VMware Fusion 12 | 14 settembre 2020 | Build 16880131

Contenuto delle Note di rilascio

Le note di rilascio riguardano i seguenti argomenti.

Informazioni su VMware Fusion

VMware Fusion® 12 è il modo più semplice, veloce e affidabile di eseguire Windows e altri sistemi operativi basati su x86 sul Mac, senza doverlo riavviare.

Per ulteriori informazioni, vedere la più ampia documentazione di VMware Fusion.

Requisiti di sistema

  • Hardware
    Modelli Mac che supportano macOS 10.15 Catalina e versioni successive.

  • Software
    macOS 10.15 Catalina e versioni successive.

Novità

    Prodotto gratuito per uso personale e non commerciale

    Fusion Player (in precedenza Fusion Standard) ora è gratuito per l'uso personale e non commerciale.

  • Supporto di macOS 11 Big Sur
    • Esecuzione di macOS 11 Big Sur come sistema operativo host.
    • Esecuzione di macOS 11 Big Sur come macchina virtuale.
  • Supporto di DirectX 11 e OpenGL 4.1
    • È stato aggiunto il supporto per DirectX 11 (DX11) e OpenGL 4.1 nel sistema operativo guest.
    • Requisiti hardware per DirectX 11 e OpenGL 4.1:
      • MacPro 2013 e successivi
      • iMac 27" 2014 e successivi
      • MacBook Pro 13" 2015 e successivi
      • MacBook Pro 15" 2015 e successivi con doppia scheda grafica e successivi
      • MacBook Air 2015 e successivi
      • MacBook 2015 e successivi
      • iMac 21" 2015 e successivi
      • iMac Pro 2017 e successivi
      • MacMini 2018 e successivi
    • Requisiti software per DirectX 11 e OpenGL 4.1:
      • SO guest: Windows 7 o versione successiva o Linux con vmwgfx.
  • Supporto GPU esterna

    Fusion fornisce il supporto per la GPU esterna quando questa è connessa all'host. Scegliere l'opzione Preferisci GPU esterna dall'interfaccia utente di Fusion.

  • Grafica in sandbox

    La sicurezza delle macchine virtuali è stata ottimizzata tramite la rimozione del rendering grafico da VMX e la sua esecuzione come processo sandbox separato.

  • Supporto di nuovi sistemi operativi guest
    • RHEL 8.2
    • Debian 10.5
    • Fedora 32
    • CentOS 8.2
    • SLE 15 SP2
    • FreeBSD 11.4
    • ESXi 7.0
  • Supporto controller USB 3.1

    Il controller XHCI virtuale della macchina virtuale è stato modificato da USB 3.0 a USB 3.1 per supportare 10 Gbps.

  • Macchina virtuale con scalabilità più ampia
    • 32 CPU virtuali
    • 128 GB di memoria virtuale
      Nota: l'esecuzione di macchine virtuali con 32 vCPU richiede che i sistemi operativi host e guest supportino entrambi 32 processori logici.
    • 8 GB di memoria grafica virtuale
  • Creazione di una macchina virtuale da una partizione di ripristino APFS (ora limitatamente all'host macOS 10.15)
  • Miglioramenti delle prestazioni
    • Velocità di trasferimento file migliorate (Trascina e rilascia, copia e incolla, HGFS)
    • Tempo di shutdown della macchina virtuale migliorato.
    • Prestazioni dei container migliorate.
  • Supporto per vSphere 7.0

    In Fusion 12 è possibile eseguire le seguenti operazioni:

    • Connessione a vSphere 7.0.
    • Caricamento di una macchina virtuale locale su vSphere 7.0.
    • Download di una macchina virtuale remota in esecuzione su vSphere 7.0 sul desktop locale.
  • Accesso al registro immagini del container

    È stata aggiunta la possibilità di accedere a un registro immagini del container con il comando vctl login.

  • Supporto di Kubernetes

    Fusion 12 ora supporta cluster kubernetes KIND.

  • Supporto dell'accessibilità migliorato

    Sono stati aggiunti miglioramenti dell'accessibilità in modo che Fusion sia conforme ai criteri WCAG 2.1.

Informazioni sui prodotti supportati

  • Rimozione di macchine virtuali con restrizioni
    La macchina virtuale con restrizioni ha raggiunto il fine vita ed è stata rimossa da VMware Fusion 12.
  • Rafforzamento della sicurezza della REST API
    La REST API ora è disponibile solo sull'host locale.

Correzioni importanti

In questa versione di VMware Fusion sono stati risolti i problemi seguenti:

  • Fusion risolve una vulnerabilità di escalation dei privilegi dovuta al modo in cui consente di configurare il percorso a livello di sistema. Il progetto Common Vulnerabilities and Exposures (cve.mitre.org) ha assegnato a questo problema l'identificativo CVE-2020-3980. Per ulteriori informazioni, vedere VMSA-2020-0020.

Problemi risolti

  • I dispositivi USB non vengono riconosciuti dopo la riattivazione del Mac dalla modalità Stop

    Un dispositivo USB connesso al sistema operativo guest non viene riconosciuto dopo che il Mac viene riattivato dalla modalità Stop.

    Questo problema è stato risolto.

  • Impossibile utilizzare un'unità USB da 2 TB nel sistema operativo guest dopo l'aggiornamento a Fusion 11.5.5

    Le unità USB da 2 TB non vengono riconosciute nel sistema operativo guest.

    Questo problema è stato risolto.

  • Impossibile utilizzare i dispositivi USB nei sistemi operativi guest macOS Mojave.

    Impossibile connettere i dispositivi USB ai sistemi operativi guest macOS Mojave perché non vengono riconosciuti.

    Questo problema è stato risolto.

  • I dati degli utenti in un volume anonimo vengono persi quando il container viene arrestato

    Se una directory host non è montata su un volume anonimo di un container utente nel volume anonimo non sono persistenti dopo l'arresto del container.

    Questo problema è stato risolto.

Problemi noti

  • Impossibile accedere all'inoltro della porta in una macchina virtuale NAT se il traffico viene instradato attraverso lo stack IP dell'host negli host Big Sur

    Negli host di Big Sur, se l'utente configura l'inoltro della porta NAT in Fusion, il servizio in esecuzione nella macchina virtuale non è disponibile sull'host macOS utilizzando localhost:exposedPort, hostIP:exposedPort o 127.0.0.1: exposedPort; non è inoltre possibile accedere all'inoltro della porta in una macchina virtuale NAT utilizzando hostIP:exposedPort.

    Soluzione: accedere all'inoltro della porta NAT tramite un'altra macchina fisica con Windows o macOS, oppure
    accedere all'inoltro della porta NAT da una macchina virtuale con bridge in esecuzione sulla stessa macchina Mac della macchina virtuale NAT.

  • L'indirizzo IP della macchina virtuale deve essere modificato per l'inoltro della porta NAT affinché funzioni dopo l'aggiornamento di Fusion sugli host Big Sur

    Se l'utente configura l'inoltro della porta NAT su Fusion 11, l'inoltro della porta potrebbe non essere accessibile dopo l'aggiornamento a Fusion 12 su Big Sur perché l'indirizzo IP della macchina virtuale cambia dopo l'aggiornamento.

    Soluzione: Modificare l'indirizzo IP utilizzato per l'inoltro della porta all'indirizzo IP corrente assegnato alla macchina virtuale.

  • Gli utenti non sono in grado di acquisire pacchetti di trasferimento nella stessa subnet di una rete virtuale all'interno di una macchina virtuale.

    L'interfaccia virtuale della macchina virtuale non segnala gli scambi di pacchetti tra altre macchine virtuali nella stessa subnet sugli host Big Sur.

    Soluzione: utilizzare l'interfaccia virtuale sull'host per acquisire le informazioni sul traffico nella subnet. Ad esempio, utilizzare il bridge100 dell'interfaccia su host macOS per acquisire il traffico nella subnet.

  • Se si utilizzano più monitor in modalità a schermo intero e lo schermo esterno viene scollegato e ricollegato, nella stessa visualizzazione verranno creati più spazi a schermo intero

    La schermata del sistema operativo guest non può essere aggiornata alla topologia dello schermo prevista e l'utente non è in grado di interagire con il sistema operativo guest utilizzando la tastiera e il mouse dopo che un monitor esterno è stato scollegato e poi ricollegato.

    Soluzione: tornare alla modalità Finestra singola, poi passa a Schermo intero.
     

  • Jumbo Frame non può essere abilitato per reti virtuali NAT e solo host su host Big Sur

    L'opzione di configurazione MTU non è disponibile nell'interfaccia utente di Fusion sugli host Big Sur.

    Soluzione:

    1. per attivare Jumbo Frame sull'host macOS, andare a Preferenze di Sistema > Rete > Avanzate > Hardware > MTU.
    2. Modificare la rete della macchina virtuale in modalità con bridge per utilizzare la funzionalità Jumbo Frame.
  • Impossibile avviare una macchina virtuale macOS Big Sur in modalità Recupero o installare macOS Big Sur da Recupero host

    Una macchina virtuale che esegue macOS Big Sur è bloccata in un ciclo di riavvio dopo il tentativo di avviare il sistema operativo guest in Recupero tenendo premuto il tasto Comando+R durante l'avvio. Il tentativo di creare una nuova macchina virtuale Big Sur dalla partizione Recupero dell'host comporta lo stesso errore.

    Per ripristinare il funzionamento normale di una macchina virtuale macOS Big Sur esistente, svuotare la RAM non volatile della macchina virtuale (NVRAM) tenendo premuta la combinazione di tasti Comando+Opzione+P+R.

  • Una volta completata l'operazione di installazione standard, VMware Tools non è installato nel sistema operativo guest

    L'installazione standard non installerà VMware Tools in alcuni sistemi operativi guest, compresi Windows 7, Windows Server 2012 R2 e Windows Server 2008 R2. Ciò è dovuto al fatto che alcuni pacchetti di aggiornamento di Windows specifici devono essere installati manualmente prima dell'installazione di VMware Tools.

    Soluzione: eseguire i passaggi seguenti una volta che il sistema operativo guest è pronto:

    Per guest Windows 7 e Windows Server 2008 R2:

    1. consultare le informazioni riportate qui: https://support.microsoft.com/it-it/help/4472027/2019-sha-2-code-signing-support-requirement-for-windows-and-wsus.
    2. Ottenere manualmente l'aggiornamento di Windows, quindi eseguire il download e installare gli aggiornamenti di Windows richiesti, disponibili all'indirizzo https://support.microsoft.com/it-it/help/4474419/sha-2-code-signing-support-update e https://support.microsoft.com/it-it/help/4490628/servicing-stack-update-for-windows-7-sp1-and-windows-server-2008-r2.
    3. Installare manualmente VMware Tools nel sistema operativo guest.


    Per il guest Windows Server 2012 R2:

    1. Ottenere manualmente l'aggiornamento di Windows, quindi scaricare e installare il pacchetto di aggiornamento (KB2919355) da https://www.microsoft.com/it-IT/download/details.aspx?id=42334 .
    2. Installare .NET 3.5 Framework dall'aggiunta guidata di ruoli e funzionalità.
    3. Installare manualmente VMware Tools nel sistema operativo guest.


    Per installare manualmente VMware Tools:

    1. Eseguire il montaggio di /Applications/VMware Fusion.app/Contents/Library/isoimages/windows.iso nel CD/DVD della macchina virtuale, quindi collegarsi al CD/DVD.
    2. Aprire il CD/DVD sul guest e installare VMware Tools nel sistema operativo guest.
check-circle-line exclamation-circle-line close-line
Scroll to top icon