Oltre che con le applicazioni Web, è possibile integrare desktop e applicazioni Horizon, desktop e applicazioni Horizon Cloud, desktop e applicazioni pubblicati su Citrix e applicazioni confezionate ThinApp con Workspace ONE UEM Console. Queste risorse sono denominate App virtuali nell'interfaccia di Workspace ONE UEM Console e vengono gestite tramite la funzionalità raccolta app virtuali.

È possibile creare una singola raccolta app virtuali o più raccolte per qualsiasi tipo di risorsa, ad eccezione dei pacchetti ThinApp per cui è possibile creare solo una singola raccolta. Ad esempio, per integrare una distribuzione di 50 farm Citrix XenApp, è possibile impostare 10 raccolte di app virtuali in Workspace ONE UEM Console, con 5 farm in ogni raccolta. Ciò consente di facilitare la gestione della configurazione e di velocizzare la sincronizzazione, dato che ogni raccolta viene sincronizzata separatamente. È inoltre possibile utilizzare connettori diversi per ogni raccolta al fine di distribuire il carico di sincronizzazione.

La pagina Raccolte di app virtuali, accessibile selezionando Risorse > App > App virtuali > Raccolte di app virtuali in Workspace ONE UEM Console, rappresenta una posizione centralizzata per la gestione delle integrazioni di tutte le risorse. È possibile creare e modificare le raccolte, monitorare lo stato di sincronizzazione di tutte le raccolte, visualizzare gli avvisi e ed eseguire una sincronizzazione manuale da questa pagina.

Nota:

L'integrazione con le applicazioni in pacchetti ThinApp è supportata solo con il connettore Workspace ONE UEM di Linux. Non è supportata con il connettore di Windows.

La funzionalità di raccolta delle app virtuali offre i seguenti vantaggi:
  • Posizione centralizzata da cui gestire l'integrazione di tutte le risorse
    • Gestione di tutti i tipi di risorse
    • Gestione delle impostazioni di configurazione e sincronizzazione per ogni raccolta
    • Monitoraggio dello stato di sincronizzazione di tutte le raccolte
  • Possibilità di sincronizzare set di dati più piccoli configurando più raccolte per l'integrazione di risorse di grandi dimensioni. Ad esempio, è possibile creare raccolte separate per ogni pod Horizon o farm XenApp.
  • Possibilità di impostare raccolte separate per domini diversi. Più domini non richiedono una relazione di attendibilità se si utilizzano raccolte separate per ogni dominio.

Requisiti per le raccolte app virtuali

La funzione di raccolta app virtuali presenta i seguenti requisiti:
  • Tutte le istanze del servizio Workspace ONE UEM devono avere la versione 3.1 o successiva.
  • Tutti i connettori utilizzati per sincronizzare le risorse devono essere nella versione 2017.12.1.0 o successiva.

Requisiti di configurazione di Workspace ONE UEM:

  • Impostazioni di integrazione directory configurate fra l'istanza di Workspace ONE UEM e l'istanza di Workspace ONE UEM.
  • L'amministratore della directory esiste nell'istanza di Workspace ONE UEM e nell'istanza di Workspace ONE UEM.

Requisiti per i ruoli:

  • Per accedere inizialmente alla pagina delle raccolte di app virtuali, è necessario il ruolo di amministratore con privilegi avanzati.
  • In una nuova installazione, la prima volta che si seleziona Risorse > App > App virtuali > Raccolte di app virtuali, viene visualizzata una pagina di informazioni in cui è possibile fare clic su Inizia per visualizzare la pagina Raccolte di app virtuali. Questo flusso iniziale richiede il ruolo di amministratore super.
  • Per le installazioni che vengono aggiornate da una versione precedente, il ruolo di amministratore con privilegi avanzati è necessario per eseguire la migrazione delle configurazioni delle risorse esistenti nelle raccolte di app virtuali.
  • Per le installazioni che vengono aggiornate da una versione precedente, ma per le quali non è configurata nessuna risorsa, per accedere inizialmente alla pagina delle raccolte app virtuali, è richiesto il ruolo di amministratore con privilegi avanzati. Questo scenario è simile allo scenario di una nuova installazione.
  • Successivamente, è possibile gestire le raccolte di app virtuali con qualsiasi ruolo che può eseguire le seguenti azioni nel servizio Catalogo:
    • Gestione delle app desktop (per creare, modificare o eliminare raccolte di app virtuali Horizon, Horizon Cloud e pubblicate da Citrix)
    • Gestione di ThinApp (per creare, modificare o eliminare raccolte di ThinApp)
  • Il ruolo di amministratore super è necessario per salvare la pagina Intervalli di rete per le raccolte di Horizon e Citrix. La pagina Intervalli di rete viene utilizzata per specificare i FQDN per l'accesso client per indirizzare le richieste utente ai server appropriati.
  • Il gruppo deve essere di tipo Cliente.

Migrazione delle configurazioni esistenti nelle raccolte di app virtuali

È possibile iniziare direttamente con le raccolte di app virtuali o seguire un percorso di migrazione, in base al proprio scenario di installazione. Nelle nuove installazioni, è possibile creare direttamente nuove raccolte app virtuali per le risorse di Horizon, Horizon Cloud, Citrix o ThinApp. Se si esegue l'aggiornamento a Workspace ONE UEM 1903, e tutti i connettori sono versione 2017.12.1.0 o successiva, è necessario migrare le configurazioni esistenti ancora gestite tramite l'interfaccia utente Gestione applicazioni desktop nelle raccolte app virtuali.

  • Nelle nuove installazioni, selezionare la scheda Risorse > App > App virtuali > Raccolte app virtuali. Rivedere le informazioni nella pagina e fare clic su Inizia. Selezionare il tipo di risorsa che si desidera integrare ed eseguire la procedura guidata per creare una nuova raccolta di app virtuali.
  • Se si esegue l'aggiornamento a Workspace ONE UEM 1903 e tutti i connettori appartengono alla versione 2017.12.1.0 o successiva, selezionare la scheda Risorse > App > App virtuali > Raccolte app virtuali. Rivedere le informazioni nella pagina e fare clic su Inizia per utilizzare la procedura guidata di migrazione.

    Dopo la migrazione delle configurazioni esistenti, la nuova pagina Raccolte app virtuali è abilitata, che consente di visualizzare e modificare le configurazioni migrate e di crearne di nuove. Per accedere alla pagina in qualsiasi momento, selezionare la scheda Risorse > App > App virtuali > Raccolte app virtuali.

  • Se si esegue l'aggiornamento da una versione precedente e si dispone di almeno un connettore, autonomo o integrato, precedente alla versione 2017.12.1.0, non è possibile creare nuove raccolte app virtuali. Aggiornare tutti i connettori alla versione 2017.12.1.0 o successiva, quindi utilizzare la procedura guidata di migrazione per migrare le configurazioni esistenti nelle raccolte di app virtuali.
Nota:
  • Per creare nuove raccolte app virtuali, o per eseguire la migrazione delle configurazioni esistenti nelle raccolte app virtuali, tutte le istanze del servizio di Workspace ONE UEM devono essere nella versione 3.1 o successiva, e tutti i connettori devono essere nella versione 2017.12.1.0 o successiva.
  • Per accedere inizialmente alla pagina delle raccolte di app virtuali e migrare le risorse esistenti, è necessario il ruolo di amministratore con privilegi avanzati.

Uso della procedura guidata di migrazione per eseguire la migrazione delle raccolte di app virtuali

Utilizzare la procedura guidata per eseguire la migrazione delle configurazioni delle risorse esistenti dall'interfaccia utente Gestione applicazioni desktop disponibile nelle release precedenti nelle raccolte app virtuali.

È necessario eseguire la migrazione di tutte le configurazioni delle risorse esistenti nello stesso momento. Ad esempio, se si dispone di risorse Horizon Cloud e Citrix configurate, selezionare entrambe nella procedura guidata di migrazione. La procedura guidata di migrazione è pensata per essere utilizzata una sola volta per eseguire la migrazione di tutte le risorse contemporaneamente. Dopo l'esecuzione, non sarà più disponibile. In un ambiente ospitato, il processo di migrazione potrebbe richiedere tempo.

  • Per accedere inizialmente alla pagina Raccolte app virtuali ed eseguire la migrazione, è richiesto il ruolo di amministratore super.

Creazione di raccolte di app virtuali

  1. In Workspace ONE UEM console, selezionare Risorse > App > App virtuali >Raccolte app virtuali > Nuove.
  2. Rivedere le informazioni e fare clic su Iniziare. Viene visualizzata la procedura guidata per la migrazione delle configurazioni di tutte le risorse esistenti. Tenere presente che la migrazione guidata viene visualizzata solo se sull'installazione precedente erano configurate delle risorse.
  3. Nella procedura guidata di migrazione, per ogni tipo di risorsa, selezionare il connector worker utilizzato per la configurazione nell'installazione precedente. Nel menu a discesa per ogni tipo di risorsa sono elencati solo i connettori per i quali era configurata quella risorsa. Se la risorsa era configurata su più connettori per la disponibilità elevata, nell'elenco vengono visualizzati tutti i connettori. L'etichetta Sincronizzazione automatica in corso o Sincronizzazione manuale in corso indica se è stata impostata una pianificazione di sincronizzazione per la risorsa su quel connettore o se è stata impostata la sincronizzazione manuale. Selezionare il connettore che presenta l'etichetta Sincronizzazione automatica in corso. Si tratta anche della selezione predefinita in ogni elenco. Assicurarsi di effettuare una selezione per tutte le configurazioni esistenti. La procedura guidata di migrazione può essere utilizzata solo una volta per eseguire la migrazione di tutte le risorse nello stesso momento. Dopo l'esecuzione, non sarà più disponibile.
  4. Fare clic su Esegui migrazione. In un ambiente di hosting, il processo di migrazione potrebbe richiedere del tempo.
Viene effettuata la migrazione delle configurazioni delle risorse esistenti. Viene creata una raccolta di app virtuali per ogni tipo di configurazione. Queste raccolte vengono visualizzate nella pagina Raccolta app virtuali che viene visualizzata una volta completata la migrazione. Per visualizzare o modificare una raccolta, fare clic sul suo nome. Per accedere alla pagina Raccolta app virtuali in qualsiasi momento, selezionare la scheda Catalogo > Raccolte app virtuali.
Per ulteriori informazioni sulle raccolte app virtuali, visualizzare sia il file di registro del connettore, connector.log che il file di registro del servizio, horizon.log. Sugli appliance virtuali Linux, i file di registro si trovano nella directory /opt/vmware/horizon/workspace/logs. Sui server Windows, i file di registro si trovano nella directory install_dir\IDMConnector_or_VMwareIdentityManager\opt\vmware\horizon\workspace\logs.
  • Solo il connettore selezionato nella procedura guidata di migrazione viene aggiunto a ogni nuova raccolta app virtuali. Se è stato configurato un cluster di connettori per l'alta disponibilità, modificare le raccolte e aggiungere altri connettori.
  • Viene creata una singola raccolta di app virtuali per ogni configurazione migrata. Per le integrazioni di grandi dimensioni, con molti server e le app, prendere in considerazione la possibilità di suddividere la raccolta in più raccolte per facilitare la gestione e velocizzare la sincronizzazione. La funzionalità di raccolta app virtuali consente di creare più raccolte per ogni tipo di integrazione, eccetto per le integrazioni di ThinApp.
È possibile creare una o più raccolte app virtuali per ogni tipo di integrazione, come le risorse pubblicate su Horizon Cloud o Citrix.
Prima di creare raccolte app virtuali, completare i seguenti passaggi:
  • Tutte le istanze del servizio Workspace ONE UEM devono avere la versione 3.1 o successiva.
  • Tutti i connettori utilizzati per sincronizzare le risorse devono avere la versione 2017.12.1.0 o successiva.
  • Sono necessari i seguenti ruoli di amministratore:
    • Per iniziare a usare le raccolte di app virtuali, è necessario il ruolo di amministratore con privilegi avanzati.
    • Per creare, modificare o eliminare raccolte app virtuali pubblicate da Citrix, Horizon Cloud e Horizon, è possibile utilizzare qualsiasi ruolo che possa eseguire l'azione Gestione applicazioni desktop nel servizio Catalogo.
    • Per creare, modificare o eliminare raccolte di ThinApp, è possibile utilizzare qualsiasi ruolo che possa eseguire l'azione Gestione ThinApp nel servizio Catalogo.
    • Per modificare e salvare la pagina Intervalli di rete per le raccolte app virtuali di Horizon e Citrix, è necessario utilizzare il ruolo di amministratore super.
  • L'integrazione con le applicazioni in pacchetti ThinApp è supportata solo con il connettore Workspace ONE UEM di Linux. Non è supportata con il connettore di Windows.
  1. In Workspace ONE UEM console, selezionare Risorse > App > App virtuali >Raccolte app virtuali > Nuove.
  2. Selezionare il tipo di origine. È possibile selezionare il tipo di risorsa per l'integrazione. È possibile selezionare le applicazioni Horizon, Horizon Cloud o pubblicate da Citrix oppure i pacchetti ThinApp come tipi di origine.
    Nota: L'integrazione con le applicazioni in pacchetti ThinApp è supportata solo con il connettore per Linux
  3. di Workspace ONE UEM. Non è supportata con il connettore di Windows.
  4. Seguire la procedura guidata nuova raccolta per creare la raccolta. Le informazioni di configurazione per ogni tipo di integrazione sono diverse. Alcuni campi, come quelli riportati di seguito, vengono visualizzati per tutti i tipi di origine.
    Opzione Descrizione
    Connettore Selezionare il connettore che si desidera utilizzare per sincronizzare questa raccolta. Per selezionare il connettore, selezionare la directory associata al connettore. Se è stato configurato un cluster di connettori, tutte le istanze dei connettori vengono visualizzate nell'elenco Host ed è possibile disporle in ordine di failover per questa raccolta. Per riorganizzare l'elenco, fare clic e trascinare le righe nella posizione desiderata.
    Nota:
    Dopo aver creato la raccolta, non è possibile selezionare un connettore diverso per la raccolta.
    Frequenza di sincronizzazione Consente di selezionare la frequenza con cui si desidera sincronizzare le risorse nella raccolta. La frequenza di sincronizzazione può variare da ogni ora a ogni settimana. Se non si desidera configurare una pianificazione di sincronizzazione automatica, selezionare Manuale.
    Criterio di attivazione Selezionare la modalità con cui si desidera rendere le risorse in questa raccolta disponibili per gli utenti nel portale e nell'app Workspace ONE. Se si desidera configurare un flusso di approvazione, selezionare Attivato dall'utente. In caso contrario, selezionare Automatico.

    Con entrambe le opzioni Attivato dall'utente e Automatico, le risorse vengono aggiunte alla pagina Catalogo. Gli utenti possono utilizzare le risorse dalla pagina Catalogo o spostarle nella pagina Segnalibri. Tuttavia, per configurare un flusso di approvazione per una delle app, è necessario selezionare l'opzione Attivato dall'utente per tale app.

    Il criterio di attivazione si applica a tutte le autorizzazioni utente per tutte le risorse nella raccolta. È possibile modificare il criterio di attivazione per utenti singoli o gruppi per ogni risorsa dalla pagina dell'utente o del gruppo nella scheda Utenti e gruppi.

Dopo aver creato la raccolta, è possibile visualizzare e modificare la raccolta dalla pagina Raccolte app virtuali. Le risorse nella nuova raccolta non sono ancora sincronizzate. Se si imposta una pianificazione di sincronizzazione per la raccolta, le risorse vengono sincronizzate all'orario pianificato successivo. Per sincronizzare manualmente le risorse, selezionare la raccolta nella pagina delle raccolte di app virtuali e fare clic su Sincronizza.

Modificare le raccolte di app virtuali

È possibile modificare tutte le raccolte app virtuali, per tutti i tipi di integrazioni, dalla pagina Raccolte app virtuali in Workspace ONE UEM console.

Per modificare le raccolte app virtuali, sono necessari i seguenti ruoli di amministratore:

  • Per creare, modificare o eliminare raccolte app virtuali pubblicate da Citrix, Horizon Cloud e Horizon, è possibile utilizzare qualsiasi ruolo che possa eseguire l'azione Gestione applicazioni desktop nel servizio Catalogo.
  • Per creare, modificare o eliminare raccolte di ThinApp, è possibile utilizzare qualsiasi ruolo che possa eseguire l'azione Gestione ThinApp nel servizio Catalogo.
  1. In Workspace ONE UEM console, selezionare Risorse > App > App virtuali > scheda Raccolte app virtuali.
  2. Selezionare la raccolta da modificare e fare clic su Modifica.
  3. Nella procedura guidata Modifica raccolta app virtuali, modificare la raccolta e salvare le modifiche. È possibile modificare le seguenti impostazioni:
    • Il nome della raccolta
    • Il server o il percorso di origine e le relative impostazioni
    • Le impostazioni di sincronizzazione, come ad esempio la frequenza di sincronizzazione o l'ora della sincronizzazione pianificata
    • Altre impostazioni, come applicabile per il tipo di integrazione
    Dopo aver creato una raccolta, non è possibile modificare la directory.
    Nota:
    In una raccolta di app virtuali Horizon, è possibile modificare il nome di dominio completo di un pod Horizon che è stato aggiunto in precedenza. Rimuovere il pod dalla raccolta e aggiungerlo di nuovo.
È consigliabile sincronizzare la raccolta dopo averla modificata. Selezionare Risorse > App > App virtuali pagina Raccolte app virtuali, scegliere la raccolta e fare clic su Sincronizza.

Sincronizzazione delle raccolte di app virtuali

È possibile sincronizzare una raccolta app virtuali in qualsiasi momento dalla pagina Raccolta app virtuali, indipendentemente dal fatto se è stata selezionata una pianificazione di sincronizzazione automatica o manuale per la raccolta. La sincronizzazione di una raccolta si propaga a risorse e autorizzazioni dal server di origine al Workspace ONE UEM.

  1. In Workspace ONE UEM console, selezionare Risorse > App > App virtuali > scheda Raccolte app virtuali.
  2. Selezionare la raccolta app virtuali da sincronizzare e fare clic su Sincronizza.Workspace ONE UEM confronta le risorse e le assegnazioni tra l'origine e il catalogo Workspace ONE UEM e visualizza la finestra di dialogo Calcolo azioni di sincronizzazione.

    Se le risorse e le assegnazioni corrispondono, viene visualizzato il messaggio Tutte le risorse sono aggiornate. La sincronizzazione non è necessaria.

    Se sono presenti modifiche nell'origine che devono essere propagate a Workspace ONE UEM, la finestra di dialogo Calcolo azioni di sincronizzazione visualizza il numero di applicazioni, desktop e assegnazioni utenti che richiedono la sincronizzazione.

  3. Fare clic su Salva nella finestra di dialogo Calcolo azioni di sincronizzazione. Viene avviato il processo di sincronizzazione, il cui completamento potrebbe richiedere del tempo, a seconda del numero di risorse e assegnazioni che richiedono la sincronizzazione. Al completamento della sincronizzazione, lo stato di sincronizzazione nella pagina delle raccolte di app virtuali cambia da Avviato a Sincronizzazione completata.

Monitorare le raccolte di app virtuali

È possibile monitorare lo stato di sincronizzazione di tutte le integrazioni di risorse dalla pagina Raccolte app virtuali. Per ogni raccolta di app virtuali, è possibile visualizzare l'ora dell'ultima sincronizzazione delle risorse, se la sincronizzazione è riuscita o meno, quali risorse e assegnazioni sono state sincronizzate e se sono stati generati avvisi durante la sincronizzazione.

  1. In Workspace ONE UEM console, selezionare Risorse > App > App virtuali > scheda Raccolte app virtuali. Tutte le raccolte, per tutti i tipi di integrazioni di risorse, vengono visualizzate nella pagina.
  2. Visualizzare le informazioni per ogni raccolta.
    Per visualizzare Vedere
    La pianificazione della sincronizzazione impostata per la raccolta La colonna Frequenza di sincronizzazione

    Se non è stata impostata una pianificazione di sincronizzazione automatica, nella colonna viene visualizzato il valore Manuale. Con l'impostazione manuale, è necessario sincronizzare manualmente la raccolta app virtuali ogni volta che si desidera propagare le modifiche alle risorse o alle autorizzazioni dal server di origine a Workspace ONE UEM.

    Workspace ONE UEM.

    L'ora dell'ultimo tentativo di sincronizzazione La colonna Ultimo tentativo di sincronizzazione.
    Lo stato dell'ultima sincronizzazione La colonna lStato sincronizzazione visualizza uno degli stati seguenti:
    • Sincronizzazione non ancora eseguita

      La raccolta di app virtuali non è mai stata sincronizzata.

    • Prova completata

      Quando si fa clic su Sincronizza per sincronizzare manualmente una raccolta app virtuali, prima di eseguire una sincronizzazione,

      Workspace ONE UEM calcola il numero di applicazioni, desktop e assegnazioni che richiedono la sincronizzazione e visualizza i risultati nella finestra di dialogo Calcolo azioni di sincronizzazione. A questo punto, lo stato è Prova completata. L'attività di sincronizzazione viene avviata dopo aver fatto clic su Salva.

    • Iniziata

      Il processo di sincronizzazione è stato avviato.

    • Impossibile avviare la sincronizzazione

      Non è possibile avviare il processo di sincronizzazione perché è in corso una sincronizzazione precedente.

    • Sincronizzazione completata

      Il processo di sincronizzazione è stato completato.

    • Impossibile completare la sincronizzazione

      Il processo di sincronizzazione non è stato completato. Ad esempio, se un problema di rete impedisce al connettore di raggiungere il server da cui si desidera sincronizzare le risorse, la sincronizzazione non viene completata.

    • Non tutte le risorse e le autorizzazioni sono state sincronizzate

      Alcune risorse e autorizzazioni non sono state sincronizzate in quanto il processo di sincronizzazione non è stato completato.

    Desktop, applicazioni e autorizzazioni che sono stati aggiunti o eliminati nell'ultima sincronizzazione
    1. Fare clic su Altro nella colonna Stato sincronizzazione.
    2. Fare clic sull'icona delle informazioni.

      Nella finestra di dialogo Riepilogo delle azioni di sincronizzazione viene elencato il numero di applicazioni, desktop e assegnazioni che sono stati aggiunti, eliminati o aggiornati nell'ultima sincronizzazione.

    3. Per visualizzare i nomi di applicazioni, desktop o assegnazioni, fare clic sui collegamenti.
    Avvisi
    1. Fare clic su Altro nella colonna Stato sincronizzazione.
    2. Fare clic sull'icona di avviso.

      Viene visualizzata la finestra di dialogo Avvisi di sincronizzazione che mostra gli avvisi che si sono verificati durante la sincronizzazione. Ad esempio, se sono presenti le assegnazioni per un utente che non esiste in Workspace ONE UEM, viene visualizzato un avviso.

      Nota:

      La Cronologia riepilogo sincronizzazione è visibile solo se tutti i connettori vengono aggiornati alla versione più recente.

    Nota:
    Gli avvisi non sono separati per raccolta o prova di sincronizzazione. Tutti gli avvisi vengono visualizzati nell'elenco, inclusi gli avvisi di sincronizzazione della directory.