Per motivi di responsabilità, è necessario informare i dipendenti sui dati che vengono acquisiti e sulle azioni che sono consentite sui dispositivi registrati in Workspace ONE UEM. Per consentire la comunicazione della strategia, è possibile creare un accordo sui Termini di utilizzo in Workspace ONE UEM powered by AirWatch.

Agli utenti viene richiesto di leggere e accettare le condizioni di utilizzo configurate prima di poter abilitare MDM sui loro dispositivi personali. Mediante l'assegnazione di accordi sui termini di utilizzo in base al tipo di proprietà, è possibile creare e distribuire accordi diversi per utenti aziendali e utenti BYOD.

Quando l'azienda avrà redatto l'accordo sulle condizioni per l'utilizzo, è consigliabile presentarlo agli utenti finali sotto forma di white paper di una o due pagine, omettendo un eventuale linguaggio legale non necessario. Questo white paper non è il documento dei termini di utilizzo ufficiale che viene accettato dagli utenti finali, ma serve per comunicare i criteri aziendali. In teoria, gli utenti finali non vedono le condizioni di utilizzo per i dispositivi di proprietà dei dipendenti la prima volta che registrano il loro dispositivo. È consigliabile spiegare dettagliatamente quali informazioni sugli utenti finali vengono raccolte e in che modo i criteri BYOD influiscono su tali informazioni.