È possibile ripristinare un database MSSQL da un backup senza dover eseguire passaggi aggiuntivi. Se il nome host della macchina con il database MSSQL cambia, è necessario rivedere le informazioni di configurazione relative al database MSSQL.

Procedura

  1. Aggiornare le voci del database.
    1. Aprire SQL Server Management Studio e individuare la tabella DynamicOps.RepositoryModel.Models.
    2. Individuare la stringa Data Source nella tabella e cambiare il nome host originale di SQL Server nel nuovo nome host per tutte le istanze della stringa di connessione.

      Ad esempio:

      Data Source=MACHINE-NAME.domain.name;...
  2. Per ogni macchina che non è in corso di reinstallazione e che contiene un componente sito Web, aggiornare il nome host nel file di configurazione.
    1. Aprire il file C:\Programmi (x86)\VMware\vCAC\Server\Model Manager Web\Web.config in un editor.
    2. Individuare l'elemento repository e apportare le seguenti modifiche:
      • Modificare il valore dell'attributo server relativo al nome host del database. Ad esempio:

        server=DB-repository-hostname.domain.name
        				  
      • Se si cambia il nome del database, modificare il valore dell'attributo database per utilizzare il nuovo nome.

    3. Salvare e chiudere il file Web.config.
  3. Eseguire il comando iisreset operando da un account dotato di privilegi amministrativi.
  4. Per ogni macchina che non è in corso di reinstallazione e che contiene un componente Servizio di gestione, aggiornare il nome host nel file di configurazione.
    1. Aprire il file C:\Programmi (x86)\VMware\vCAC\Server\ManagerService.exe.config in un editor.
    2. Individuare la stringa Data Source e cambiare il nome host originale di SQL Server nel nuovo nome host per tutte le istanze della stringa di connessione. Ad esempio:
      server=DB-hostname.domain.name
      				  
    3. Se si cambia il nome del database, modificare il valore dell'attributo Initial Catalog per utilizzare il nuovo nome. Ad esempio:
       Initial Catalog=DBName;
      				
    4. Salvare e chiudere il file ManagerService.exe.config.
  5. Riavviare il servizio di gestione.

Operazioni successive