allocazione in Proprietà VDC dell'organizzazione vengono ancora visualizzati i valori impostati originariamente per tale rete. Quando si invia una richiesta GET all'API /ext/admin/vdc/{OrgVDC ID}, l'elemento ComputeCapacity del messaggio di risposta in formato XML mostra anche i valori impostati originariamente.

  • L'eliminazione di un VDC del provider può danneggiare i pool di reti VXLAN in uso

    Dopo l'eliminazione di un VDC del provider, il pool di rete VXLAN associato non è più utilizzabile dai VDC dell'organizzazione supportati da altri VDC del provider.

  • Il task di ridistribuzione di un gateway edge da vCloud Director va subito a buon fine, ma l'edge non viene ridistribuito in NSX

    Quando si tenta di ridistribuire un gateway edge da vCloud Director, l'API avvia un task in vCloud Director e in vCenter Server, ma non invia una richiesta di ridistribuzione al server NSX. Di conseguenza, il gateway edge non viene ridistribuito.

  • Errore di registrazione di un server NSX quando vengono fornite le credenziali di un utente SSO

    Poiché gli utenti SSO di vCloud Director non sono autorizzati ad accedere a un endpoint NSX richiesto per la registrazione, la registrazione non riesce.

  • Le modifiche apportate ai servizi gateway edge non vengono sincronizzate tra vCloud Director e NSX

    Quando si modifica uno dei servizi gateway edge, ad esempio mediante la creazione di una route statica, la modifica viene salvata in vCloud Director ma non può essere salvata nel server NSX.

  • Dopo l'aggiornamento a vCloud Director 9.0, è possibile che la creazione di un VDC del provider non venga eseguita correttamente

    Dopo l'aggiornamento di vCloud Director alla versione 9.0, gli eventuali tentativi di creare un VDC mediante la creazione di un nuovo pool di reti VXLAN o l'aggiunta di un pool esistente potrebbero non andare a buon fine e generare l'errore NullPointerException.

  • Quando si crea o si aggiorna una regola del firewall per il portale di un gateway avanzato abilitando l'opzione Mostra solo regole definite dall'utente, viene modificata l'azione della regola predefinita del firewall

    Quando si crea una nuova regola del firewall o si aggiorna una regola esistente per il portale di un gateway avanzato, se si abilita l'opzione Mostra solo regole definite dall'utente, l'azione della regola del firewall predefinita viene erroneamente modificata in modo da corrispondere all'ultima regola modificata.

  • Non è possibile eliminare una rete esterna che utilizza un gruppo di porte virtuali distribuite con una VLAN privata

    Quando si tenta di eliminare una rete esterna collegata a una rete VLAN privata associata a un gruppo di porte virtuali distribuite (dvPortgroup), l'eliminazione non viene eseguita correttamente e viene visualizzato il messaggio di errore InternalError: Only single VLAN or trunk VLAN is supported (È supportata solo una singola VLAN o un singolo trunk VLAN)..

  • La sincronizzazione del catalogo non viene eseguita correttamente sul lato sottoscrittore e viene visualizzato un messaggio che indica che non è possibile recuperare il descrittore OVF

    Quando più celle di vCloud Director avviano il trasferimento di un elemento del catalogo e una cella diversa da quella che ha creato la sessione di trasferimento contatta il catalogo del sottoscrittore, il trasferimento non viene eseguito correttamente. Il problema è dovuto al fatto che la cella che non ha avviato il trasferimento invia un nome utente e una password vuoti quando si connette alla libreria del sottoscrittore.

  • Non è possibile aggiungere una regola DNAT per configurare una porta o un intervallo di porte originale o convertito tramite il portale tenant

    Quando si tenta di aggiungere una regola DNAT dalla schermata del gateway edge nel portale tenant, non è possibile immettere una porta o un intervallo di porte nelle caselle di testo Porta originale e Porta convertita.

  • Quando la sessione di autorizzazione API scade, l'API di vCloud Director restituisce una risposta di tipo HTTP 403 Forbidden

    Se l'intestazione x-vcloud-authorization non è valida o è scaduta, l'API di vCloud Director restituisce una risposta di tipo HTTP 403 Forbidden anziché un codice di stato 401 Unauthorized.

  • L'impostazione dell'appartenenza dinamica per un gruppo di sicurezza tramite l'interfaccia utente di vCloud Director non funziona come previsto

    Quando si crea un nuovo VDC dell'organizzazione e si abilita un firewall distribuito, vCloud Director crea un gruppo di sicurezza ma non imposta l'appartenenza dinamica per tale gruppo. Di conseguenza, le macchine virtuali non vengono automaticamente associate alle regole del firewall configurate per il VDC dell'organizzazione.

  • La personalizzazione del sistema operativo guest Windows Server 2016 non funziona quando è abilitata l'opzione Modifica SID

    Quando si installa Windows Server 2016 da un modello di vCloud Director e si seleziona Abilita personalizzazione guest e Modifica SID nelle proprietà della macchina virtuale, la personalizzazione del sistema operativo guest viene completata, ma le impostazioni personalizzate non vengono applicate.

  • Non è possibile creare una regola di rete DNAT o SNAT utilizzando un indirizzo IP pubblico non associato a un'interfaccia di rete specifica

    Quando si tenta di creare una regola di rete SNAT o DNAT per un'interfaccia interna o esterna in vCloud Director, se l'indirizzo IP pubblico non viene aggiunto a un'interfaccia di rete specifica, viene visualizzato il messaggio di errore:

    Una regola NAT ha un valore vnic non valido. Il valore deve essere un numero indice vNIC.

  • Quando si distribuisce una macchina virtuale da un modello in vCloud Director 9.0, viene clonato il valore del parametro uuid.bios dal modello anche se la proprietà backend.cloneBiosUuidOnVmCopy è impostata su 0

    In vCloud Director 9.0, quando si distribuisce una macchina virtuale da un modello di vApp esistente, la nuova macchina riceve lo stesso UUID BIOS del modello anche se la configurazione dell'istanza di vCloud Director è stata modificata in modo da non copiare il parametro uuid.bios dal modello. Di conseguenza, più macchine virtuali in vCenter Server hanno lo stesso UUID BIOS.

  • Non è possibile configurare una route statica quando si imposta il gateway di una rete esterna come un indirizzo IP dell'hop successivo

    Quando si configura una route statica per la rete di un'organizzazione, se si immette l'indirizzo di un gateway predefinito esistente nella casella di testo IP dell'hop successivo, non è possibile salvare la configurazione della route statica e viene generato il seguente messaggio di errore:

    Il router dell'hop successivo della route statica "IP_address" non può essere lo stesso del gateway.

  • Se si elimina un modello ruolo, le istanze del ruolo associato non vengono rimosse

    Durante l'aggiornamento a vCloud Director 8.20, i ruoli esistenti vengono convertiti in modelli ruolo. Per qualsiasi ruolo esistente, l'ID ruolo originale diventa l'ID ruolo predefinito del modello. Al modello creato a partire dal ruolo viene assegnato un nuovo ID, che è diverso dall'ID ruolo originale. Se si elimina un modello ruolo, le istanze del ruolo associate al modello non vengono quindi rimosse.  

  • Non è possibile creare un'organizzazione utilizzando l'opzione Task guidati di vCloud Director se vengono aggiunti utenti nel corso dell'installazione guidata

    Quando si utilizza l'opzione di vCloud Director Crea un'altra organizzazione disponibile nella sezione Allocare ulteriori risorse dell'organizzazione in Task guidati, non è possibile completare la configurazione se si aggiungono utenti locali durante l'installazione. La procedura guidata non viene eseguita correttamente e viene visualizzato il messaggio di errore È stato specificato un ID ruolo non valido..

  • Non è possibile attivare una vApp che utilizza una rete di organizzazione instradata connessa a una rete VDC di organizzazione diretta esterna con una o più subnet

    Quando una vApp viene configurata per utilizzare una rete di organizzazione instradata connessa a una rete VDC di organizzazione diretta esterna con più subnet, non è possibile avviare la vApp e viene visualizzato il messaggio di errore Unable to deploy network, query did not return a unique result (Impossibile distribuire la rete, la query non ha restituito un valore univoco): 2.

check-circle-line exclamation-circle-line close-line
Scroll to top icon