Un livello di approvazione contiene le condizioni che attivano un processo di approvazione quando l'utente del catalogo dei servizi richiede l'elemento, insieme a tutte le proprietà di sistema e le proprietà personalizzate che si desidera includere. Quante attivate, le richieste di approvazione vengono inviate agli approvatori designati.

Per definire le informazioni di base dei criteri di approvazione, selezionare Amministrazione > Criteri di approvazione. Fare clic su Nuovo. Selezionare il tipo di criterio e scegliere OK. Nella scheda Prima dell'approvazione o nella scheda Dopo l'approvazione, fare clic sull'icona Nuovo (Aggiungi livello).

È possibile definire le priorità dei livelli in base all'ordine in cui si desidera che vengano elaborati. All'attivazione del criterio di approvazione, se il primo livello dell'approvazione viene rifiutato, la richiesta viene rifiutata.

Tabella 1. Opzioni per le informazioni sul livello

Opzione

Descrizione

Nome

Immettere un nome.

Il nome del livello viene visualizzato durante la revisione delle richieste con criteri di approvazione.

Descrizione

Immettere una descrizione del livello.

Esempio: CPU>4 a VI Admin.

Quando è richiesta l'approvazione?

Selezionare quando deve essere attivato il criterio di approvazione.

Sempre necessaria

Il criterio di approvazione viene attivato per ogni richiesta.

Se si seleziona questa opzione e si applica questo criterio di approvazione a servizi, elementi di catalogo o azioni idonei in un permesso, prima del provisioning la richiesta dovrà essere approvata tramite il metodo di approvazione specificato. Ad esempio, tutte le richieste devono essere approvate dal manager dell'utente che ha inoltrato la richiesta.

Necessaria in base alle condizioni

Il criterio di approvazione si basa su una o più clausole di condizioni.

Se si seleziona questa opzione, è necessario creare le relative condizioni. Quando si applica questo criterio di approvazione a servizi, azioni o elementi di catalogo idonei in un permesso, le condizioni vengono valutate. Se le condizioni sono soddisfatte, prima del provisioning la richiesta deve essere approvata tramite il metodo di approvazione specificato. Se le condizioni non sono soddisfatte, viene eseguito il provisioning della richiesta senza che sia necessaria alcuna approvazione. Ad esempio, tutte le richieste per una macchina virtuale con 4 o più CPU devono essere approvate dall'amministratore dell'infrastruttura virtuale.

I campi disponibili per la definizione delle condizioni dipendono dal tipo di criterio di approvazione o dall'elemento di catalogo selezionato.

Nei valori immessi per le condizioni viene fatta distinzione tra maiuscole e minuscole.

Per configurare più clausole di condizioni, selezionare l'operazione booleana desiderata.

  • Tutti tra i seguenti. L'approvazione viene attivata quando tutte le clausole sono vere. Corrisponde all'operatore booleano AND tra ciascuna clausola.

  • Qualsiasi tra i seguenti. Il livello di approvazione viene attivato quando è vera almeno una delle clausole. Corrisponde all'operatore booleano OR tra ciascuna clausola.

  • Non i seguenti. Il livello di approvazione viene attivato quando nessuna delle clausole è vera. Corrisponde all'operatore booleano NOT tra ciascuna clausola.

Approvatori

Selezionare il metodo di approvazione.

Gruppi e utenti specifici

La richiesta di approvazione viene inviata agli utenti selezionati.

Selezionare gli utenti o i gruppi di utenti che devono approvare la richiesta del catalogo dei servizi prima che si possa procedere all'esecuzione del provisioning o di un'azione. Ad esempio, se si seleziona Chiunque può approvare la richiesta viene inoltrata al gruppo degli amministratori dell'infrastruttura virtuale.

Determina approvatori della richiesta

La richiesta di approvazione viene inviata agli utenti in base alla condizione specificata.

Ad esempio, se si applica questo criterio di approvazione a diversi gruppi di business e si desidera che il manager del gruppo di business approvi la richiesta, selezionare Gruppo di business > Consumatore > Utenti > Manager.

Usa sottoscrizione evento

Consente di elaborare la richiesta di approvazione in base alle sottoscrizioni evento definite.

La sottoscrizione del workflow deve essere definita in Amministrazione > Eventi > Sottoscrizioni. Le sottoscrizioni dei workflow applicabili sono Prima dell'approvazione e Dopo l'approvazione.

Chiunque può approvare

Per poter essere elaborata, è sufficiente che la richiesta venga approvata da uno solo degli approvatori.

Quando l'elemento viene richiesto nel catalogo dei servizi, la richiesta di approvazione viene inviata a tutti gli approvatori. Una volta approvata da un approvatore, la richiesta è considerata approvata e viene rimossa dalla Posta in arrivo degli altri approvatori.

Se il primo approvatore la rifiuta, l'utente richiedente riceve una notifica del rifiuto e la richiesta di approvazione viene rimossa dalla Posta in arrivo degli approvatori.

Se il primo approvatore approva la richiesta mentre questa è aperta anche nella console del secondo approvatore, quest'ultimo non può procedere all'invio in quanto la richiesta di approvazione viene considerata già completata dal primo approvatore.

Questa è una delle opzioni aggiuntive disponibili se si seleziona Gruppi e utenti specifici o Determina approvatori della richiesta e sono presenti più approvatori. Se esiste un solo approvatore, questa opzione non è applicabile.

Tutti devono approvare

Per poter essere elaborata, la richiesta deve essere approvata da tutti gli approvatori specificati.

Questa è una delle opzioni aggiuntive disponibili se si seleziona Gruppi e utenti specifici o Determina approvatori della richiesta e sono presenti più approvatori. Se esiste un solo approvatore, questa opzione non è applicabile.