La condivisione di datastore remoti consente ai cluster vSAN di condividere i propri datastore con altri cluster.

È possibile eseguire il provisioning delle macchine virtuali in esecuzione nel cluster locale in modo che utilizzino spazio di storage in un datastore remoto. Quando si esegue il provisioning di una nuova macchina virtuale, è possibile selezionare un datastore remoto montato nel cluster di client. Assegnare qualsiasi criterio di storage compatibile configurato per il datastore.

Il montaggio di un datastore remoto è una configurazione a livello di cluster. Quando si monta un datastore remoto in un cluster vSAN, è disponibile in tutti gli host del cluster.

Quando si crea un cluster vSAN o si configura un cluster di vSphere per vSAN, è possibile selezionare il tipo di configurazione HCI.
  • vSAN HCI fornisce risorse di elaborazione e di storage. Può condividere il proprio datastore tra data center e vCenter e montare datastore da altri cluster vSAN HCI.
  • Il cluster di elaborazione vSAN è un cluster di vSphere che fornisce solo risorse di elaborazione. Può montare datastore gestiti da cluster vSAN Max.
  • vSAN Max (solo vSAN ESA) fornisce risorse di storage, ma non risorse di elaborazione. Il suo datastore può essere montato da cluster di vSphere remoti o cluster vSAN HCI nei data center e nei vCenter.

La condivisione del datastore vSAN comporta le seguenti considerazioni sulla progettazione:

  • I cluster Original Storage Architecture vSAN che eseguono la versione 8.0 Update 1 o successive possono condividere datastore tra cluster nello stesso data center o tra cluster gestiti da vCenter remoti, purché si trovino nella stessa rete. I cluster Express Storage Architecture vSAN che eseguono la versione 8.0 Update 2 o successive dispongono di questa funzionalità.
  • Un cluster vSAN HCI o vSAN Max può servire il proprio datastore locale a un massimo di 10 cluster client.
  • Un cluster client può montare fino a cinque datastore remoti di uno o più cluster server vSAN.
  • Un singolo datastore può essere montato in un massimo di 128 host vSAN, inclusi gli host nel cluster server locale vSAN.
  • Tutti gli oggetti che costituiscono una macchina virtuale devono trovarsi nello stesso datastore.
  • Affinché vSphere HA funzioni con la condivisione del datastore vSAN, configurare la risposta ai guasti seguente per il datastore con APD: Spegnere e riavviare le macchine virtuali.
  • Gli host client che non fanno parte di un cluster non sono supportati. È possibile configurare un cluster di sola elaborazione con host singolo, ma vSphere HA non funzionerà a meno che non venga aggiunto un secondo host nel cluster.
  • La crittografia di dati in transito non è supportata.
Le seguenti configurazioni non sono supportate con la condivisione del datastore vSAN:
  • Provisioning remoto di volumi iSCSI o di volumi persistenti CNS. È possibile eseguirne il provisioning nel datastore vSAN locale, ma non nei datastore vSAN remoti.
  • Reti o cluster air gap che utilizzano più porte VMkernel di vSAN

Storage disgregato con vSAN Max

vSAN Max è una soluzione di storage condiviso, completamente distribuita e scalabile per cluster di vSphere e cluster vSAN. Le risorse di storage sono disaggregate dalle risorse di elaborazione, in modo da poter scalare le risorse di storage ed elaborazione in modo indipendente.

vSAN Max utilizza nodi pronti vSAN Express Storage Architecture e vSAN ad alta densità per aumentare capacità e prestazioni.

Nota: vSAN Max è una nuova offerta della famiglia di prodotti vSAN, concessa in licenza separatamente dalle edizioni di vSAN esistenti.

Un cluster vSAN Max funge da cluster server che fornisce solo storage. È possibile montare il relativo datastore in cluster di vSphere configurati come cluster di elaborazione vSAN o cluster client vSAN HCI.

Diagramma di vSAN Max
I cluster vSAN Max comportano le seguenti considerazioni sulla progettazione:
  • Sono supportati solo su vSAN Express Storage Architecture in esecuzione su nodi pronti vSAN certificati per vSAN Max.
  • Non sono compatibili con vSAN Original Storage Architecture.
  • Agiscono solo come server di storage, non come client. Non eseguono macchine virtuali del carico di lavoro su host vSAN Max.
  • Richiedono almeno sei host e 150 TiB per host. Per ottimizzare le prestazioni, utilizzano una configurazione uniforme dei dispositivi di storage in tutti gli host.
  • Richiedono 100 connessioni di rete tra gli host nel cluster vSAN Max e 10 connessioni Gbps dai client di elaborazione al cluster vSAN Max. Per ottenere prestazioni ottimali, assicurarsi di disporre di risorse sufficienti a livello della colonna vertebrale della rete.
  • Abilitare Gestione criteri automatici (Configura > vSAN > Servizi > Storage > Modifica) per garantire livelli ottimali di resilienza ed efficienza di spazio.
  • Abilitare Ribilanciamento automatico (Configura > vSAN > Servizi > Opzioni avanzate > Modifica) per garantire un sistema di storage distribuito e bilanciato in modo uniforme.
Nota: È possibile configurare vSAN Max solo durante la creazione del cluster. Non è possibile convertire un cluster vSAN esistente in vSAN Max e non è possibile convertire vSAN Max in un cluster vSAN HCI. È necessario disattivare vSAN nel cluster e riconfigurare il cluster.
Cluster di elaborazione vSAN
Un cluster di elaborazione vSAN è un cluster di vSphere con un elemento vSAN di piccole dimensioni che consente di montare un datastore vSAN Max. Gli host in un cluster di elaborazione non dispongono di storage locale. È possibile monitorare la capacità, lo stato e le prestazioni del datastore remoto.
I cluster di elaborazione vSAN comportano le seguenti considerazioni sulla progettazione:
  • La rete di vSAN deve essere configurata negli host nel cluster di elaborazione.
  • Nessun dispositivo di storage può essere presente negli host di un cluster di elaborazione.
  • In un cluster di elaborazione non può essere configurata alcuna funzionalità di gestione dei dati.

Condivisione della capacità tra cluster

I cluster vSAN HCI possono condividere i loro datastore con altri cluster vSAN HCI. Un cluster vSAN HCI può fungere da server per fornire archiviazione dei dati o come client che consuma storage.

vSAN Original Storage Architecture e vSAN Express Storage Architecture non sono compatibili e non possono condividere datastore tra loro. Un cluster client non può montare datastore di architetture vSAN diverse. Se un cluster ha montato un datastore che utilizza vSAN Original Storage Architecture, non può montare un datastore che utilizza vSAN Express Storage Architecture.

Diagramma di vSAN HCI

Utilizzare la vista Datastore remoti per monitorare e gestire i datastore remoti montati nel cluster vSAN locale. Ogni cluster client vSAN può montare datastore remoti da cluster server vSAN. Ogni cluster vSAN compatibile può anche fungere da server e consentire ad altri cluster vSAN di montare i propri datastore locali.

Pagina Datastore remoti del cluster vSAN

Le viste di Monitora relative a capacità, prestazioni, integrità e posizionamento degli oggetti virtuali mostrano lo stato degli oggetti remoti e dei datastore.

Utilizzo di vCenter remoti come origini datastore

I cluster vSAN HCI e vSAN Max possono condividere datastore remoti tra vCenter. È possibile aggiungere un vCenter remoto come origine del datastore per i cluster nel vCenter locale. I cluster client nel vCenter locale possono montare i datastore che risiedono nel vCenter remoto.

Pagina Datastore remoti di vCenter
Utilizzare la pagina Datastore remoti di vCenter per gestire le origini dei datastore remoti ( Configura > vSAN > Datastore remoti). Fare clic sulle schede per accedere alle informazioni sui datastore condivisi tra vCenter, aggiungere vCenter come origini dei datastore e montare i datastore nei cluster locali.
Origini datastore Consente di visualizzare e gestire le origini dei datastore che risiedono nei vCenter remoti. È possibile aggiungere o rimuovere origini del datastore remoti per il vCenter locale.
Cluster Consente di visualizzare e gestire i cluster che si trovano nel vCenter locale. È possibile montare o smontare datastore da vCenter remoti nel cluster selezionato.
Datastore Visualizza tutti i datastore disponibili in questo vCenter.
La condivisione del datastore da vCenter a vCenter comporta le seguenti considerazioni sulla progettazione:
  • Ogni vCenter può servire fino a 10 vCenter client.
  • Ogni vCenter client può aggiungere fino a cinque origini del datastore di vCenter remote.
  • Quando una macchina virtuale in un cluster client gestito da un vCenter utilizza lo storage di un server gestito da un altro vCenter, il criterio di storage nel vCenter del client ha la precedenza.