Per ogni nodo nel cluster, è necessario aggiornare VMware Identity Manager per Windows. Poiché l'aggiornamento comporterà un determinato tempo di inattività, è consigliabile pianificare l'orario dell'aggiornamento di conseguenza.

Importante: Se è stato utilizzato il connettore incorporato per una versione di VMware Identity Manager precedente alla 19.03.0.0 e si sta effettuando l'aggiornamento alla versione 19.03.0.0 o successiva, dopo l'aggiornamento è necessario installare il VMware Identity Manager Connector in un sistema Windows. Per ridurre la quantità di informazioni fornite manualmente durante l'installazione del connettore basato su Windows, durante l'aggiornamento di VMware Identity Manager, consentire a VMware Identity Manager di salvare la configurazione del connettore incorporato per l'esportazione.

Prerequisiti

Procedura

  1. Scaricare il programma di installazione di VMware Identity Manager SVA per Windows dal sito My VMware all'indirizzo my.vmware.com.
  2. Fare doppio clic sul programma di installazione di VMware Identity Manager.
    Eseguire il programma di installazione da un account con privilegi di amministratore.
    Dopo un'attesa di alcuni minuti, viene visualizzata una finestra di dialogo in cui viene spiegato che il connettore incorporato non è più disponibile.

    Il programma di installazione scarica lo script di migrazione migrateEmbeddedConnector nella cartella Install-Folder\VMwareIdentityManager\support. Se si sceglie l'opzione per salvare la configurazione del connettore incorporato per l'esportazione, il programma di installazione esegue lo script di migrazione automaticamente.

  3. Fare clic sulla risposta appropriata per continuare con l'aggiornamento o per salvare la configurazione del connettore incorporato.
    Opzione Descrizione
    Per continuare l'aggiornamento senza salvare la configurazione del connettore incorporato.
    Attenzione: Se si continua con l'aggiornamento, il programma di installazione elimina definitivamente la configurazione del connettore incorporato. Non è possibile recuperare la configurazione in un secondo momento.
    Se non è stato utilizzato il connettore incorporato prima di questo aggiornamento o se è stato utilizzato il connettore incorporato ma è già stata salvata la configurazione del connettore incorporato per l'esportazione, fare clic su .
    No Per interrompere l'aggiornamento e salvare invece la configurazione del connettore incorporato. Se è stato utilizzato il connettore incorporato prima di questo aggiornamento e non è ancora stato esportato il connettore incorporato, fare clic su No per salvare la configurazione del connettore incorporato in un file.

    VMware Identity Manager esegue lo script di migrazione migrateEmbeddedConnector e richiede di esportare la configurazione del connettore incorporato iniziando con la richiesta della password del file del pacchetto di configurazione.

    1. Nella casella di testo Password, immettere una password creata autonomamente per il file del pacchetto di configurazione e fare clic su Esporta.

      Viene visualizzato un messaggio che informa che il processo di esportazione è stato completato correttamente.

    2. Fare clic su OK.

      Il processo genera il file del pacchetto di configurazione, denomina il file cluster-host-domain-conn-timestamp.enc e lo salva nella cartella Install-Folder\VMwareIdentityManager.

    3. Fare clic su Esci, e Fine per uscire dal processo di esportazione.
    4. Eseguire di nuovo il programma di installazione.
  4. Per continuare l'aggiornamento, fare clic su Avanti.
  5. Accettare il contratto di licenza con l'utente finale (EULA), quindi fare clic su Avanti.
  6. Se l'opzione Analisi utilizzo software non è abilitata, viene richiesto se si desidera partecipare al programma. Nella finestra di dialogo Programma di Miglioramento dell'Esperienza del Cliente, l'azione predefinita è impostata su Sì.
    Questo prodotto partecipa al Programma di Miglioramento dell'Esperienza del Cliente ("CEIP") di VMware. I dettagli relativi ai dati raccolti tramite il programma CEIP e gli scopi per cui è utilizzato da VMware sono disponibili in Trust & Assurance Center all'indirizzo http://www.vmware.com/trustvmware/ceip.html. Se non si intende partecipare al programma CEIP di VMware per questo prodotto, deselezionare la casella.
    È inoltre possibile partecipare o abbandonare il programma CEIP per questo prodotto in qualsiasi momento dopo l'installazione.
    Nota: Se la rete è configurata per accedere a Internet tramite un proxy HTTP, per inviare a VMware i dati raccolti mediante il programma CEIP, è necessario modificare le impostazioni del proxy nell'host VMware Identity Manager.
  7. Verranno elencati i prerequisiti di VMware Identity Manager. Il programma di installazione verifica la presenza dei moduli necessari. e richiede l'installazione dei moduli eventualmente mancanti.
  8. Selezionare la directory in cui si desidera installare il servizio VMware Identity Manager.
  9. Nella finestra di dialogo Account servizio di VMware Identity Manager, selezionare la casella di controllo se si desidera eseguire il servizio come utente del dominio Windows e immettere il nome utente e la password dell'account del dominio da utilizzare. Il nome utente deve essere nel formato DOMINIO\Nomeutente.
    Eseguire il servizio come utente del dominio nei casi seguenti.
    • Se si intende connettersi ad Active Directory (autenticazione integrata di Windows).
    • Se si intende utilizzare l'autenticazione Kerberos con il KDC dell'azienda.
    • Se si intende integrare Horizon (View) con VMware Identity Manager e si desidera utilizzare l'opzione Esegui sincronizzazione delle directory.
    Se non si utilizza un account utente del dominio, il servizio viene eseguito come sistema locale.
  10. Fare clic su Installa per iniziare l'aggiornamento.
    Durante l'aggiornamento, vengono eseguite le azioni seguenti.
    • I file in tale directory vengono aggiornati alla versione più recente di VMware Identity Manager.
  11. Fare clic su Fine.

Operazioni successive

Aggiornare gli altri nodi nel cluster.

Se i gruppi di disponibilità di SQL Server sono stati disattivati, attivarli nuovamente. Vedere Riattivazione dei gruppi di disponibilità AlwaysOn dopo l'aggiornamento

Se è stato aggiunto il ruolo db_owner per l'aggiornamento, è possibile disattivarlo. Vedere Modifica dei ruoli a livello di database dopo l'aggiornamento

Eseguire i passaggi successivi all'aggiornamento. Vedere Configurazione dopo l'aggiornamento.