Configurare l'origine dell'applicazione nella pagina Catalogo > Impostazioni per l'integrazione di applicazioni di terzi con il catalogo di Workspace ONE. Dopo aver configurato l'origine dell'applicazione, è possibile aggiungere applicazioni dall'origine nel catalogo di Workspace ONE.

Le impostazioni di configurazione più comuni sono impostate a livello di origine dell'applicazione. Le applicazioni provenienti dall'origine dell'applicazione aggiunte al catalogo di Workspace ONE utilizzano queste impostazioni di configurazione. Se si configura una volta l'origine di applicazioni, è più semplice aggiungere più applicazioni al catalogo.

Procedura

  1. Accedere alla console di VMware Workspace ONE Access.
  2. Fare clic sulla scheda Catalogo > App Web e fare clic su Impostazioni.
  3. Selezionare Origini applicazioni.
  4. Selezionare il tipo di origine dell'applicazione da configurare.
  5. Immettere un nome descrittivo per l'origine dell'applicazione e fare clic su Avanti.
  6. Modificare la configurazione dell'origine dell'applicazione.
    Opzione Descrizione
    URL/XML Selezionare URL/XML per utilizzare l'URL di rilevamento automatico, l'XML metadati o manuale
    • URL individuazione automatica (metadati). Se i metadati XML sono accessibili su Internet, specificare l'URL.
    • XML metadati. Se i metadati XML non sono accessibili su Internet ma sono disponibili, incollare l'XML dei metadati nella casella di testo.
    • Configurazione manuale. Se i metadati XML non sono disponibili, configurare manualmente l'XML nelle caselle di testo visualizzate.
    URL stato inoltro Immettere una pagina di destinazione personalizzata a cui vengono indirizzati gli utenti da Workspace One dopo l'autenticazione all'URL Single Sign-On.
      Opzioni di configurazione avanzate
    Firma risposta Attivato. La risposta completa viene firmata.
    Firma dichiarazione Attivarlo per firmare la dichiarazione.
    Applica crittografia all'asserzione Se attivato, l'asserzione SAML viene crittografata. Affinché la crittografia funzioni, deve essere supportata la possibilità di leggere le dichiarazioni SAML crittografate.
    Includi firma asserzione Abilitare questa opzione per includere il certificato di firma di Workspace ONE all'interno della risposta SAML. Il provider di servizi dell'applicazione potrebbe richiedere questo certificato di firma incluso con la risposta SAML.
    Algoritmo della firma Selezionare SHA256 con RSA come algoritmo hash crittografato protetto da utilizzare per la firma.
    Algoritmo digest Selezionare SHA256.
    URL accesso applicazione Immettere l'URL della pagina di accesso del provider di servizi dell'applicazione per attivare l'accesso a Workspace ONE avviato dal provider di servizi. Alcuni provider di servizi di applicazioni non supportano le asserzioni Single Sign-On inviate direttamente da Workspace ONE e richiedono invece che il processo di accesso venga avviato dalla propria pagina di accesso.
    Abilitazione della notifica di errore dell'autenticazione Se abilitata, viene inviato una risposta ai guasti SAML al provider di servizi quando un tentativo di accesso non riesce.
    Numero di proxy Impostare il numero di proxy per limitare il numero di livelli di proxy tra il provider di servizi e il provider di identità dell'autenticazione.
    Accesso API Consenti accesso API a questa applicazione.
  7. Fare clic su Avanti.
  8. Selezionare il criterio di accesso. Verificare che il criterio di accesso predefinito soddisfi i requisiti per questa applicazione o selezionare un altro criterio di accesso dal menu a discesa.

risultati

L'origine dell'applicazione è configurata.

Operazioni successive

Aggiungere le applicazioni associate al catalogo.