Sempre più clienti stanno spostando il carico di lavoro nell'infrastruttura cloud pubblica e prevedono di estendere la SD-WAN da siti remoti al cloud pubblico per garantire il SLA. Sono disponibili più opzioni di VMware, che sfruttano i VMware SD-WAN Gateway distribuiti per stabilire IPSec verso reti private del cloud pubblico o distribuire l'edge virtuale direttamente in Google Cloud Platform (GCP).

Per la distribuzione in una piccola filiale che richiede una velocità effettiva inferiore a 1G, è possibile distribuire un singolo Virtual Edge nella rete GCP privata. Per le distribuzioni di data center più grandi che richiedono una velocità effettiva a più gigabit, è possibile distribuire il clustering degli hub.

Nota: Nella progettazione del clustering di VMware SD-WAN Hub, viene sfruttata un'istanza di livello 3 sul lato LAN per eseguire BGP tra gli hub nel cluster e un'istanza di livello 3 per la distribuzione delle route nella LAN. Poiché il router GCP non supporta il protocollo di routing dinamico, è necessario un router virtuale di terze parti nell'infrastruttura GCP.

Questo documento illustra una topologia di base e un workflow generico per distribuire un SD-WAN Edge virtuale (vVCE) in GCP. Vedere Distribuzione di un Edge virtuale in GCP.

Prerequisiti

  • Account GCP e informazioni di accesso.
  • Familiarità con i concetti di rete di GCP. Per ulteriori informazioni, vedere https://cloud.google.com/vpc/docs/overview.
  • Account amministratore e di destinazione SD-WAN Orchestrator per effettuare l'accesso.

Tipi di macchine GCP

Quando si ridimensiona l'Edge virtuale VMware SD-WAN, è necessario tenere in considerazione la velocità effettiva della larghezza di banda e il numero di interfacce di rete. Il numero minimo di interfacce di rete richiesto è tre (GE1, GE2, GE3).

Velocità effettiva

30 Mbps

50 Mbps

100 Mbps

200 Mbps

400 Mbps

1 Gbps

vCPU 2 2 2 2 4 4
Memoria 4 GB 4 GB 4 GB 8 GB 8 GB 8 GB

Tipo di macchina

vCPU Memoria (GB) NIC massime
n1-standard-4 4 15 4
n1-standard-8 8 30 8