VMware Cloud on AWS supporta prenotazioni persistenti SCSI-3 nelle macchine virtuali dei carichi di lavoro. È necessario utilizzare questa funzionalità quando si configura un cluster di failover Windows Server (WSFC) nell'SDDC.

Gran parte delle informazioni necessarie per configurare le macchine virtuali del carico di lavoro per il supporto di WSFC è spiegata in Impostazione di Clustering di failover in Windows Server su VMware vSphere nella documentazione del prodotto vSphere. In questo argomento vengono aggiunti alcuni passaggi necessari quando si desidera configurare WSFC per l'utilizzo dell'archiviazione vSAN nell'SDDC.

Un Clustering di failover Windows Server utilizza le prenotazioni persistenti SCSI-3 per gestire l'accesso condiviso alle risorse del disco in cluster. Affinché venga eseguita questa operazione le macchine virtuali nel cluster devono soddisfare diversi requisiti di configurazione:
  • Per consentire l'uso delle prenotazioni persistenti SCSI-3 è necessario accedere ai dischi condivisi tramite un controller SCSI con Condivisione bus SCSI impostato su Fisico.
  • Al fine di impedire operazioni di snapshot non supportate nei dischi condivisi, la Modalità dischi per tutti i dischi nel cluster deve essere impostata su Indipendente – Persistente.
In un VMware Cloud on AWS SDDC, vSAN supporta le prenotazioni persistenti SCSI-3 su un massimo di sei nodi delle applicazioni per cluster guest, con un massimo di 64 dischi condivisi.

Nota:

Quando un VMDK viene condiviso mediante prenotazioni persistenti SCSI-3, le operazioni della macchina virtuale come snapshot, storage vMotion verso o da un datastore vSAN, clonazione, estensione a caldo di un disco rigido e replica tramite vSphere Replication non sono supportate. Vedere articolo Knowledge Base 79616 di VMware per un approfondimento sulle configurazioni supportate.

Non è necessario abilitare il multi-writer VMDK nelle risorse del disco WSFC.

Per un approfondimento sulle linee guida dell'architettura e per conoscere procedure dettagliate per la configurazione e migrazione dei carichi di lavoro WSFC su VMware Cloud on AWS, consultare l'articolo tecnico su VMware Carichi di lavoro Microsoft SQL Server e VMware Cloud on AWS: progettazione, migrazione e configurazione e il post del blog di VMware Supporto cluster SQL Server nativo su vSAN.

Procedura

  1. Configurare il primo nodo nel cluster.
    1. Dopo il passaggio 12, impostare la modalità disco su Indipendente - Persistente.
    2. (Facoltativo) Assegnare al disco un criterio di archiviazione della macchina virtuale personalizzato.
      Sebbene non sia un requisito, è probabile che qualsiasi dato necessario per la protezione di WSFC possa usufruire di un criterio di storage dedicato.
  2. Configurare nodi aggiuntivi.
    Eseguire i passaggi descritti in Aggiungi dischi rigidi ai nodi aggiuntivi per cluster in host fisici con le seguenti aggiunte:
    1. Dopo il passaggio 11, impostare la modalità disco su Indipendente - Persistente.
    2. (Facoltativo) Assegnare al disco un criterio di archiviazione della macchina virtuale personalizzato.
  3. Utilizzare la procedura guidata Microsoft Create Cluster per convalidare il cluster.
    Nota:

    Durante la convalida, la procedura guidata visualizza un avviso nella categoria Archivio e nella sottocategoria Convalida prenotazione persistente spazi di archiviazione. Questo avviso non è applicabile quando si configura un Cluster di failover Windows Server nell'SDDC e può essere ignorato in modo sicuro.