VMware Fusion 11.1.0 | 14 maggio 2019 | Build 13668589

Contenuto delle Note di rilascio

Le note di rilascio riguardano i seguenti argomenti.

Informazioni su VMware Fusion

VMware Fusion 11® è il modo più semplice, veloce e affidabile di eseguire Windows e altri sistemi operativi basati su x86 sul Mac, senza doverlo riavviare.

Per ulteriori informazioni, vedere la più ampia documentazione di VMware Fusion.

Novità

Questa versione di VMware Fusion è un aggiornamento gratuito per tutti gli utenti di VMware Fusion 11. Questa versione offre quanto segue:

  • Supporto per i seguenti sistemi operativi come guest.
    • Windows 10 19H1
    • Ubuntu 19.04
    • RHEL 8.0
    • Fedora 30
    • ESXi 6.7 U2
  • Correzioni di bug e aggiornamenti della sicurezza.

Correzioni importanti

In questa versione di VMware Fusion è stato risolto il problema seguente:

Versioni precedenti

Le caratteristiche e i problemi noti delle versioni precedenti a VMware Fusion 11 sono descritti nelle note di rilascio di ciascuna versione. Per visualizzare le note di rilascio di una versione precedente, fare clic sul collegamento appropriato:

Problemi risolti

  • Il numero di serie generato da Fusion per la macchina virtuale macOS contiene caratteri speciali.

    Il numero di serie generato da Fusion per il sistema operativo guest macOS contiene caratteri speciali. A causa di questo numero di serie non valido, le notifiche push di Apple per alcune applicazioni di terze parti installate nella macchina virtuale macOS non funzionano.

    In questa versione il problema è stato risolto.

    In Fusion 11.1.0, per la macchina virtuale macOS appena creata, il numero di serie nel nuovo sistema operativo guest contiene solo caratteri alfanumerici. Per qualsiasi macchina virtuale macOS esistente, il numero di serie rimane invariato.

    Se l'utente desidera che la macchina virtuale macOS esistente utilizzi un numero di serie che contiene solo caratteri alfanumerici, è necessario aggiungere manualmente l'opzione seguente nel file di configurazione della macchina virtuale (file .vmx):
    smbios.restrictSerialCharset = "TRUE"

  • Non è possibile utilizzare la crittografia del disco FileVault di macOS nella macchina virtuale quando si utilizza l'hardware virtuale versione 15 o successiva.

    Non è possibile avviare una macchina virtuale macOS quando il sistema operativo guest utilizza la crittografia del disco FileVault e la macchina virtuale utilizza l'hardware virtuale versione 15 o successiva. Quando una macchina virtuale interessata viene attivata, viene visualizzato un cerchio con una barra e il sistema operativo guest non viene avviato.

    In questa versione il problema è stato risolto.

  • Negli host Mac con GPU AMD, quando alcune applicazioni 3D vengono eseguite in una macchina virtuale, nella macchina virtuale si verifica un arresto anomalo.

    Negli host Mac con GPU AMD, quando alcune applicazioni 3D vengono eseguite in una macchina virtuale, nella macchina virtuale si verifica un arresto anomalo a causa di un problema del driver host AMD Metal.

    In questa versione il problema è stato risolto.

  • L'utilità Virtual Disk Manager (vmware-vdiskmanager) per convertire il disco non viene eseguita correttamente.

    Quando si utilizza l'utilità Virtual Disk Manager (vmware-vdiskmanager) per eseguire una conversione del disco virtuale, il comando non riesce e restituisce un messaggio simile al seguente: Ricevuto segnale 11.

    In questa versione il problema è stato risolto.

    Nota: affinché vmware-vdiskmanager funzioni, è necessario avviare Fusion. Ulteriori dettagli sono disponibili nell'articolo della Knowledge Base di VMware https://kb.vmware.com/s/article/65163.

  • Il comando 'vmrun start' con il parametro 'nogui' non riesce ad avviare una macchina virtuale se il file vmx all'interno del bundle della macchina virtuale è bloccato.

    Il file vmx è bloccato e viene creato un file vmx.lck nel bundle di una macchina virtuale, quando la macchina virtuale:

    • È in esecuzione o
    • È selezionata nella finestra Libreria macchina virtuale o
    • La finestra Macchina virtuale, la finestra Impostazioni o la finestra Snapshot è aperta

    Quando il file vmx.lck è presente, l'esecuzione del comando 'vmrun start' con il parametro 'nogui' nella macchina virtuale non riesce e restituisce il seguente errore:
    Errore: Errore di accesso al file sul sistema operativo host o guest

    In questa versione il problema è stato risolto.

    Ora, quando il file vmx.lck è presente, l'esecuzione del comando 'vmrun start' con il parametro 'nogui' avvia la macchina virtuale correttamente.

  • L'attributo "Apri in bassa risoluzione" di VMware Fusion.app non è modificabile.

    Nel pannello "Informazioni" di VMware Fusion.app, la casella di controllo "Apri in bassa risoluzione" è disattivata e non è modificabile.
    L'attributo "Apri in bassa risoluzione" era modificabile in Fusion 10, ma è diventato non modificabile in Fusion 11.

    In questa versione il problema è stato risolto.

  • Fusion non è in grado di attivare alcuna macchina virtuale nel sistema operativo host macOS Mojave 10.14.4 o versione successiva con Hyper-Threading disabilitato.

    Se Hyper-Threading viene disabilitato mediante l'utilità smtctl fornita nell'articolo della Knowledge Base di VMware https://kb.vmware.com/s/article/57138 o tramite altri metodi in un sistema operativo host macOS Mojave 10.14.4 o versione successiva, Fusion non riesce ad attivare alcuna macchina virtuale e restituisce l'errore seguente: "Impossibile trovare un peer process valido per la connessione".

    Questo problema si verifica solo in macOS Mojave 10.14.4 o versione successiva. Questo errore non si verifica nelle versioni di macOS precedenti alla 10.14.4.

    In questa versione il problema è stato risolto.

Problemi noti

  • Non è possibile incollare il file copiato dal sistema operativo host in alcuni sistemi operativi guest Linux.

    Dopo aver copiato un file o una cartella dal sistema operativo host, il successivo tentativo di incollare il file o la cartella copiati in alcuni sistemi operativi guest Linux non riesce. Questo problema si verifica nelle macchine virtuali Fedora 30, RHEL 8.0 e Ubuntu 19.04.

    Soluzione: Utilizzare la funzionalità Cartelle condivise per condividere il file o la cartella tra il sistema operativo host e il sistema operativo guest.

  • Una macchina virtuale installata o aggiornata con la versione Windows 10 19H1 non si avvia se l'impostazione IOMMU è abilitata.

    In una macchina virtuale Windows 10, installata o aggiornata con la versione Windows 10 19H1 rilasciata di recente, in cui l'impostazione IOMMU è abilitata, il processo di avvio non riesce.

    Tuttavia, questo problema non si verifica per una macchina virtuale Windows 10 installata con Windows 10 1809 o versioni precedenti.

    Soluzione:

    Opzione 1: Eseguire i passaggi seguenti:

    1. Spegnere la macchina virtuale.
    2. Aprire le impostazioni di Pprocessori e memoria.
    3. Deselezionare la casella di controllo "Abilita IOMMU in questa macchina virtuale".

    Opzione 2: Seguire le istruzioni fornite nell'articolo della Knowledge Base di VMware https://kb.vmware.com/s/article/68043.

  • Nelle macchine virtuali con Red Hat Enterprise Linux 8.0 installato manualmente, si verificano prestazioni di visualizzazione scarse.

    I pacchetti mesa-libxatracker e xorg-x11-drv-vmware non sono installati per impostazione predefinita in Red Hat Enterprise Linux 8.0. Ciò causa prestazioni di visualizzazione scarse negli ambienti desktop di X Window System (X11). Inoltre, la funzione resolutionSet non viene eseguita correttamente anche se VMware Tools è installato.

    Soluzione:

    Scegliere una delle soluzioni seguenti:

    • Utilizzare Easy Install per installare Red Hat Enterprise Linux 8.0 come sistema operativo guest.
      OPPURE
    • Installare manualmente i pacchetti mesa-libxatracker e xorg-x11-drv-vmware.
  • La macchina virtuale non si avvia se Fusion viene distribuito in un host macOS 10.14.5 o versione successiva che non dispone di accesso a Internet.

    Dopo aver utilizzato il pacchetto di distribuzione di massa di Fusion "Deploy VMware Fusion.mpkg" per distribuire Fusion in un sistema operativo macOS 10.14.5 o versione successiva che non dispone di accesso a Internet, le estensioni del kernel Fusion non possono essere caricate al momento dell'avvio dell'istanza di Fusion distribuita e la macchina virtuale non viene avviata correttamente.

    Soluzione:

    Per risolvere il problema, utilizzare uno dei metodi seguenti:

    • Verificare che l'host macOS 10.14.5 o versione successiva in cui Fusion è distribuito disponga di accesso a Internet.
    • Quando si prepara "Deploy VMware Fusion.mpkg" per la distribuzione di massa, eseguire i passaggi seguenti per aggiungere il ticket notarile in "VMware Fusion.app" all'interno di "Deploy VMware Fusion.mpkg":
      1. In Terminale, impostare la directory in cui si trova "Deploy VMware Fusion.mpkg".
      2. In Terminale, eseguire il comando seguente:
        /Applications/Xcode.app/Contents/Developer/usr/bin/stapler staple "Deploy VMware Fusion.mpkg/Contents/00Fusion_Deployment_Items/VMware Fusion.app"
        Il comando restituisce un messaggo che indica che "The staple and validate action worked!"

        Nota: la versione dell'applicazione Xcode deve essere 10.1 o successiva
    • Utilizzare "Deploy VMware Fusion.mpkg" per distribuire Fusion nell'host macOS 10.14.5 o versione successiva. L'istanza di Fusion distribuita può avviare le estensioni del kernel e attivare la macchina virtuale anche se l'host non dispone di accesso a Internet.
check-circle-line exclamation-circle-line close-line
Scroll to top icon