Usare la libreria di Application Services per creare versioni dei servizi software. La libreria di Application Services contiene anche servizi predefiniti.

Talvolta, anziché creare un nuovo servizio, è possibile modificare gli script e le variabili del servizio predefinito. Come procedura consigliata, prima di effettuare modifiche, creare una copia del servizio predefinito. Vedere Gestire le versioni dei servizi.

All'interno di un gruppo, è possibile condividere il servizio privatamente o pubblicamente. La condivisione è supportata a livello di componente e non a livello di singola versione.

Prerequisiti

  • Accedere a Application Services come amministratore del cloud dell'applicazione e come publisher e deployer dell'applicazione.
  • Verificare se sia necessario aggiungere elementi ai sistemi operativi e agli elenchi di tag descrittivi. Vedere Aggiungere sistemi operativi alla libreria e Aggiungere tag alla libreria.
  • Se si precede di aggiungere un sistema operativo con SELinux attivato, verificare che la modalità permissiva sia attivata o che siano presenti eccezioni specifiche per le applicazioni che devono essere installate, in modo da evitare che l'installazione abbia esito negativo.
  • Se un servizio viene usato in un blueprint o viene incluso come servizio preinstallato in un modello logico, non può essere eliminato. Prima di eliminare un servizio, eliminare il blueprint di riferimento o il modello logico con il servizio preinstallato.
  • Per alcuni esempi su come nominare o definire un servizio, selezionare Libreria > Servizi per visualizzare i servizi predefiniti.

Procedura

  1. Nella barra del titolo di Application Services, fare clic sul menu a discesa e selezionare Libreria > Servizi.
  2. Fare clic su Nuovo.
  3. Impostare il nome del servizio, aggiungere una descrizione e fare clic su Salva.
    Usare un nome che corrisponda al componente software al quale sono collegati gli script di azione e sono accodati i qualificatori per ragioni di rilevamento. Ad esempio, se il servizio viene utilizzato su un particolare sistema operativo, è possibile impostare il nome del servizio come ServiceName_Windows oppure ServiceName_Linux.
  4. Fare clic su Crea versione servizio per creare una versione del servizio.
    È possibile creare più versioni per un servizio.
    Viene aperta una pagina per la creazione della versione del servizio.
  5. Specificare le informazioni sulla versione del servizio.
    Il nome della versione del servizio resta invariato.
    1. Specificare le release principali, secondarie o micro, con o senza qualificatori.
      Ad esempio, è possibile usare numeri di versione quali Linux 1.0, 1.5 o 1.0.1.
    2. (Facoltativo) Nella sezione Descrizione, se si crea una versione del servizio per uno specifico sistema operativo, descrivere la versione del sistema operativo usato e la configurazione richiesta applicabile.
  6. Impostare i tag per organizzare l'elenco dei servizi che vengono visualizzati durante la creazione di un blueprint di distribuzione per un'applicazione.
    Nota: solo i tag designati come Tipo di server vengono visualizzati nel menu a discesa.

    È possibile aggiungere più tag.

  7. Per creare un tag che non è nell'elenco, fare clic su Annulla e selezionare Libreria > Tag.
  8. (Facoltativo) Nella sezione Sistemi operativi supportati, se lo script usato in questo servizio è eseguibile solo su particolari sistemi operativi, selezionare questi ultimi.
    Nell'editor del blueprint, Application Services impedisce che il servizio venga aggiunto a un modello, a meno che questo non contenga uno di questi sistemi operativi. Lasciare vuoto questo campo se il servizio può essere usato in qualsiasi sistema operativo.
  9. Per usare il nome di un sistema operativo che non è nell'elenco, fare clic su Annulla e selezionare Libreria > Sistemi operativi per creare il nome di un sistema operativo.
  10. (Facoltativo) Nella sezione Componenti supportati, se questo servizio può essere eseguito solo da alcuni tipi di componenti dell'applicazione, specificare i tali componenti.
    Ad esempio, in un'istanza vFabric tc Server è possibile eseguire solo i componenti WAR e JAR. In un server del database, è possibile eseguire solo gli script SQL. I componenti selezionati limitano il numero di componenti delle applicazioni che è possibile aggiungere a tale servizio nel blueprint di un'applicazione. Lasciare vuoto questo campo se è possibile aggiungere componenti al servizio.
  11. Selezionare la casella di controllo Preinstalla in un modello per includere il servizio nella sezione Servizi inclusi, quando viene creato o modificato un modello logico.
    La selezione della casella di controllo indica che il servizio è già installato nel modello.

    Se la casella di controllo non viene selezionata, il servizio viene visualizzato nell'elenco dei servizi che è possibile includere durante la creazione di un blueprint di distribuzione per un'applicazione.

    I modelli logici con i servizi preinstallati vengono inoltre visualizzati nella sezione Modelli dei sistemi operativi per il blueprint dell'applicazione e sono disponibili come parte del modello.

Operazioni successive

Configurare le proprietà della versione del servizio. Vedere Definire le proprietà della versione del servizio.