Effetti della registrazione dei dispositivi, l'assegnazione di profili email ai dispositivi e le variazioni dello stato di conformità dei dispositivi. Le configurazioni MEM vengono assegnate ai dispositivi in base ai profili EAS presenti in tali dispositivi. I criteri di conformità Gestiti e Richiedi profilo ActiveSync garantiscono che le configurazioni manuali e non gestite rimangono vietate.

Dispositivi con profilo Exchange Active Sync (EAS)

Quando un dispositivo con un profilo EAS viene associato a una determinata configurazione MEM, Workspace ONE UEM invia gli aggiornamenti dei criteri a tale configurazione MEM. Questa funzionalità semplifica le migrazioni e le configurazioni MEM multiple in cui vengono gestiti uno o più ambienti e-mail.

Indipendentemente dal client email, tutti i modelli Google MEM necessitano di un profilo EAS. Per le nuove installazioni, l'associazione di un profilo EAS a una configurazione MEM è obbligatorio. Per gli aggiornamenti, l'amministratore deve associare un profilo EAS alla configurazione MEM, al termine della procedura di aggiornamento.

Proxy SEG integrato

Workspace ONE UEM invia un messaggio di trasmissione a tutte le configurazioni MEM del gruppo in cui è registrato il dispositivo. Questo messaggio indica lo stato di conformità del dispositivo. Quando lo stato di conformità cambia, viene inviato un messaggio aggiornato. Appena il dispositivo si connette a un server SEG specifico, SEG lo riconosce grazie al messaggio inviato in precedenza. Successivamente, il proxy SEG segnala a VMware AirWatch che il dispositivo è stato rilevato. Workspace ONE UEM associa quindi il dispositivo alla configurazione MEM per SEG e lo visualizza nel Quadro di controllo email.

Se si esegue il bilanciamento del carico su più server SEG, i messaggi di trasmissione dei singoli criteri vengono applicati solo a un server SEG. Tra questi sono inclusi i messaggi inviati da Workspace ONE UEM Console a SEG in caso di registrazione, infrazione della conformità o correzione. Utilizza la sincronizzazione Delta con un intervallo di aggiornamento di dieci minuti per semplificare la sincronizzazione dei dispositivi conformi o appena registrati. Questi dispositivi dovranno attendere al massimo dieci minuti, prima che la sincronizzazione email venga avviata.

Vantaggi:

  • Criteri aggiornati dalla stessa origine API per tutti i server SEG.
  • Impatto ridotto sulle prestazioni del server API.
  • Complessità di implementazione e manutenzione ridotta rispetto al modello di clustering SEG.
  • Minore probabilità di errore, poiché ciascun SEG gestisce i propri set di criteri.
  • User experience ottimizzata.
PowerShell integrato

Per quanto riguarda l'aggiornamento dei criteri, le configurazioni MEM PowerShell si comportano come SEG. Per le migrazioni a PowerShell, è importante associare i nuovi profili alla configurazione MEM PowerShell. L'associazione di un nuovo profilo riduce le comunicazioni non necessarie con la configurazione MEM precedente.

Gmail integrato

Per questo tipo di distribuzione, i profili sono necessari, a meno che non si esegua l'integrazione con le API di directory Google. Se i dispositivi non hanno ricevuto i profili, la distribuzione Gmail configurata non è in grado di identificarli o gestirli.