Dopo aver configurato il provider di identità come origine di applicazioni, è possibile aggiungere al catalogo di Workspace ONE Access applicazioni Web che utilizzano il profilo di autenticazione SAML 2.0.

Prerequisiti

Provider di identità di terzi configurato come origine dell'applicazione nella pagina Catalogo > Impostazioni.

Procedura

  1. Accedere alla console di Workspace ONE Access.
  2. Fare clic sulla scheda Catalogo > Web Apps.
  3. Fare clic su Nuovo.
  4. Completare le informazioni sulla pagina Definizione e fare clic su Avanti.
    Elemento del modulo Descrizione
    Nome Immettere il nome dell'applicazione.
    Descrizione (Facoltativo) Aggiungere una descrizione dell'applicazione.
    Icona (Facoltativo) Per aggiungere un'icona da visualizzare nella pagina dell'applicazione Workspace ONE degli utenti, fare clic su Scegli file per caricare un'icona.

    PNG, JPG e ICON, fino a 4 MB. Le icone caricate saranno ridimensionate a 80X80 px.

    Per evitare distorsioni, caricare icone con altezza e larghezza uguali e il più possibile vicino alle dimensioni 80X80 px.

  5. Nella pagina Configurazione, dal menu a discesa Tipo di autenticazione selezionare l'origine di applicazioni per questa applicazione. Immettere l'URL di destinazione per l'applicazione.
    Questo URL è l'URL del provider di identità per l'applicazione come rappresentato nell'origine dell'applicazione oppure l'URL del provider di servizi.
    La configurazione viene popolata con i valori di configurazione dell'origine di applicazioni.
  6. Nella pagina Criteri di accesso, verificare che il criterio di accesso predefinito soddisfi i requisiti per questa applicazione o selezionare un altro criterio di accesso dal menu a discesa.
    Per ulteriori informazioni, vedere la sezione relativa alla gestione dei criteri di accesso nella guida all' amministrazione di Workspace ONE Access.

risultati

L'applicazione viene aggiunta al catalogo di Workspace ONE Access e gli utenti possono accedere all'applicazione dal portale o dall'app Workspace ONE Intelligent Hub.

Operazioni successive

Gli utenti assegnati all'origine dell'applicazione vengono assegnati automaticamente all'applicazione. È possibile modificare gli utenti e i gruppi che sono assegnati all'applicazione.