30 ottobre 2020

VMware SD-WAN Orchestrator versione R410-20201028-GA
VMware SD-WAN Gateway versione R410-20201028-GA
VMware SD-WAN Edge versione R410-20201028-GA

Controllare periodicamente le aggiunte e gli aggiornamenti delle presenti note di rilascio.

Contenuto delle note di rilascio

Le note di rilascio riguardano i seguenti argomenti:

Uso consigliato

Questa versione è consigliata per tutti i clienti che richiedono le funzionalità e le caratteristiche disponibili in questa versione. 

Compatibilità

Le istanze di Orchestrator, Gateway e Hub Edge con versione 4.1.0 supportano tutte le istanze di VMware SD-WAN Edge 3.0.0 o versioni successive.

Nuove funzionalità

VMware Edge Network Intelligence™

VMware Edge Network Intelligence™ è una soluzione AIOps indipendente dal fornitore basata sulla tecnologia di Nyansa, che VMware ha acquisito nel febbraio del 2020. Con VMware SD-WAN versione 4.1.0, la funzionalità VMware Edge Network Intelligence è stata integrata in VMware SD-WAN™ per offrire informazioni dettagliate e visibilità relative agli utenti e ai dispositivi Internet of Things (IoT), nonché una comprensione completa end-to-end dell'intera rete dell'Edge. Grazie a questa integrazione, VMware Edge Network Intelligence può estrarre dati da punti di osservazione diversi per ogni flusso di applicazioni, tra cui controller wireless, switch LAN, servizi di rete, VMware SD-WAN Edge, cluster di VMware SD-WAN Edge e metriche delle prestazioni delle applicazioni. La soluzione offre una visibilità approfondita sull'esperienza del client per ogni applicazione con informazioni dettagliate interattive per la correzione proattiva. 

Con questa versione, la funzionalità di raccolta dati VMware Edge Network Intelligence è integrata nel firmware VMware SD-WAN Edge consentendo la raccolta dei dati inline. La soluzione integrata è disponibile in tutti i modelli di VMware SD-WAN Edge, incluse le appliance di Virtual Edge. La funzionalità Zero Touch Provisioning di VMware SD-WAN Edge esegue il provisioning di VMware Edge Network Intelligence e viene configurata centralmente utilizzando VMware SD-WAN Orchestrator. Una volta eseguito il provisioning dell'Edge, la funzionalità di analisi raccoglie i dati, esegue l'ispezione avanzata dei pacchetti di tutto il traffico, identifica le applicazioni di rete e mette il traffico in correlazione con le informazioni dell'utente. Le tendenze e le analisi dei metadati vengono quindi inviati direttamente al motore di analisi cloud di VMware Edge Network Intelligence. I clienti potranno accedere facilmente all'interfaccia utente di VMware Edge Network Intelligence dall'interfaccia utente di VMware SD-WAN Orchestrator.  

I clienti di VMware SD-WAN esistenti possono utilizzare VMware Edge Network Intelligence aggiornando il software e aggiungendo una licenza. Per aggiungere questa funzionalità a una piattaforma VMware SD-WAN esistente, rivolgersi a un account manager. 

Casi d'uso di VMware Edge Network Intelligence

  • Controllo delle applicazioni: analizza oltre 3.000 applicazioni, monitorando le prestazioni per il rilevamento e l'isolamento degli errori. In questo modo, i team IT possono verificare quali sono i client di un'applicazione con le prestazioni peggiori, stabilire se il problema è sistematico o isolato e confrontare le prestazioni con altre posizioni all'interno dell'organizzazione e con i peer del settore.
  • Esperienza dell'utente finale wireless e cablata migliorata: migliora significativamente e quantifica l'esperienza degli utenti finali e dei dispositivi IoT in qualsiasi posizione, contribuendo a stabilire se un problema di applicazione percepito è dovuto a problemi della rete Wi-Fi locale, della rete a banda larga, della WAN, dei servizi di rete o dell'applicazione.
  • Continuità aziendale e lavoro da casa: consente ai team IT di gestire la forza lavoro remota raccogliendo i dati delle applicazioni relativi all'esperienza utente direttamente dalle applicazioni SaaS e combinandoli con i dati di telemetria ricevuti da un'applicazione client installata sul dispositivo dell'utente finale.
  • Verifica delle modifiche e ritorno sugli investimenti (ROI): consente di verificare le modifiche confrontando le prestazioni prima e dopo averle apportate. In questo modo sono disponibili dati quantificabili che consentono di stabilire se la modifica ha risolto il problema o se è necessario un rollback, prima ancora che gli utenti aprano richieste di supporto per segnalare il problema. Ciò consente di motivare il ROI.
  • Isolamento degli errori e consigli: isola un errore nella LAN client, nella WAN, nella LAN del data center, nel cloud, in Internet o nell'applicazione. L'utilizzo di algoritmi di Machine Learning (ML) come il clustering, analizza i dati di rete cronologici per determinare dove si verifica il problema e offre consigli e stime per il team IT.

Modifiche dell'API di Orchestrator

Il riferimento completo all'API 4.1.0 è disponibile tramite code.vmware.com.

Le modifiche apportate in questa versione sono le seguenti:

  • Nuovi endpoint
    • post /analytics/getAnalyticsSystemUrl
    • post /enterprise/getAnalyticsConfiguration
    • post /enterprise/insertOrUpdateAnalyticsConfiguration
  • Nuovi parametri di richiesta
    • post /edge/edgeProvision
    • Nuovo parametro di richiesta: analyticsMode (in: body, type: string)

Cronologia delle versioni del documento

29 ottobre 2020. Prima edizione.

Problemi risolti

I problemi risolti sono raggruppati come segue.

Problemi risolti dell'Edge o del gateway

Risolti nella versione R410-20201028

Nella versione di Edge e Gateway R400-20201002 sono stati risolti i seguenti problemi.

  • Problema 33195 risolto:

    I join PIM potrebbero non riuscire in VMware SD-WAN Hub quando sono presenti più di 1280 router adiacenti multicast.

Problemi risolti di Orchestrator

Risolti in R410-20201028-GA

Nella versione di Orchestrator R400-20201001-GA sono stati risolti i seguenti problemi 

  • Problema 47279 risolto:

    Il modello IKE/IPSec non è corretto per le destinazioni non SD-WAN tramite gateway di tipo "Firewall generico" (VPN basato su criteri).

  • Problema 47910 risolto:

    Quando si modifica la configurazione di una destinazione non SD-WAN tramite gateway con tipo Check Point dalla schermata Monitora > Servizi di rete, la VPN primaria diventa inattiva a causa di VMware SD-WAN Orchestrator che invia in push un aggiornamento della configurazione che include il tipo di NVS errato.

Problemi noti

Problemi ancora irrisolti nella versione 4.1.0

I problemi noti sono raggruppati come segue.

Problemi noti di Edge/Gateway
  • Problema 14655:

    Se si collega o si scollega un adattatore SFP, il dispositivo può bloccarsi nell'Edge 540, Edge 840 e Edge 1000 e richiedere un riavvio fisico.

    Soluzione alternativa: l'Edge deve essere riavviato fisicamente.  Tale operazione può essere effettuata sia su Orchestrator tramite Azioni remote (Remote Actions) > Riavvia Edge (Reboot Edge) oppure tramite il ciclo di alimentazione dell'Edge.

  • Problema 25504:

    I costi di routing statici superiori a 255 potrebbero comportare un ordinamento delle route imprevedibile.  

    Soluzione alternativa: utilizzare un costo della route compreso tra 0 e 255

  • Problema 25595:

    Potrebbe essere necessario riavviare il servizio affinché le modifiche apportate a una SLA statica su un overlay WAN funzionino correttamente.  

    Soluzione alternativa: riavviare l'Edge dopo aver aggiunto e rimosso una SLA statica dall'overlay WAN

  • Problema 25742:

    Il traffico conteggiato come underlay è limitato al massimo della capacità verso il VMware SD-WAN Gateway, anche se è inferiore alla capacità di un link WAN privato che non è connesso al gateway.  

  • Problema 25758:

    I link WAN USB potrebbero non essere aggiornati correttamente quando si passa da una porta USB a un'altra fino a quando non viene riavviato il VMware SD-WAN Edge.  

    Soluzione alternativa: riavviare l'Edge dopo aver spostato i link WAN USB da una porta all'altra.

  • Problema 25855:

    Un grande aggiornamento della configurazione nel gateway partner (ad esempio, 200 VRF abilitati per BGP) può causare un aumento della latenza di circa 2-3 secondi per il traffico tramite il VMware SD-WAN Gateway.

    Soluzione alternativa: nessuna soluzione alternativa disponibile.

  • Problema 25921:

    Quando sono presenti tremila Edge di filiale connessi all'hub, il failover ad alta disponibilità dell'hub VMware SD-WAN richiede più tempo del previsto (fino a 15 secondi).  

  • Problema 25997:

    Il VMware SD-WAN Edge potrebbe richiedere un riavvio per passare correttamente il traffico su un'interfaccia instradata che è stata convertita in una porta commutata.  

    Soluzione alternativa: riavviare l'Edge dopo aver apportato la modifica della configurazione.

  • Problema 26421:

    Per creare i tunnel al cluster, a un cluster di hub VMware SD-WAN si deve assegnare anche il gateway partner primario per qualsiasi sito di filiale.  

  • Problema 28175:

    Il NAT dei criteri di business non riesce quando l'IP NAT si sovrappone con l'indirizzo IP dell'interfaccia del VMware SD-WAN Gateway.  

  • Problema 31210:

    VRRP: ARP non viene risolto nel client LAN per l'indirizzo IP virtuale VRRP quando il VMware SD-WAN Edge è master con un segmento CDE non globale in esecuzione nell'interfaccia LAN. 

  • Problema 32731:

    Le route predefinite condizionali annunciate tramite OSPF potrebbero non essere ritirate correttamente quando la route è disattivata. La riabilitazione e la disabilitazione della route verranno ritirate correttamente. 

  • Problema 32960:

    L'interfaccia "Negoziazione automatica" e "Velocità" potrebbe essere visualizzata erroneamente nell'interfaccia utente Web locale per gli VMware SD-WAN Edge attivati.

  • Problema 32981:

    L'impostazione di velocità e duplex come hardcoded su una porta abilitata per DPDK potrebbe richiedere il riavvio di un VMware SD-WAN Edge affinché le configurazioni abbiano effetto in quanto richiede la disabilitazione di DPDK.

  • Problema 34254:

    Quando viene creato un CSS di Zscaler e per il segmento globale sono configurate le impostazioni FQDN/PSK, queste impostazioni vengono copiate in segmenti non globali per formare tunnel IPSec a un CSS di Zscaler.

  • Problema 35778:

    Quando in un'interfaccia singola sono presenti più link WAN definiti dall'utente, solo uno di questi link WAN può disporre di un tunnel GRE a Zscaler. 

    Soluzione alternativa: utilizzare un'interfaccia diversa per ogni link WAN che deve creare tunnel GRE a Zscaler.

  • Problema 35807:

    Un'interfaccia instradata DPDK verrà completamente disabilitata se l'interfaccia viene disabilitata e riabilitata da VMware SD-WAN Orchestrator. 

  • Problema 36923:

    Il nome del cluster potrebbe non essere aggiornato correttamente nella descrizione dell'interfaccia NetFlow per un VMware SD-WAN Edge collegato a tale cluster come hub.

  • Problema 38682:

    Un VMware SD-WAN Edge che funge da server DHCP in un'interfaccia abilitata per DPDK potrebbe non generare correttamente gli eventi "Nuovo dispositivo client" per tutti i client connessi.

  • Problema 38767:

    Quando un overlay WAN per il quale sono già stati configurati tunnel GRE a Zscaler passa da essere rilevato automaticamente a definito dall'utente, fino al riavvio successivo potrebbero rimanere tunnel obsoleti.

    Soluzione alternativa: riavviare l'Edge per cancellare il tunnel obsoleto.

  • Problema 39134:

    La statistica di stato del sistema "Percentuale CPU" non può essere segnalata correttamente in Monitora > Edge > Sistema per l'VMware SD-WAN Edge e in Monitora > Gateway per il VMware SD-WAN Gateway.

    Soluzione alternativa: gli utenti devono utilizzare le eliminazioni della coda di handoff per monitorare la capacità dell'Edge non la percentuale di CPU.

  • Problema 39374:

    La modifica dell'ordine dei VMware SD-WAN Gateway partner assegnati a un VMware SD-WAN Edge potrebbe non impostare correttamente il gateway 1 come gateway locale da utilizzare per il test della larghezza di banda.

  • Problema 39608:

    L'output del della diagnostica remota "Test ping" potrebbe mostrare per pochi istanti i contenuti non validi prima di mostrare i risultati corretti.

  • Problema 39624:

    Il ping tramite un'interfaccia secondaria potrebbe non riuscire quando l'interfaccia principale è configurata con PPPoE.

  • Problema 39659:

    In un sito configurato per l'alta disponibilità ottimizzata, con un solo link WAN su ogni VMware SD-WAN Edge, quando l'Edge di standby ha solo PPPoE connesso e quello attivo ha solo non-PPPoE connesso, è possibile uno stato split brain (attivo/attivo) se il cavo HA non riesce.

  • Problema 39753:

    La disabilitazione della VPN Da filiale a filiale dinamico può causare il blocco dei flussi esistenti in quel momento in fase di invio tramite Da filiale a filiale dinamico.

  • Problema 40096:

    Se viene riavviato un VMware SD-WAN Edge 840, è possibile che un modulo SFP collegato all'Edge interromperà il passaggio del traffico anche se il link si illumina e VMware SD-WAN Orchestrator mostrerà la porta come "ATTIVA". 

    Soluzione alternativa: scollegare il modulo SFP e ricollegarlo nuovamente alla porta.

  • Problema 40421:

    Traceroute non mostra il percorso quando attraversa un VMware SD-WAN Edge con un'interfaccia configurata come porta commutata.

  • Problema 42278:

    Per un tipo specifico di configurazione errata del peer, il VMware SD-WAN Gateway può inviare continuamente messaggi di inizializzazione IKE a un peer non SD-WAN. Questo problema non interrompe il traffico degli utenti al gateway. Tuttavia, i registri del gateway saranno compilati con errori IKE e ciò potrebbe oscurare voci di registro utili.

  • Problema 42388:

    In un VMware SD-WAN Edge 540, una porta SFP non viene rilevata dopo la disabilitazione e riabilitazione dell'interfaccia da VMware SD-WAN Orchestrator.

  • Problema 42488:

    In un VMware SD-WAN Edge che ha una porta commutata con VRRP abilitato, se il cavo è scollegato e viene riavviato il servizio Edge, vengono annunciate le route connesse alla LAN.

    Soluzione alternativa: non esistono soluzioni alternative a questo problema.

  • Problema 42872:

    L'abilitazione dell'isolamento del profilo in un profilo Hub in cui è associato un cluster di hub non revoca le route dell'hub dalla Routing Information Base (RIB).

  • Problema 43373:

    Quando si acquisisce la stessa route BGP da più VMware Edge di SD-WAN, se questa route viene spostata da uscita preferita a idonea nel controllo del flusso di overlay, l'Edge non viene rimosso dall'elenco degli annunci e continua a essere annunciato.

    Soluzione alternativa: abilitare il calcolo dei costi distribuiti in VMware SD-WAN Orchestrator.

  • Problema 44832:

    Il traffico proveniente da una destinazione non SD-WAN tramite Edge a un'altra destinazione non SD-WAN tramite Edge (ovvero, "Hairpinning" o "Loopback NAT" (NAT loopback)) viene rimosso in VMware SD-WAN Edge.

  • Problema 44995:

    Le route OSPF non vengono revocate dagli VMware SD-WAN Gateway e VMware SD-WAN Edge spoke quando le route vengono ritirate dal cluster di hub.

  • Problema 45189:

    Con il NAT lato LAN di origine configurato, il traffico proveniente da un VMware SD-WAN Edge spoke a un Edge hub è consentito anche senza la configurazione della route statica per la subnet NAT.

  • Problema 45302:

    In un cluster di hub VMware SD-WAN, se un hub perde la connettività per più di 5 minuti a tutti i VMware SD-WAN Gateway comuni tra di loro e i relativi Edge spoke assegnati, in rare condizioni gli spoke possono perdere le route dell'hub dopo 5 minuti. Il problema si risolve quando l'hub recupera il contatto con i gateway.

  • Problema 46053:

    Le preferenze di BGP non vengono corrette automaticamente per le route di overlay quando il relativo router adiacente viene modificato in un router adiacente di uplink.

    Soluzione alternativa: un riavvio del servizio Edge correggerà il problema.

  • Problema 46137:

    Un VMware SD-WAN Edge sul quale è in esecuzione il software 3.4.x non avvia un tunnel con crittografia AES-GCM anche se l'Edge è configurato per GCM.

  • Problema 46216:

    In una destinazione non SD-WAN tramite gateway o Edge in cui il peer è un'istanza di AWS, quando il peer avvia la ridefinizione della chiave di fase 2, anche l'IKE di fase 1 viene eliminata e applica una ridefinizione della chiave.  Ciò significa che il tunnel è stato eliminato e ricreato, causando la perdita di pacchetti durante la ricostruzione del tunnel.

    Soluzione alternativa: per evitare la distruzione del tunnel, configurare il timer delle destinazioni non SD-WAN tramite gateway/Edge o di ridefinizione della chiave IPSec di CSS su un valore inferiore a 60 minuti.  Ciò impedisce ad AWS di avviare la ridefinizione della chiave.

  • Problema 46391:

    Per un VMware SD-WAN Edge 3800, le interfacce SFP1 e SFP2 hanno entrambe problemi con SFP multi-rate (ovvero 1/10G) e non devono essere utilizzate in tali porte.

    Soluzione alternativa: utilizzare gli SFP single-rate per l'articolo della Knowledge Base VMware SD-WAN Supported SFP Module List (79270).  Gli SFP multi-rate possono essere utilizzati con SFP3 e SFP4.

  • Problema 46628:

    Le porte GE5 e GE6 in un VMware SD-WAN Edge 620/640/680 non rilevano un link se le porte sono configurate con 100 Mbps e duplex.

  • Problema 46918:

    Un VMware SD-WAN Edge spoke che utilizza la versione 3.4.2 non aggiorna correttamente l'ID di rete privata di un nodo Cluster di hub.

  • Problema 47084:

    Un VMware SD-WAN Edge hub non può stabilire più di 750 PIM (Protocol-Independent Multicast) adiacenti quando sono presenti 4000 Edge spoke collegati.

  • Problema 47244:

    In un VMware SD-WAN Edge 6x0 attivato con DPDK abilitato e alcuni SFP di rame, l'Edge mostrerà il link come "ATTIVO" anche quando non è stato inserito alcun cavo nell'interfaccia utente di VMware SD-WAN Orchestrator.

    Soluzione alternativa: collegare e scollegare un cavo per rimuovere la condizione di falso.

  • Problema 47355:

    Quando viene acquisita la stessa route tramite BGP dell'underlay locale, il BGP dell'hub e/o statisticamente configurato nel gateway partner, l'ordinamento delle route è errato e il BGP dell'hub è preferibile rispetto al BGP dell'underlay.

  • Problema 47664:

    In una configurazione di hub e spoke dove la VPN da filiale a filiale tramite hub è disabilitata, il tentativo di invertire il traffico da filiale a filiale tramite una route di riepilogo in uno switch/router L3 causerà loop di routing.

    Soluzione alternativa: configurare VPN cloud per abilitare la VPN da filiale a filiale e selezionare “Usa hub per VPN”.

  • Problema 47681:

    Quando un host lato LAN di un VMware SD-WAN Edge utilizza lo stesso indirizzo IP dell'interfaccia WAN di quell'Edge, la connessione dall'host LAN alla WAN non funziona.

  • Problema 47787:

    Un VMware SD-WAN Edge spoke configurato con un criterio di business di backhaul invia erroneamente il traffico tramite il percorso del VMware SD-WAN Gateway se tale flusso viene avviato dall'Edge hub all'Edge spoke.

  • Problema 48166:

    Un VMware SD-WAN Edge virtuale su KVM non è supportato quando si utilizza un sistema operativo di virtualizzazione Ciena e l'Edge subirà errori del servizio piano dati ricorrenti.

  • Problema 48175:

    Un VMware SD-WAN Edge che esegue la versione 3.4.2 formerà un'adiacenza OSPF su un segmento non globale se il segmento non globale ha un'interfaccia configurata nello stesso intervallo di indirizzi IP di un'interfaccia configurata nel segmento globale.

  • Problema 48179:

    Un VMware SD-WAN Edge potrebbe subire un errore del servizio piano dati durante la generazione di un bundle di diagnostica.

    Soluzione alternativa: non esistono soluzioni alternative a questo problema.

  • Problema 48488:

    La regola del criterio di business non viene sovrascritta se la casella del traffico in uscita non è selezionata (per il traffico avviato dal peer remoto e consentito dalla regola NAT 1:1).

    Soluzione alternativa: selezionare "Traffico in uscita" in NAT 1:1.

  • Problema 48502:

    In alcuni scenari, un VMware SD-WAN Edge hub utilizzato per il backhaul del traffico Internet potrebbe subire un errore del servizio piano dati a causa della manipolazione non corretta dei pacchetti di ritorno del backhaul.

  • Problema 48530:

    Gli VMware SD-WAN Edge 6x0 non eseguono la negoziazione automatica per gli SFP di rame a tripla velocità (10/100/1000 Mbps).

    Soluzione alternativa: l'Edge 520/540 supporta gli SFP di rame a tripla velocità, ma questo modello è stato contrassegnato per la cessata vendita entro il primo trimestre del 2021.

  • Problema 48666:

    Il calcolo dell'MTU del percorso del gateway di fronte a un IPSec non tiene conto del sovraccarico dell'IPSec di 61 byte, determinando un annuncio dell'MTU più elevato al client LAN e la successiva frammentazione dei pacchetti IPSec.

    Soluzione alternativa: non esistono soluzioni alternative a questo problema.

  • Problema 49172:

    Una regola NAT basata su criteri configurata con la stessa subnet NAT per due diversi VMware SD-WAN Edge non funziona.

  • Problema 49738:

    In alcuni casi, quando un VMware SD-WAN Edge spoke è configurato per l'utilizzo di più Edge hub, l'Edge spoke potrebbe non formare tunnel a uno degli hub configurati nell'elenco di hub.

  • Problema 50433:

    Quando un indirizzo IP secondario viene eliminato da un'interfaccia instradata su un VMware SD-WAN Edge, la route corrispondente non può essere rimossa dagli Edge peer.

    Soluzione alternativa: eseguire Azioni remote (Remote Actions) > Riavvia servizio (Restart Service) per l'Edge da cui è stato rimosso l'indirizzo IP secondario.

  • Problema 50518:

    In un VMware SD-WAN Gateway in cui è abilitata l'infrastruttura PKI, se > 6000 tunnel PKI tentano di connettersi al gateway, i tunnel potrebbero non diventare tutti attivi perché le SA in entrata non vengono eliminate.

    Nota: I tunnel che utilizzano l'autenticazione con chiave precondivisa (PSK) non hanno questo problema.

Problemi noti di Orchestrator
  • Problema 19566:

    Dopo il failover ad alta disponibilità, il numero di serie del VMware SD-WAN Edge di standby può essere visualizzato come il numero di serie attivo nell'Orchestrator.

  • Problema 20900:

    Se il servizio di geolocalizzazione MaxMind è abilitato e non è in grado di raggiungere il server MaxMind, le nuove attivazioni del VMware SD-WAN Edge non funzioneranno.

  • Problema 21342:

    Quando si assegnano i gateway partner per segmento, l'elenco corretto delle assegnazioni del gateway potrebbe non essere visualizzato sotto l'opzione operatore "Visualizza gateway" nell'elenco di monitoraggio del VMware SD-WAN Edge.

  • Problema 24269:

    La rappresentazione grafica di Monitora > Trasporto > Perdita non riporta la perdita di link WAN mentre i grafici QoE riflettono questa perdita. 

  • Problema 25932:

    VMware SD-WAN Orchestrator consente di rimuovere VMware SD-WAN Gateway dal pool di gateway anche quando sono in uso.

  • Problema 32335:

    La pagina "Contratto di licenza con l'utente finale" (EUSA) genera un errore quando un utente tenta di accettare il contratto.

    Soluzione alternativa: assicurarsi che nel nome dell'azienda non siano presenti spazi iniziali o finali.

  • Problema 32435:

    È consentita una sostituzione del VMware SD-WAN Edge per una configurazione del NAT basata su criteri per le tuple che sono già configurate a livello di profilo e viceversa.

  • Problema 32856:

    Sebbene un criterio di business sia configurato per utilizzare il cluster di hub per il backhaul del traffico Internet, l'utente può deselezionare il cluster di hub da un profilo in un VMware SD-WAN Orchestrator che è stato aggiornato dalla versione 3.2.1 alla versione 3.3.x.

  • Problema 32913:

    Dopo l'abilitazione dell'alta disponibilità, i dettagli multicast per il VMware SD-WAN Edge non vengono visualizzati nella pagina di monitoraggio. Un failover risolve il problema.

  • Problema 33026:

    La pagina "Contratto di licenza con l'utente finale" (EUSA) non viene ricaricata correttamente dopo l'eliminazione del contratto.

  • Problema 34828:

    Il traffico non può passare tra un VMware SD-WAN Edge spoke versione 2.x e un Edge hub che usa la versione 3.3.1.

  • Problema 35658:

    Quando un VMware SD-WAN Edge viene spostato da un profilo a un altro con impostazione del CSS diversa (ad esempio, da IPSec in profilo1 a GRE in profilo2), le impostazioni del CSS a livello di Edge continueranno a utilizzare le impostazioni del CSS precedenti (ad esempio, IPSec versus GRE). 

    Soluzione alternativa: per risolvere il problema, disabilitare e quindi riabilitare GRE a livello di Edge.

  • Problema 35667:

    Quando un VMware SD-WAN Edge viene spostato da un profilo a un altro profilo che ha la stessa impostazione del CSS ma un nome CSS GRE diverso (gli stessi endpoint), alcuni tunnel GRE non verranno visualizzati nel monitoraggio.

    Soluzione alternativa: per risolvere il problema, disabilitare e quindi riabilitare GRE a livello di Edge.

  • Problema 36665:

    Se VMware SD-WAN Orchestrator non riesce a raggiungere Internet, le pagine dell'interfaccia utente che richiedono l'accesso all'API di Google Maps potrebbero non caricarsi completamente.

  • Problema 38056:

    Il file export.csv delle licenze Edge non mostra i dati della regione.

  • Problema 38843:

    Quando si invia in push una mappa delle applicazioni, non è presente alcun evento operatore e l'evento Edge è di utilità limitata.

  • Problema 39633:

    Il link ipertestuale del super gateway non funziona dopo che un utente ha assegnato il gateway alternativo come super gateway.

  • Problema 39790:

    VMware SD-WAN Orchestrator consente a un utente di configurare un'interfaccia instradata di VMware SD-WAN Edge in modo che abbia un numero di interfacce secondarie supportate superiore a 32, creando il rischio che un utente possa configurare 33 o più interfacce secondarie su un'interfaccia e ciò potrebbe causare un errore del servizio piano dati per l'Edge.

  • Problema 40341:

    Sebbene l'applicazione Skype sia correttamente classificata nel backend come traffico in tempo reale, quando si modifica il criterio di business di Skype in VMware SD-WAN Orchestrator, la classe di servizio potrebbe visualizzare erroneamente "Transazionale".

  • Problema 41691:

    L'utente non può modificare il campo "Numero di indirizzi" (Number of addresses) anche se il pool DHCP non è esaurito nella pagina Configura (Configure) > Edge > dispositivo (Device).

  • Problema 43276:

    L'utente non può modificare il tipo di segmento quando un VMware SD-WAN Edge o un profilo ha un gateway partner configurato.

  • Problema 44153:

    VMware SD-WAN Orchestrator non invia costantemente e-mail di avviso agli indirizzi e-mail configurati nella sezione "Avvisi e notifiche".

  • Problema 46254:

    Durante un'attivazione del VMware SD-WAN Edge, VMware SD-WAN Orchestrator non rileva una MTU del link WAN modificato o la presenza di un ID VLAN per le interfacce configurate da DHCP.

  • Problema 46482:

    Se un sito che utilizza VMware SD-WAN Edge 540 configurato in alta disponibilità viene aggiornato alla versione 3.4.1 del software dell'Edge, VMware SD-WAN Orchestrator visualizzerà lo stato HA di questo sito come "Standby non riuscito".

  • Problema 47269:

    L'interfaccia VMware SD-WAN 510-LTE può essere visualizzata per i modelli Edge che non supportano un'interfaccia LTE.

  • Problema 47713:

    Se una regola del criterio di business viene configurata con la VPN cloud disabilitata, è necessario ripetere la configurazione del NAT al momento dell'abilitazione della VPN cloud.

  • Problema 47820:

    Se una VLAN viene configurata con DHCP disabilitato a livello di profilo, al contempo è presente una sostituzione dell'Edge per questa VLAN in tale Edge con DHCP abilitato, ed è presente una voce per il campo del server DNS impostato su Nessuno (nessun indirizzo IP configurato), l'utente non sarà in grado di apportare modifiche alla pagina Configura > Edge > Dispositivo e riceverà un messaggio di errore di "Indirizzo IP non valido []" che non spiega o punta al problema effettivo.

  • Problema 48085:

    VMware SD-WAN Orchestrator consente a un'utente di eliminare una VLAN associata a un'interfaccia.

  • Problema 48737:

    In un VMware SD-WAN Orchestrator che utilizza la nuova interfaccia utente versione 4.0.0, se un utente si trova in una pagina di monitoraggio e modifica l'intervallo di tempo iniziale e finale e poi naviga tra le schede, Orchestrator non aggiorna l'intervallo di tempo iniziale e finale sui nuovi valori.

  • Problema 49225:

    VMware SD-WAN Orchestrator non applica un limite di 32 VLAN totali.

  • Problema 49790:

    Quando un VMware SD-WAN Edge viene attivato alla versione 4.0.0, l'attivazione viene pubblicata due volte negli eventi.

    Soluzione alternativa: ignorare l'evento duplicato.

  • Problema 50531:

    Quando due operatori con privilegi diversi utilizzano la stessa finestra del browser nel momento in cui accedono alla nuova interfaccia utente in una versione 4.0.0 di VMware SD-WAN Orchestrator e l'operatore con privilegi minori tenta di effettuare l'accesso dopo l'operatore con privilegi superiori, l'operatore con privilegi minori osserverà più errori affermando che "l'utente non ha privilegi" (user does not have privilege).

    Nota: Non vi è alcuna escalation dei privilegi per l'operatore con privilegi inferiori, bensì solo la visualizzazione dei messaggi di errore.

    Soluzione alternativa: l'operatore successivo può aggiornare la pagina prima di accedere per evitare di vedere gli errori, oppure ogni operatore può utilizzare finestre del browser diverse per evitare questo problema di visualizzazione.

Limitazioni
  • Per Edge 500, 510, 520 e 610, la velocità effettiva massima si ottiene con l'analisi abilitata.
  • Per tutti gli altri modelli, si verifica una penalità delle prestazioni fino al 20% quando l'analisi è abilitata. Questa penalità verrà ridotta in una versione successiva.
  • La capacità del flusso è dimezzata quando l'analisi è abilitata a causa della quantità di memoria e delle capacità di elaborazione aggiuntive necessarie per l'analisi. Questa penalità verrà ridotta in una versione successiva.
    check-circle-line exclamation-circle-line close-line
    Scroll to top icon