Per integrare Horizon Cloud con VMware Identity Manager, è necessario un tenant di Horizon Cloud, un tenant di VMware Identity Manager e un connettore di VMware Identity Manager. È necessario installare il connettore in locale con line-of-sight verso il tenant di Horizon Cloud.

Figura 1. Integrazione di Horizon Cloud con un connettore distribuito in locale


Connector on-premise


  1. Il connettore sincronizza le informazioni su utenti e gruppi da Active Directory dal tenant di VMware Identity Manager.

  2. Il connettore sincronizza i permessi di utenti e gruppi di Horizon Cloud dal tenant di Horizon Cloud al tenant di VMware Identity Manager.

  3. L'utente finale accede a un desktop o a un'applicazione come riportato di seguito:

    1. L'utente finale si collega al servizio VMware Identity Manager e fa clic su un desktop o su un'applicazione.

    2. Il servizio genera un URL di avvio e lo inoltra al client Horizon. L'URL di avvio include un ID risorsa utente SAML.

    3. Horizon Client accede all'URL di avvio.

    4. Il tenant di Horizon Cloud riceve la richiesta e convalida l'ID dell'artefatto SAML con il servizio VMware Identity Manager.

    5. Se l'ID dell'artefatto SAML viene convalidato dal servizio VMware Identity Manager, il tenant di Horizon Cloud esegue lo streaming del desktop o dell'applicazione in Horizon Client.

Installazione Connector

Per l'integrazione di Horizon Cloud, è necessaria la versione del connettore 2016.1.1 o successiva. L'integrazione di più tenant di Horizon Cloud con un singolo tenant di VMware Identity Manager è supportata nella versione 2017.8.1.0 e successive del connettore.

Per informazioni sull'installazione del connettore Windows, vedere Installazione e configurazione di VMware Identity Manager Connector (Windows).

Dopo aver installato e configurato il connettore, creare una directory nel tenant di VMware Identity Manager e sincronizzare gli utenti e i gruppi di Active Directory che dispongono di permessi per i desktop e le applicazioni di Horizon Cloud.