La dotazione di vRealize Automation include file di configurazione di esempio che è possibile modificare in base alle proprie esigenze. Per rendere i file utilizzabili sono necessarie alcune modifiche.

Procedura

  1. Aprire la pagina d'installazione della console di gestione di vCloud Automation Center Appliance.

    Ad esempio https://vcac-hostname.domain.name:5480/installer/.

  2. Scaricare e salvare i pacchetti degli agenti guest di Linux.
  3. Decomprimere il file LinuxGuestAgentPkgs.
  4. Aprire la directory contenente il file LinuxGuestAgentPkgs e individuare la sottodirectory corrispondente al sistema operativo guest distribuito durante il provisioning.
  5. Aprire il file sample-https.cfg.
  6. Sostituire tutte le ricorrenze della stringa host=dcac.example.net con l'indirizzo IP o il nome di dominio completo e il numero di porta dell'host del server vRealize Automation.

    Piattaforma

    Formato richiesto

    vSphere ESXi

    Indirizzo IP, ad esempio: --host=172.20.9.59

    vSphere ESX

    Indirizzo IP, ad esempio: --host=172.20.9.58

    SUSE 10

    Indirizzo IP, ad esempio: --host=172.20.9.57

    Tutte le altre

    Nome di dominio completo, ad esempio: --host=mycompany-host1.mycompany.local:443

  7. Individuare ogni istanza di gugent.rpm o gugent.tar.gz e sostituire l'URL rpm.example.net con la posizione del pacchetto dell'agente guest.

    Ad esempio:

    rpm -i nfs:172.20.9.59/suseagent/gugent.rpm 
    		  
  8. Salvare il file in una posizione accessibile alle macchine di cui verrà eseguito il provisioning.