Nel modello PowerShell, Workspace ONE UEM adotta un ruolo di amministratore PowerShell e invia comandi all'infrastruttura di Exchange ActiveSync (EAS) per consentire o negare l'accesso alla posta elettronica in base ai criteri definiti in UEM console. Le distribuzioni PowerShell non richiedono un server proxy distinto per le email e il processo di installazione è più semplice.

Le distribuzioni PowerShell sono dedicate alle aziende che utilizzano Microsoft Exchange 2010, 2013, 2016, 2019 o Office 365.

In questo tipo di configurazione, in cui viene utilizzato il server email su cloud di Office 365, il server di Workspace ONE UEM imposta la sessione di PowerShell direttamente con il server email.

Modello PowerShell Office 365  

Esistono due modi in cui i comandi di PowerShell sono inviati in base a dove si trovano il server Workspace ONE UEM ed Exchange:
  • Quando il server di Workspace ONE è sul cloud e quello di Exchange è in locale, il server Workspace ONE UEM genera i comandi PowerShell. VMware Enterprise Systems Connector imposta la sessione di PowerShell con il server email.
  • Il server Workspace ONE UEM e quello email si trovano entrambi on-premise - Il server di Workspace ONE UEM imposta la sessione di PowerShell direttamente con il server email. In questo caso, non è richiesto alcun server VMware Enterprise Systems Connector, a meno che il server Workspace ONE UEM non possa comunicare direttamente con il server email.

Modello di Exchange PowerShell

Per assistenza nella scelta dei modelli di distribuzione di PowerShell o Secure Email Gateway, consulta la sezione raccomandazioni di Workspace ONE UEM.