Il supporto dei comandi TRIM e UNMAP consente ai cluster vSAN di recuperare spazio quando i file vengono eliminati in una macchina virtuale, o quando lo spazio viene allocato per più scritture nello stesso file.

Il provisioning di macchine virtuali con dischi con thin provisioning consente di risparmiare spazio di archiviazione. Il disco inizia con piccole dimensioni, ed si espande per accogliere lo spazio di storage richiesto dal sistema operativo guest, fino alle dimensioni massime del disco allocate.

Anche con il thin provisioning, ci sono ostacoli all'utilizzo completamente efficiente dello spazio di archiviazione nei dischi delle macchine virtuali. Per impostazione predefinita, il disco della macchina virtuale non si compatta quando i file vengono eliminati nel sistema operativo guest. Inoltre, molti sistemi operativi guest indirizzano sempre le nuove scritture su blocchi di disco liberi. Ciò può causare l'aumento delle dimensioni di un piccolo file che viene scritto spesso, ad esempio un file di registro, con un consumo di una grande quantità di spazio su disco.

Il sistema operativo guest può inviare comandi TRIM/UNMAP per consentire al disco della macchina virtuale di recuperare lo spazio precedentemente utilizzato come spazio libero su disco.

Per impostazione predefinita, il supporto per questi comandi non è abilitato. Per richiedere che questa funzionalità sia abilitata per l'SDDC, contattare il team dell'account VMware. La funzionalità viene abilitata in base al cluster. È necessario riavviare le macchine virtuali del carico di lavoro nel cluster, per consentire loro di utilizzare questa funzionalità dopo l'abilitazione.

Quando si eliminano file di grandi dimensioni o si esegue un processo di recupero dello spazio pianificato per recuperare un grande blocco di capacità, il processo di recupero dello spazio può influire sui carichi di lavoro di produzione. Ciò si manifesta più spesso con l'aumento della latenza. Se possibile, pianificare processi di recupero di spazio elevato durante le ore non di punta, così da ridurre eventuali effetti potenziali. Al termine dell'operazione, il sistema può elaborare le eliminazioni in linea senza incorrere in problemi significativi.