È possibile effettuare l'auto-bind su altre proprietà utilizzando l'impostazione dei metadati di Auto-Bind in un servizio e i metadati predefiniti in nodi, array di nodi, servizi e nel componente dell'applicazione WAR.

In base ai metadati di Auto-Bind definiti in un servizio dall'amministratore del catalogo dell'applicazione, il tipo di Auto-Bind viene visualizzato come Consume o Expose, per consentire ad altre proprietà di associarsi ad esso nel blueprint. Nel canvas del blueprint, viene visualizzata l'icona Expose, icona Auto-Bind Expose, accanto alle proprietà Auto-Bind Expose, mentre l'icona Consume, icona Auto-Bind Consume, viene visualizzata accanto alle proprietà Auto-Bind Consume. Le descrizioni dei comandi per le icone visualizzano le informazioni per il tipo di Auto-Bind e per il tag Auto-Bind. Ad esempio, l'icona Consume accanto alla proprietà webapps_dir mostra le informazioni Auto-Bind Consume: Servlet Container, DIR nella descrizione dei comandi. L'amministratore del catalogo dell'applicazione imposta il servizio di tipo di Auto-Bind e i parametri del tag quando crea un servizio o ne modifica uno esistente. Vedere Aggiungere un servizio alla libreria.

Componenti prefigurati per il binding automatico

WAR è l'unico componente dell'applicazione preconfigurato per il binding automatico. Non è possibile modificare i parametri dei tag e di tipo di Auto-Bind.

L'aggiunta di un componente di un'applicazione su un servizio implica che è possibile impostarvi anche le proprietà. In questo caso, il binding automatico si verifica due volte. Le proprietà di origine sul componente dell'applicazione sono impostate dalle proprietà target sul servizio e dal nodo principale o dall'array di nodi. Successivamente, tali proprietà sul servizio vengono impostate dalle proprietà target sul componente dell'applicazione.

Tabella 1. Componente dell'applicazione WAR preconfigurato
Componente dell'applicazione Proprietà Tipo di Auto-Bind Tag Auto-Bind
File WAR Linux Contesto Expose Contesto
File WAR Linux service_start Consume Servlet Container, Start
File WAR Linux service_stop Consume Servlet Container, Stop
File WAR Linux webapps_dir Consume Servlet Container, DIR

Alcuni nodi e array di nodi hanno parametri predefiniti per tag e tipo di Auto-Bind per le proprietà. Non è possibile modificare questi parametri. Quando viene aggiunto un componente di un'applicazione o di un servizio al nodo o all'array di nodi, le proprietà di origine vengono prese dal componente dell'applicazione o del servizio e le proprietà target dal nodo o dall'array di nodi.

Tabella 2. Proprietà predefinite del nodo e dell'array di nodi
Tipo di nodo Proprietà Tipo di Auto-Bind Tag Auto-Bind
Nodo, array di nodi hostname Expose Hostname
Nodo, array di nodi ip Expose Indirizzo IP
Array di nodi node-array-index Expose Indice dell'array di nodi

Quando sono presenti dipendenze, le proprietà di origine vengono prese dal componente dal quale il collegamento ha origine. Le proprietà target vengono prese dal componente dal quale origina il collegamento e dai componenti del nodo o del servizio principale.

Compatibilità delle proprietà

Il binding automatico dipende dalla compatibilità tra i tipi di proprietà di origine e target e dal tipo nodo.

Tabella 3. Compatibilità del tipo nodo e del tipo proprietà
Tipo di proprietà di origine Tipo di proprietà target Tipo di nodo Compatibile
Array Stringa Nodo
Array Elaborata Nodo
Array Stringa Array di nodi
Array Elaborata Array di nodi
Stringa Stringa Nodo
Stringa Elaborata Nodo
Stringa Stringa Array di nodi No
Stringa Elaborata Array di nodi No