Per preparare macchine vCloud Air e vCloud Director per il provisioning utilizzando vRealize Automation, è necessario configurare il Virtual Data Center dell'organizzazione con modelli e oggetti di personalizzazione.

Per eseguire il provisioning di risorse di vCloud Air e vCloud Director utilizzando vRealize Automation, l'organizzazione necessita di un modello da cui clonare, costituito da una o più risorse macchina.

I modelli da condividere in tutta l'organizzazione devono essere pubblici. Solo i modelli riservati sono disponibili a vRealize Automation come origini di clonazione.

Nota:

quando si crea un blueprint clonando da un modello, l'identificatore univoco di quel modello diviene associato al blueprint. Il modello associato viene rilevato quando il blueprint viene pubblicato nel catalogo di vRealize Automation e utilizzato nei processi di provisioning e raccolta dati. Se si elimina il modello in vCloud Air o vCloud Director, le successive operazioni di provisioning e raccolta dati di vRealize Automation non riescono perché il modello associato non esiste più. Anziché eliminare e ricreare un modello, ad esempio per caricarne una versione aggiornata, sostituire il modello utilizzando il processo di sostituzione modelli di vCloud Air e vCloud Director. Utilizzando vCloud Air o vCloud Director per sostituire il modello piuttosto che eliminarlo e ricrearlo, l'ID univoco del modello viene lasciato inalterato e provisioning e raccolta dati continueranno a funzionare senza interruzioni.

Nei punti seguenti vengono descritti a grandi linee i passaggi da eseguire prima di utilizzare vRA per creare endpoint e definire prenotazioni e blueprint. Per ulteriori informazioni su queste attività amministrative, vedere la documentazione di vCloud Air e vCloud Director.

  1. In vCloud Air o vCloud Director, creare un modello per la clonazione e aggiungerlo al catalogo dell'organizzazione.

  2. In vCloud Air o vCloud Director, utilizzare il modello per specificare le impostazioni personalizzate quali le password, il dominio e gli script per il sistema operativo guest su ciascuna macchina.

    È possibile utilizzare vRealize Automation per sovrascrivere alcune di queste impostazioni.

    La personalizzazione può variare in base al sistema operativo guest della risorsa.

  3. In vCloud Air o vCloud Director, configurare il catalogo affinché sia condiviso con tutti all'interno dell'organizzazione.

    In vCloud Air o vCloud Director, configurare l'accesso dell'amministratore account alle organizzazioni applicabili per consentire a tutti gli utenti e i gruppi dell'organizzazione di accedere al catalogo. Se non si definisce questa condivisione, i modelli del catalogo non saranno visibili a endpoint e architetti di blueprint in vRealize Automation.

  4. Raccogliere le seguenti informazioni in modo da poterle includere nei blueprint:

    • Nome del modello di vCloud Air o vCloud Director.

    • Quantità di storage totale specificata per il modello.