Questa guida è stata solo leggermente ritoccata relativamente ai diversi usi per SaltStack Config. Ciò che distingue SaltStack Config da sistemi di gestione della configurazione simili è il relativo bus di eventi sottostante, che viene utilizzato per la comunicazione tra processi tra il Salt Master e i minion. Nel sistema di gestione degli eventi, gli eventi vengono visualizzati dal Master e dai minion e gli eventi possono essere monitorati e valutati da entrambi. Questo sistema di comunicazione flessibile ad alta velocità consente di estendere le capacità principali di SaltStack Config per eseguire quasi tutte le attività necessarie.

Ad esempio, con il sistema di beacon e reattori di SaltStack Config, è possibile monitorare:

  • Modifiche dei file
  • Carico di sistema
  • Stato del servizio
  • Scostamento della configurazione
  • Accessi non autorizzati

Utilizzando i reattori, è possibile sviluppare risposte automatizzate a questi eventi di rete per fornire:

  • Controllo a livello di file
  • Azioni di riparazione automatica
  • Configurazione autonoma
  • Correzione della sicurezza

Oltre a queste funzionalità pronte all'uso con SaltStack Config, è inoltre possibile personalizzare Salt in base alle proprie esigenze. Salt, che attiva SaltStack Config, è estremamente collegabile ed estendibile. Se è necessario un sistema di gestione della configurazione per eseguire attività o funzioni personalizzate, è possibile creare moduli di esecuzione o di stato personalizzati.

Salt è compilato in Python, un linguaggio di programmazione che semplifica l'apprendimento da parte degli utenti principianti. È inoltre disponibile una community open source di utenti che consente di risolvere i problemi comuni con Salt e di ottenere ulteriori informazioni.

Per ulteriori informazioni

Vedere: