Le Note di rilascio di VMware Workspace ONE UEM forniscono informazioni sulle nuove funzionalità e sui miglioramenti di ciascuna versione. Questa pagina comprende un riepilogo delle nuove funzionalità introdotte nella 1910, oltre a un elenco dei problemi risolti e dei problemi noti

 

Nuove funzionalità di questa versione

Workspace ONE UEM Console

  • Sono stati apportati miglioramenti all'API /users/.
    Le API GET /users/{uuid} e POST/users ora includono nuovi attributi come aadMappingAttribute, department, employeeIdentifier, costCenter, customAttribute1, customAttribute2, customAttribute3, customAttribute4 e customAttribute5.
  • È stata aggiunta una nuova API che sincronizza automaticamente i gruppi degli utenti e degli amministratori nella Console da Active Directory o LDAP.
    In precedenza, gli amministratori dovevano accedere manualmente alla console per eseguire la sincronizzazione dei gruppi. Ora abbiamo un'API per la sincronizzazione dei gruppi che ne consente l'automazione. La nuova API GET /GroupSyncActions/{uuid} acquisisce lo stato di approvazione di un gruppo insieme al token di accesso e a un link per unire quel gruppo. Il risultato include anche i dettagli dei membri aggiunti al gruppo e rimossi dal gruppo. La nuova API POST/GroupSyncActions unisce li gruppi di utenti o di amministratori che si trovano nello stato "Richiesta di approvazione in sospeso".
  • La pagina della guida di sistema in Tutte le impostazioni > Amministrazione > Diagnostica ha perso il collegamento alla Home. Tuttavia, sono state mantenute alcune funzionalità necessarie per Cloud Connector.
    A questo punto, è possibile controllare lo stato di Cloud Connector utilizzando l'opzione di verifica della connessione. Questa opzione offre le stesse informazioni della pagina di verifica dello stato del sistema.

Android

  • Visualizza un messaggio personalizzato quando si rimuove un profilo di lavoro su un dispositivo di un utente finale.
    Ora puoi scegliere di mostrare agli utenti finali un messaggio personalizzato quando decidi di rimuovere un profilo di lavoro.
  • È stata aumentata la sicurezza riguardo ai metodi di autenticazione non forti e alle notifiche di modifica del codice d'accesso.
    Il profilo del codice di accesso offre una sicurezza migliore per i metodi di autenticazione non sicuri e la notifica di modifica del codice di accesso. L'Intervallo obbligatorio del codice di accesso consente di specificare la quantità di tempo che trascorre dopo che il dispositivo è stato sbloccato con l'autenticazione non forte, prima che all'utente venga richiesto di immettere il codice di accesso. La casella di testo Avviso modifica codice di accesso consente di specificare quanto tempo, prima della scadenza del codice di accesso, viene notificato all'utente di modificare il proprio codice di accesso.
  • Il profilo del programma di avvio è stato aggiornato con configurazioni aggiuntive.
    Ora è possibile abilitare/disabilitare Home e abilitare/disabilitare l'opzione Keyguard nel profilo del programma di avvio di Android Enterprise.

Android

  • Con l'estensione Workspace ONE UEM per Chrome OS è possibile gestire in modo sicuro i certificati a livello di utente e di dispositivo.
    L'estensione Workspace ONE UEM per Chrome OS viene installata automaticamente sui dispositivi gestiti per fornire il provisioning sicuro dei certificati ADCS Microsoft per utenti e dispositivi, e la connettività senza soluzione di continuità per le applicazioni Web e WiFi. Inoltre, la comunicazione diretta con la console di UEM consente una sincronizzazione più rapida del dispositivo dopo la registrazione e una migliore visibilità del dispositivo.
  • Con la Modalità Perso di Chrome OS è possibile disabilitare in remoto i dispositivi che sono stati persi o rubati.
    La Modalità Perso di Chrome OS consente di disabilitare in remoto i dispositivi che sono stati persi o rubati e, tramite il profilo Chrome OS del dispositivo, permette di impostare un messaggio personalizzato che apparirà nella schermata di blocco. Mentre è disabilitato, il dispositivo non può essere utilizzato per alcuno scopo. Quando i dispositivi vengono ritrovati, possono essere riattivati in remoto.

iOS

  • Associando i domini in remoto, è possibile dotare le app di funzionalità aggiuntive.
    È possibile configurare tutti i domini che devono essere associati con le app sviluppate internamente o di terze parti, senza includerle manualmente nel file di autorizzazioni dell'app. Questa associazione può essere utilizzata per aggiungere funzionalità avanzate come l'estensione SSO, i link universali e le credenziali condivise. Per ulteriori informazioni, vedere Aggiunta di assegnazioni ed esclusioni alle applicazioni.
  • È possibile evitare i ritardi nell'accettazione delle richieste e impegnare rapidamente gli studenti nelle proprie app.
    Non è più necessario che gli studenti con ID Apple gestiti, creati in Apple School Manager, debbano accettare qualsiasi richiesta di installazione di app e libri. Workspace ONE accetta le richieste in modo invisibile all'utente per conto dell'ID Apple gestito, senza alcuna interazione con l'amministratore.
  • Utilizza al meglio gli standard di comunicazione più recenti per le notifiche push di Apple.
    È possibile comunicare con i dispositivi Apple su HTTP/2 per la gestione dei dispositivi e inviare notifiche push alle applicazioni di produttività VMware.

Windows

  • È possibile utilizzare i sensori per monitorare i dispositivi Windows 10 a 64 bit.
    I sensori per i dispositivi Windows Desktop ora supportano il controllo quando gli script di PowerShell vengono eseguiti in base all'architettura del dispositivo. È possibile limitare uno script solo a 32 bit o a 64 bit, o forzare l'esecuzione di uno script a 32 bit, indipendentemente dall'architettura del dispositivo. Questo miglioramento riduce gli errori durante l'utilizzo dei sensori per i dispositivi a 64 bit.
  • È possibile sapere in che modo i dispositivi sono conformi alle proprie basi di confronto.
    Ora la console di UEM segnala la conformità di un dispositivo a una specifica base di confronto. Guarda lo stato corrente di conformità dei dispositivi rispetto ai criteri pubblicati di una base di confronto. La relazione di conformità rispetto alla base di confronto utilizza una soglia di conformità del 15% prima di contrassegnare un dispositivo come non conforme.
  • I nostri gruppi smart non sono solo intelligenti, ma anche flessibili. È possibile avviare la creazione di gruppi smart specifici dell'OEM per i dispositivi desktop Windows.
    Ai gruppi smart è stato aggiunto il supporto OEM e modelli di Windows Desktop .
  • Stiamo lavorando su un'anteprima tecnica della gestione dell'esperienza digitale del personale per le distribuzioni di Windows 10.
    La gestione dell'esperienza digitale del personale avviene in collaborazione fra Workspace ONE UEM e Workspace ONE Intelligence. Se questa funzionalità è abilitata, VMware Workspace ONE Intelligent Hub per Windows invia a Intelligence i dati di telemetria riguardanti la stabilità e l'utilizzo del sistema operativo e dell'app.
    In una versione di Intelligence prossima al rilascio, puoi visualizzare i dati nei dashboard per sapere cosa funziona e cosa deve essere corretto. Utilizza i dashboard per concentrarti su analisi specifiche e utilizza le automazioni per mitigare i problemi possibili e risolvere i problemi quando si verificano.
    Se desideri iniziare a raccogliere dati, chiama il rappresentante del Servizio clienti per attivare questa funzionalità.

Gestione app

  • Monitoraggio coerente dello stato dell'applicazione su tutti i dispositivi.
    Sono state migliorate diverse aree della console di UEM, relative al monitoraggio della distribuzione delle applicazioni. Ora la console di Workspace ONE UEM esegue il monitoraggio delle app, fornisce uno stato dettagliato dell'applicazione in base ai report dei dispositivi e registra le azioni intraprese nella console di UEM.

Tunnel

  • È stato aggiunto il supporto delle regole di traffico dei dispositivi per Workspace ONE Tunnel su macOS.
    È possibile creare criteri granulari per i casi d'uso come lo split-tunneling e il filtro dei domini per le applicazioni macOS. Aggiungi le app e i criteri dalle regole di traffico dei dispositivi del tunnel e distribuiscili nell'ambito dei profili esistenti.

Problemi risolti

I problemi risolti sono raggruppati come segue.

1910 Problemi risolti
  • AAPP-790: L'eliminazione di un utente di registrazione che ha un record di registrazione DEP associato elimina erroneamente il record di registrazione

  • AAPP-4364: Impossibile registrare i dispositivi DEP quando il nome utente o la password contengono caratteri speciali, ad esempio g€ràdö^, åäö123.

  • AAPP-7382: Problemi intermittenti di gestione delle eccezioni per l'installazione del profilo macOS bulk

  • AAPP-7435: La modifica o l'eliminazione dei carrelli rimuove i tag esterni dagli iPad EDU condivisi.

  • AAPP-7568: l'azione di blocco dispositivo macOS dalla visualizzazione elenco non supporta il codice PIN richiesto per il comando. 

  • AAPP-7719: La casella di testo "Mostra app" e "Nascondi app" viene visualizzata erroneamente.

  • AAPP-7835: I dispositivi DEP ricevono un token errato da un gruppo di livello inferiore. 

  • AAPP-7841: L'API apps/purchased/search? restituisce un valore errato per "IsAutoUpdateEnabled". 

  • AAPP-7854: La distribuzione di un profilo Modalità app singola sui dispositivi iOS causa un utilizzo eccessivo della CPU sui servizi dei dispositivi.

  • AAPP-7882: La descrizione comandi di "Consenti FaceTime" nel payload delle restrizioni iOS visualizza informazioni errate.

  • AAPP-7956: Il prompt che conferma se l'amministratore desidera abilitare l'assegnazione basata sul dispositivo non contiene il nome dell'applicazione.

  • AAPP-8223: L'accettazione dell'EULA non viene rispettata per la registrazione personalizzata di DEP. 

  • AAPP-8434: L'app interna integrata iOS SDK non riesce a recuperare il token durante l'inizializzazione. 

  • AGGL-5486: Impossibile apportare modifiche all'impostazione di registrazione Android nella console, in quanto le opzioni sono disabilitate. 

  • AGGL-5951: Il dispositivo Android registrato non riceve l'applicazione pubblica se la restrizione di registrazione è impostata su Utilizza sempre legacy. 

  • AGGL-6202: Per alcuni dispositivi Android, il report dell'inventario dei dispositivi mostra Sì per Gestito da MDM.

  •  AGGL-6213: La pagina Registrazione Android EMM contiene istanze di AirWatch e richiede il rebranding. 

  • AGGL-6287: Il protocollo IPsec non è impostato correttamente in Android AnyConnect quando viene utilizzato il profilo di payload VPN. 

  • AMST-20030: La schermata di stato OOBE mostra erroneamente "Non riuscito" nella sezione dei criteri di protezione quando viene applicato un profilo Firewall.

  • AMST-20890: Non è possibile modificare i gruppi smart dei dispositivi dopo l'aggiornamento della versione di Windows.

  •  AMST-21028: La versione aggiornata del profilo BitLocker non perviene ai dispositivi.

  • AMST-21382: Il comando beginInstall non riesce su un'app Windows quando il timeout di installazione supera i 60 minuti.

  • AMST-21579: La rimozione del profilo firewall dalla pagina Dispositivi -> Visualizzazione dettagli -> Profili dà come risultato uno stato "Installazione non riuscita".

  • ARES-9499: I valori della chiave di registrazione boxer autonoma non vengono aggiornati nella console di iOS.

  • ARES-9502: I valori della chiave non vengono aggiornati nella console durante la registrazione autonoma Android Boxer.

  • ARES-9659: La pagina di accesso del catalogo dell'app restituisce un campo executionTime che può indicare a un utente malintenzionato il tempo impiegato dall'applicazione per elaborare un ID utente valido rispetto a un ID utente non valido. 

  • ARES-9706: I dispositivi di Check-in/Check-out non riescono a ricevere il profilo VPN. 

  • ARES-9912: L'API api/mam/apps/internal/xxx/devices restituisce un errore 204 quando viene attivato MamCountsImprovementFeatureFlag. 

  • ARES-10501: La registrazione autonoma del catalogo sui dispositivi Android 9 mostra informazioni errate sul sistema operativo.

  • ARES-10637: La ricerca profili non funziona come previsto e genera un errore se non viene specificata la piattaforma. 

  • CMEM-185421: Non è possibile caricare Monitor > Pannello dell'amministratore. 

  • CMSVC-10375: L'azione di migrazione utente in Utenti --> Avanzato --> Migrazione utente non funziona come previsto. 

  • CMSVC-10716: L'API System/Users/Search non include gli attributi da CustomAttribute2 a CustomAttribute5.

  • CRSVC-6795: Gli eventi esportati dall'HUB non vengono visualizzati nelle impostazioni locali di amministrazione, nonché in quelle esportate da Visualizzazione dettagli dispositivo.

  • CRSVC-7417: La console Web non rispetta l'impostazione del proxy quando si tentano le connessioni ad AWCM. 

  • CRSVC-7487: Il criterio Ultima visualizzazione conformità dispositivo non funziona come previsto. 

  • CRSVC-7713: La sottoscrizione ai report riceve più richieste tramite email.

  • ENRL-150: I dispositivi possono essere aggiunti a utenti inattivi.

  • FCA-191374: La disabilitazione dell'opzione "Guida introduttiva" non rimuove l'icona dalla console. 

  • FCA-191412: Dispositivi > Elenca errori visualizzazione pagina mostra il messaggio "Si è verificato un errore inaspettato".

  • FCA-191454: I tentativi di accesso non riusciti non vengono registrati negli eventi della cronologia per gli account di amministrazione della directory. 

  • FCA-191605: Viene visualizzato l'indirizzo IP WiFi per il nome dell'adattatore "dummy0".

  • INTEL-14177: Errore processi ETL | CDC a causa della mancata corrispondenza del tipo di dati.

  • INTEL-15348: L'elenco delle entità non rispetta la risincronizzazione del dispositivo.

  • PPAT-5908: Le applicazioni in base alle regole DTR non sono visualizzate dopo l'aggiornamento della console da 1902 a 1907. 

  • PPAT-6195: I certificati TLS del gateway tunnel devono essere allineati con i nuovi standard Apple.

  • RUGG-5789: Il valore dell'attributo personalizzato limita i caratteri '/ | :'. 

  • RUGG-5865: Non è possibile salvare il prodotto con assegnazione gruppo smart e impostazioni di assegnazione. 

  • RUGG-7271: Il campo "profilo di staging" non fornisce alcun profilo WiFi creato come profilo "Android".  Mostra i profili creati come profili "Android Legacy".

19.10.0.1 Problemi della patch risolti
  • AAPP-8504: Impossibile inviare le notifiche push a tutte le app di produttività Workspace ONE. 

19.10.0.2 Problemi della patch risolti
  • FCA-191865: I campioni GPS sono stati ricevuti e salvati correttamente dalla console, ma si è verificato un problema durante il caricamento dell'interfaccia effettiva di Bing Mappe. 

  • CRSVC-7878: Il processo campione non preleva i dispositivi previsti per il check-in all'interno degli intervalli di campionamento.

19.9.0.4 Problemi della patch risolti
  • CMEM-185462: La pagina del Pannello di amministrazione non viene caricata.

  • CRSVC-8135: Il servizio del dispositivo nel pool di applicazioni si arresta. 

  • ENRL-1605: I modelli di dispositivi specifici non vengono inseriti nel menu a discesa della restrizione di registrazione.

19.10.0.4 Problemi della patch risolti
  • CRSVC-8073: Il web clip sulla privacy non visualizza i dettagli delle informazioni per ciascuna intestazione. 

  • AAPP-8604: I criteri di conformità per l'utilizzo dei dati cellulari rimangono nello stato in sospeso. 

  • AAPP-8629: La modifica dei profili non funziona come previsto. 

19.10.0.5 Problemi della patch risolti
  • AAPP-8620: Supporto di "apns-push-type" per APN tramite HTTP/2. 

19.10.0.6 Problemi della patch risolti
  • AMST-22482: La modalità di autenticazione per il profilo WiFi di Windows non funziona come previsto.

  • AMST-22484: I dispositivi Windows non rispettano l'impostazione di logout automatico.

  • AMST-22517: Gli intervalli degli indirizzi remoti nelle regole del firewall non consentono valori di stringa. 

  • AMST-22520: Le regole del firewall eseguono erroneamente il mapping dell'interfaccia utente a SyncML.

  • ARES-10887: I commenti del catalogo delle app non rispettano la configurazione dell'amministratore.

  • INTEL-16289: Creare uno script di migrazione per abilitare la nuova categoria di esportazione utente. 

19.10.0.7 Problemi della patch risolti
  • AMST-22685: La registrazione del dispositivo si blocca in stato di avanzamento quando sono attivate le impostazioni di provisioning della configurazione guidata. 

  • AMST-22706: Tutte le app contestuali dell'utente sulla console passano allo stato Gestito ma non installato quando si esegue una query per l'app mentre l'utente è disconnesso.

19.10.0.9 Problemi della patch risolti
  • AGGL-6677: I dispositivi Chrome OS utilizzano la quota API del limite giornaliero di Google che genera i registri degli errori. 

  • INTEL-16555: Il processo di aggiornamento delle entità e delle impostazioni non riesce a causa di un errore di violazione PK. 

19.10.0.11 Problemi della patch risolti
  • AAPP-8975: Viene richiesta la sincronizzazione del dispositivo quando l'app viene rimossa e viene eseguita la query delle app per i dispositivi iOS.

  • CRSVC-8731: L'API causa un errore interno del server. 

  • CRSVC-8826: Il modello di messaggio specifico per la piattaforma non viene selezionato durante la registrazione dei dispositivi.

  • ENRL-1727: L'email di attivazione del dispositivo non viene inviata se il modello include la ricerca di codice QR e il sottogruppo è selezionato.

19.10.0.12 Problemi della patch risolti
  • AGGL-6873: Il processo di sincronizzazione di ChromeOS tenta di pubblicare un'estensione per gli utenti senza indirizzi e-mail.

19.10.0.14 Problemi della patch risolti
  • PPAT-6785: Il servizio Tunnel non è in grado di aggiungere una nuova chiave di crittografia nel registro per decrittografare la stringa di connessione.

19.10.0.15 Problemi della patch risolti
  • AAPP-9766: L'opzione Elimina dispositivo non cancella i dati dal dispositivo in rare occorrenze quando il dispositivo esegue il check-in subito prima che venga emesso il comando. 

19.10.0.16 Problemi della patch risolti
  • AAPP-10083: È possibile comunicare con i dispositivi Apple su HTTP/2 per la gestione dei dispositivi e inviare notifiche push alle applicazioni di produttività VMware.

  • AMST-27380: La registrazione del dispositivo si blocca mentre è in corso. 

19.10.0.17 Problemi della patch risolti
  • AMST-27574: Lo stato di conformità rimane in sospeso in Console per i dispositivi Windows 10. 

19.10.0.19 Problemi della patch risolti
  • FCA-194953: Visualizza dispositivi o utenti nei Termini di utilizzo non elenca i dispositivi.

19.10.0.20 Problemi della patch risolti
  • AAPP-11220: Dispositivi cancellati facendo clic sull'endpoint di check-in. 

  • AAPP-11207: Il profilo di gestione del dispositivo non viene rimosso dal dispositivo al momento della rimozione dei dati aziendali. 

19.10.0.21 Problemi della patch risolti
  • CRSVC-18462: Risoluzione dei problemi di crittografia/firma su Servizi dispositivo, che causano errori di comunicazione del dispositivo dovuti a recenti modifiche in .NET Framework rilasciate nell'ambito degli ultimi aggiornamenti di Windows.

Problemi noti

  • AAPP-8343: I profili di iOS 13 con Consenti rimozione impostato su "con autorizzazione" non pervengono sul dispositivo. 

    Con la versione iOS 13, la chiave "Consenti rimozione" è valida solo per i dispositivi controllati. L'interfaccia utente deve essere aggiornata con il tag. 

    Come soluzione alternativa, modifica il profilo deselezionando la chiave "Consenti rimozione" nel payload generale. 

  • AAPP-8165: Il caricamento di un'app con estensione non riesce quando il payload non è specificato direttamente in IPA.

    Il caricamento di un'app con estensione non riesce quando si specifica il payload nella cartella di supporto SWIFT, anziché averlo direttamente sotto IPA.

    Come soluzione alternativa, rimuovere la cartella di supporto SWIFT e archiviare direttamente il payload in IPA. 

  • AAPP-7814: Non è possibile installare le app a pagamento utilizzando i codici di riscatto. 

    Sul dispositivo non è possibile installare le app a pagamento basate sul codice di riscatto.

  • AAPP-7500: Il payload di macOS FileVault non riesce con la lingua francese. 

    Il payload di macOS FileVault non riesce con la lingua francese. 

  • AGGL-6437: Dopo avere eliminato l'utente finale di Android Enterprise per cancellare il messaggio nella pagina delle impostazioni AE e salvare, il messaggio non viene eliminato.

    Dopo avere eliminato il messaggio di cancellazione dell'utente finale di Android Enterprise nella pagina delle impostazioni AE, e aver salvato, il messaggio non viene eliminato.

    Come soluzione alternativa, aggiungere uno spazio vuoto o un carattere quando si cancella il messaggio. 

  • AGGL-6286: Durante la migrazione DA a PO,quando l'amministratore annulla la migrazione i comandi 148 non vengono eliminati nella tabella della coda dei comandi. 

    Durante una migrazione molto grande di dispositivi Android da DA a PO, l'annullamento della migrazione in corso non cancella il comando di avvio della migrazione. 

  • AMST-21640: L'azione di annullamento dell'approvazione si interrompe per gli aggiornamenti approvati per la classificazione.

    Non è possibile eseguire l'annullamento dell'approvazione e lo stato viene aggiornato ad "Approva per revisione e classificazione", mentre dovrebbe essere modificato in non approvato. 

  • AMST-21542: Per determinati utenti, il criterio di conformità visualizza "Non disponibile" nella visualizzazione dell'elenco dei dispositivi.

    Se si utilizza la registrazione temporanea e non è stato impostato alcun criterio di conformità, il criterio di conformità viene sempre visualizzato come non disponibile nella pagina di visualizzazione dell'elenco dei dispositivi.

    Come soluzione alternativa, imposta un criterio di conformità e lo stato sarà aggiornato correttamente. 

  • CMCM-18831: L'aggiornamento automatico non funziona come previsto. 

    Non sempre viene rilevata l'eliminazione di più file durante l'aggiornamento automatico. 

    Come soluzione alternativa, aggiornare la pagina manualmente. 

  • CMEM-185433: Non viene visualizzata l'impostazione automatica del provisioning della password per Google con SEG. 

    Per Google con SEG, selezionando "Google con SEG" l'opzione "Provisioning automatico della password" non viene visualizzata nella scheda "Distribuzione" della procedura guidata MEMconfig.

  • CMSVC-11001: Quando si utilizza l'API (POST/GroupSyncActions) per l'unione di un nuovo utente o gruppo di amministratori, se non riesce l'unione delle modifiche la risposta viene ricevuta come "204 No Content". 

    Quando l'unione non riesce, viene visualizzato uno stato non corretto. 

    Come soluzione alternativa, controllare lo stato dell'unione utilizzando l'API GET (GET/GroupSyncActions/{Uuid}) per confermare lo stato dell'unione.

  • CMSVC-11016: Se numero massimo di tentativi non validi impostato per l'azione App SDK è impostato su un valore superiore al numero massimo di tentativi non validi impostato per l'utente di registrazione, l'utente di registrazione viene bloccato prima della rimozione dei dati aziendali. 

    Manca la convalida/l'avviso per definire l'impostazione delle app SDK (numero massimo di tentativi non validi) minore o uguale all'impostazione dell'utente di registrazione.

  • ENRL-1542: I pulsanti Modifica registrazione e Re-invia messaggio non funzionano come previsto nella pagina dei dettagli di registrazione del dispositivo. 

    I pulsanti Re-invia messaggio e Modifica registrazione non funzionano come previsto. 

    Come soluzione alternativa, modifica o inviare nuovamente il messaggio dall'elenco di registrazione del dispositivo.

  • PPAT-5862: Impossibile recuperare il certificato del client VPN per il flusso non gestito. 

    Quando l'utente di registrazione viene creato senza UPN e se l'utente tenta di registrarsi a tale account tramite un'app del browser, viene creato il token SCEP per questo utente e dove il nome UPN è mancante. Lo stesso token SCEP verrà nuovamente richiesto anche quando l'UPN viene aggiunto all'utente.

    Per risolvere il problema, attendere un giorno per consentire allo script di eliminazione definitiva di eliminare i valori token precedenti o eliminare l'account utente e ricrearlo con i dettagli UPN.

  • PPAT-6111: L'aggiunta di un indirizzo host NSX nella configurazione di VMware Tunnel causa il blocco della pagina con l'errore "Si è verificato un errore". 

    L'inserimento manuale del nome host NSX causa un errore della console nella scheda di configurazione NSX.

    Per risolvere il problema, copiare/incollare l'URL del nome host NSX.

  • MACOS-1887: Impossibile distribuire Intelligent Hub (installazione automatica dopo la registrazione), pacchetti bootstrap e app Apple Business Manager (VPP) su macOS 11 Big Sur

    La chiave "Richiedi password amministratore per installare/aggiornare le app" (restrict-store-require-admin-to-install) è obsoleta in macOS 10.14. In macOS 11 Big Sur, l'installazione di un profilo con questa chiave, purtroppo, causerà un errore delle app distribuite tramite comandi MDM nativi. 

    Come soluzione alternativa, deselezionare l'impostazione "Richiedi password amministratore per installare/aggiornare le app" in qualsiasi profilo di restrizioni macOS distribuito su un dispositivo macOS 11 o versioni successive.

  • CMCM-188952: La data di scadenza di un file è sempre il giorno dopo quella impostata nella console.

    Impostare una data di scadenza per qualsiasi file nella sezione Contenuti gestiti della console. Sincronizzare il dispositivo e controllare le informazioni del file. La data di scadenza di un file è sempre il giorno dopo quella impostata in UEM Console. 

    Come soluzione alternativa, impostare la data un giorno prima della data di scadenza prevista.  

check-circle-line exclamation-circle-line close-line
Scroll to top icon