In questo esempio, si verifica la sussistenza della proprietà dei domini pubblici dell'azienda ACME che si intende federare in qualità di Amministratore aziendale.

In questo passaggio, si specificano i nomi dei domini e sottodomini pubblici che si desidera federare. Quando si accede per la prima volta all'organizzazione della federazione ACME, la configurazione della federazione utilizza per impostazione predefinita il dominio di primo livello ottenuto dell'indirizzo e-mail utilizzato per accedere a VMware Cloud services. Se i dipendenti dell'ACME accedono a VMware Cloud services da qualsiasi altro dominio o sottodominio, è necessario specificare e verificare tutti questi domini per la federazione con VMware Cloud services.

Prerequisiti

  • Assicurarsi di aver effettuato l'accesso all'organizzazione della federazione ACME come Amministratore aziendale.
  • Verificare che sia possibile accedere alla console di amministrazione dell'host di acme.com.
  • Verificare di disporre delle autorizzazioni necessarie per modificare i record DNS di acme.com.

Procedura

  1. Nel passaggio Verifica domini del workflow, fare clic su Inizia.
  2. Nella casella di testo Domini che viene aperta, immettere acme.com.
  3. Fare clic su Avanti.
    Per il dominio acme.com viene generato un codice .txt che viene visualizzato nella sezione Aggiungi record TXT del passaggio Verifica domini.
  4. Nel workflow di federazione self-service, passare a Verifica domini > Aggiungi record TXT.
  5. Copiare il codice che appare accanto al nome di dominio acme.com.
    Questo lungo codice è composto da lettere, numeri e simboli necessari quando si apre la console di amministrazione dell'host del dominio. Se si cambia dispositivo per completare il passaggio successivo, assicurarsi di incollare e salvare il codice in un file di testo, in modo da averlo a portata di mano quando si modificano i record DNS per il dominio.
  6. Aprire la console di amministrazione dell'host per acme.com.
    1. Nella console di amministrazione dell'host, passare alla pagina dei record DNS.
    2. Aggiungere un nuovo record di tipo TXT ai record DNS e immettere il valore copiato.
      Nota: Se i record DNS contengono già altri record TXT di VMware, non modificarli.
  7. Tornare al passaggio Verifica domini > Aggiungi record TXT nel workflow della federazione self-service e fare clic su Avanti.
    La sezione Verifica domini del workflow si espande con la richiesta di specificare il dominio per la verifica.
  8. Fare clic su Verifica.

Operazioni successive

Sono stati modificati i record DNS del dominio aziendale acme.com e questo è stato inviato per la verifica con VMware Cloud services. Potrebbero essere necessarie fino a 72 ore dopo la modifica dei record di testo DNS affinché sia resa effettiva. Si potrà procedere con il workflow della federazione self-service una volta che lo stato del dominio inviato per la federazione sia diventato Verificato.