Dopo l'aggiornamento a VMware Identity Manager 3.3.4, potrebbe essere necessario configurare determinate impostazioni.

Abilitazione del multi-tenancy con vRealize Automation 8.3

È possibile abilitare il multi-tenancy se VMware Identity Manager 3.3.4 viene distribuito con vReallize Automation 8.3. Vedere Abilitazione della multi-tenancy con tenant nel nome host con vRealize Automation 8.3.

Migrazione a connettori Windows esterni, facoltativa per le versioni 3.3.1 e 3.3.2

Se si esegue l'aggiornamento di VMware Identity Manager 3.3.1 o 3.3.2 direttamente alla versione 3.3.4 ed è stata configurata l'autenticazione Active Directory su IWA o Kerberos nel connettore incorporato oppure sono stati distribuiti connettori Linux esterni, è possibile eseguire la migrazione dei connettori esistenti a connettori Windows esterni di VMware Identity Manager 3.3.4 dopo l'aggiornamento. Vedere Migrazione a connettori Windows esterni. La migrazione non è tuttavia obbligatoria. È possibile continuare a utilizzare il connettore incorporato per l'autenticazione Active Directory su IWA o Kerberos.

File di configurazione log4j

Se si modificano i file di configurazione log4j in un'istanza di VMware Identity Manager, le nuove versioni dei file non vengono installate automaticamente durante l'aggiornamento. Tuttavia, dopo l'aggiornamento, i registri controllati da tali file non funzioneranno.

Per risolvere il problema:

  1. Accedere all'appliance virtuale.
  2. Cercare i file log4j con il suffisso .rpmnew.

    find / -name "**log4j.properties.rpmnew"

  3. Per ogni file trovato, copiare il nuovo file al posto del file log4j precedente senza il suffisso .rpmnew.