La configurazione DHCP è una proprietà per singolo segmento. Nella configurazione predefinita, il server DHCP del gateway di elaborazione gestisce le richieste DHCP dalle macchine virtuali in tutti i segmenti instradati. Per utilizzare un altro server DHCP per le reti del carico di lavoro, è possibile configurare il segmento in modo che utilizzi l'inoltro DHCP. È inoltre possibile configurare il segmento in modo che utilizzi il proprio server DHCP locale.

La configurazione DHCP in base al segmento fa parte del documento del workflow di creazione/aggiornamento dei segmenti in Creazione o modifica di un segmento di rete.

Procedura

  1. Effettuare l'accesso alla Console VMC su https://vmc.vmware.com.
  2. Fare clic su Rete e sicurezza > Segmenti.
    Per modificare la configurazione DHCP di un segmento esistente, fare clic sul relativo pulsante Menu Azioni e scegliere Modifica, quindi MODIFICA CONFIGURAZIONE DHCP.
  3. Scegliere un Tipo di DHCP e specificare i dettagli della configurazione.
    I dettagli della configurazione dipendono dal tipo di DHCP. Per specificare le Impostazioni, attivare o disattivare Configurazione DHCP in Abilitato.
    Tipo di DHCP Descrizione
    Server DHCP locale

    Selezionare questa opzione per creare un server DHCP locale con un indirizzo IP nel segmento.

    Come suggerito dal nome, si tratta di un server DHCP locale per il segmento e non disponibile per gli altri segmenti della rete. Un server locale DHCP offre un servizio di assegnazione IP dinamico solo alle macchine virtuali collegate al segmento.

    È possibile configurare tutte le impostazioni DHCP, inclusi gli intervalli DHCP, le opzioni DHCP e i binding statici nel segmento.

    Per i segmenti disconnessi, questo tipo è selezionato per impostazione predefinita.

    Inoltro DHCP

    Selezionare questa opzione per inoltrare le richieste del client DHCP a un server DHCP di destinazione. Il server DHCP di destinazione può trovarsi in qualsiasi subnet dell'SDDC o esterna all'SDDC (in locale). Un servizio di inoltro DHCP gestisce solo le richieste DHCP dalle macchine virtuali nel relativo segmento.

    Server DHCP gateway

    Questo DHCP è analogo a un servizio DHCP centrale che assegna dinamicamente l'IP e altre configurazioni di rete alle macchine virtuali in tutti i segmenti connessi al gateway e che utilizzano il DHCP del gateway. In base al tipo di profilo DHCP collegato al gateway, è possibile configurare nel segmento un server DHCP del gateway o un inoltro DHCP del gateway.

    Per impostazione predefinita, i segmenti connessi a un gateway di livello 1 o di livello 0 utilizzano il DHCP del gateway. Se necessario, è possibile scegliere di configurare un server locale DHCP o un inoltro DHCP nel segmento.

    Per configurare il DHCP del gateway in un segmento, è necessario collegare un profilo DHCP al gateway. Vedere Creazione o modifica di un profilo DHCP.

    1. Abilitare le impostazioni di configurazione DHCP nella subnet facendo clic sull'interruttore Configurazione DHCP.
    2. Nella casella di testo Indirizzo server DHCP immettere gli indirizzi IP.
      • Se si sta configurando un server locale DHCP, è richiesto l'indirizzo IP del server. Sono supportati al massimo due indirizzi IP del server. Un indirizzo IPv4 e un indirizzo IPv6. Per un indirizzo IPv4, la lunghezza del prefisso deve essere <= 30, e per un indirizzo IPv6, la lunghezza del prefisso deve essere <= 126. Gli indirizzi IP del server devono appartenere alle subnet specificate in questo segmento. L'indirizzo IP del server DHCP non deve sovrapporsi con gli indirizzi IP degli intervalli DHCP e con il binding statico DHCP. Il profilo del server DHCP può contenere indirizzi IP del server, ma tali indirizzi IP vengono ignorati quando si configura un server DHCP locale nel segmento.

        Dopo aver creato un server DHCP locale, è possibile modificare gli indirizzi IP del server nella pagina Imposta configurazione DHCP. Tuttavia, i nuovi indirizzi IP devono appartenere alla stessa subnet configurata nel segmento.

      • Se si sta configurando un inoltro DHCP, questo passaggio non è applicabile. Gli indirizzi IP del server vengono recuperati automaticamente dal profilo di inoltro DHCP e visualizzati sotto il nome del profilo.
      • Se si sta configurando un server DHCP del gateway, questa casella di testo non è modificabile. Gli indirizzi IP del server vengono recuperati automaticamente dal profilo DHCP collegato al gateway connesso.

        Tenere presente che gli indirizzi IP del server DHCP del gateway nel profilo del server DHCP possono essere diversi dalla subnet configurata nel segmento. In questo caso, il server DHCP del gateway si connette alla subnet IPv4 del segmento tramite un servizio di inoltro interno, che viene creato automaticamente al momento della creazione del server DHCP del gateway. Il servizio di inoltro interno utilizza un indirizzo IP qualsiasi della subnet dell'indirizzo IP del server DHCP del gateway. L'indirizzo IP utilizzato dal servizio di inoltro interno funge da gateway predefinito nel server DHCP del gateway per comunicare con la subnet IPv4 del segmento.

        Dopo aver creato un server DHCP gateway, è possibile modificare gli indirizzi IP del server nel profilo DHCP del gateway. Tuttavia, non è possibile modificare il profilo DHCP collegato al gateway.

      Gli intervalli DHCP, se specificati, devono soddisfare i requisiti seguenti:
      • Gli indirizzi IP negli intervalli DHCP devono appartenere alla subnet configurata nel segmento. Gli intervalli DHCP non possono contenere indirizzi IP di più subnet.
      • Gli intervalli di IP non devono sovrapporsi all'indirizzo IP del server DHCP e agli indirizzi IP di binding statici di DHCP.
      • Gli intervalli di IP nel pool di IP DHCP non devono sovrapporsi tra loro.
      • Il numero di indirizzi IP in un intervallo DHCP non deve superare 65536.
    3. (Facoltativo) Modificare la durata del lease in secondi.
      Il valore predefinito è 86400. L'intervallo di valori valido è 60-4294967295. La durata del lease configurata durante la configurazione del server DHCP ha la precedenza sulla durata del lease specificata nel profilo DHCP.
    4. (Facoltativo) Immettere l'indirizzo IP del server DNS da utilizzare per la risoluzione dei nomi. Sono consentiti al massimo due server DNS.
      Se non viene specificato, al client DHCP non viene assegnato alcun DNS. Gli indirizzi IP del server DNS devono appartenere alla stessa subnet dell'indirizzo IP del gateway della subnet.
    5. (Facoltativo) Fare clic su Opzioni per configurare le opzioni DHCP.
      Per informazioni sulle ROUTE STATICHE SENZA CLASSE e altre Opzioni DHCP, vedere RFC3442 e Creazione di un server DHCP nella Guida all'amministrazione di NSX-T Data Center.
  4. (Facoltativo) Specificare un profilo DHCP. Se l'SDDC include più di un profilo DHC, è possibile utilizzare il menu a discesa Profilo DHCP per selezionare il nome del profilo del server DHCP che si desidera utilizzare per questo segmento.
  5. Fare clic su APPLICA per applicare la configurazione DHCP al segmento.