È possibile distribuire un'applicazione con uno o più elementi come componenti delle applicazioni.

L'ambiente di distribuzione selezionato per un profilo di distribuzione determina l'istanza del repository degli elementi da utilizzare.

Prerequisiti

  • Accedere a Application Services come publisher e deployer dell'applicazione.
  • Verificare di essere membro del gruppo di business appropriato.
  • Verificare che sia presente un ambiente di distribuzione con un'istanza del repository degli elementi. Vedere Creare un'istanza del repository degli elementi.
  • Verificare che siano presenti un'applicazione e una versione dell'applicazione.
  • Verificare sia presente un blueprint dell'applicazione con un binding dell'elemento. Vedere Binding di un elemento al blueprint di un'applicazione.
  • Verificare che sia presente un profilo di distribuzione.
  • Verificare l'accesso alle proprietà dell'applicazione del profilo di distribuzione. Vedere Configurare le proprietà dell'applicazione.

Procedura

  1. Nella barra del titolo di Application Services, fare clic sul menu a discesa e selezionare Applicazioni.
  2. Aprire nell'ordine l'applicazione, la versione dell'applicazione e il profilo di distribuzione.
  3. Aprire la pagina Proprietà delle applicazioni nella procedura guidata Profilo di distribuzione.
  4. Fare clic sulla scheda per il tipo di oggetto mappato. Ad esempio, fare clic su Componente dell'applicazione o su Servizio per visualizzare le proprietà corrispondenti.
  5. Individuare il repository degli elementi e i nomi degli elementi nella casella di testo Nuovo valore.
    I valori hanno i prefissi Repository: e Elemento: .
  6. Fare clic sui nomi nella casella di testo Nuovo valore.
    Viene visualizzata la finestra di dialogo Valore per la proprietà.
  7. (Facoltativo) È possibile immettere il valore per l'identificatore di tracciabilità definito nella specifica del repository degli elementi.
    Gli identificatori di tracciabilità per le specifiche del repository degli elementi out-of-the-box sono JOB_ID per una build Jenkins e VERSION per una build Yum. Le altre specificazioni possono avere altri identificatori di tracciabilità. È possibile lasciare vuota la casella di testo e immettere in seguito l'identificatore di tracciabilità durante la distribuzione, ritornando qui per inserire l'identificatore di tracciabilità oppure utilizzando Distribuzione rapida sull'applicazione.
  8. (Facoltativo) È inoltre possibile ignorare la gestione degli elementi per la distribuzione. Specificare l'URL del componente dell'applicazione nella casella di testo di immissione del valore. L'URL avrà pertanto la precedenza.
  9. Fare clic su OK.