In un ambiente ad alta disponibilità, l'appliance virtuale master rappresenta il nodo che esegue PostgreSQL incorporato in modalità Master. Gli altri nodi dell'ambiente eseguono il database PostgreSQL incorporato in modalità Replica. Durante l'aggiornamento, l'appliance virtuale di replica non richiede modifiche del database.

Informazioni su questa attività

Durante l'installazione dell'aggiornamento, non chiudere la console di gestione.

Prerequisiti

  • Assicurarsi di aver scaricato gli aggiornamenti dell'appliance virtuale. Vedere Download degli aggiornamenti delle appliance vRealize Automation.

  • Verificare che la connessione al database jdbc:postgresql punti all'indirizzo IP esterno del nodo PostgreSQL master.

    1. Nell'appliance vRealize Automation aprire un nuovo prompt dei comandi.

    2. Passare a / etc/vcac/server.xml ed eseguire una copia di backup di server.xml.

    3. Aprire server.xml.

    4. Se necessario, modificare la voce jdbc:posgresql del file server.xml, che punta al database Postgres, e fare in modo che punti all'indirizzo IP esterno del nodo PostgreSQL master per l'appliance virtuale master o PostgreSQL esterna per PostgreSQL incorporato.

      Ad esempio jdbc:postgresql://198.15.100.60:5432/vcac

  • Se si effettua l'aggiornamento di un ambiente distribuito configurato con un database PostgreSQL incorporato, esaminare i file nella directory pgdata nell'host master prima di aggiornare gli host di replica. Andare alla cartella di dati PostgreSQL sull'host master nel percorso /var/vmware/vpostgres/current/pgdata/. Chiudere tutti i file aperti nella directory pgdata e rimuovere gli eventuali file con suffisso .swp.

Procedura

  1. Aprire la console di gestione di vRealize Automation appliance per l'aggiornamento.
    1. Aprire la console di gestione della propria appliance virtuale utilizzando il suo nome di dominio completo, https://va-hostname.domain.name:5480.
    2. Accedere utilizzando il nome utente root e la password specificati al momento della distribuzione dell'appliance.
    3. Fare clic sulla scheda Aggiorna.
  2. Fare clic su Impostazioni.
  3. Nella sezione Aggiorna repository, scegliere se scaricare gli aggiornamenti dal repository VMware o da un CD-ROM.
  4. Fare clic su Stato.
  5. Fare clic su Controlla aggiornamenti per verificare l'accessibilità di un aggiornamento.
  6. Fare clic su Installa aggiornamenti.
  7. Fare clic su OK.

    Viene visualizzato un messaggio che segnala l'aggiornamento in corso.

  8. (Facoltativo) Se il disco 1 non è stato ridimensionato manualmente a 50 GB, procedere come segue.
    1. Quando il sistema chiede di riavviare l'appliance virtuale, fare clic sulla scheda Sistema e fare clic su Riavvia.

      Durante il riavvio, il sistema regola lo spazio richiesto per l'aggiornamento.

    2. Dopo il riavvio del sistema, accedere alla console di gestione di vRealize Automation appliance e selezionare Aggiorna > Stato.
    3. Fare clic su Controlla aggiornamenti e su Installa aggiornamenti.
  9. Aprire i file di registro per verificare che l'aggiornamento procede correttamente.

    /opt/vmware/var/log/vami/vami.log e /var/log/vmware/horizon/horizon.log

    Se si esce durante il processo di aggiornamento e successivamente si accede nuovamente, è possibile continuare a seguire l'avanzamento dell'aggiornamento nel file registro /opt/vmware/var/log/vami/updatecli.log.

    Il tempo necessario per completare l'aggiornamento dipende dall'ambiente del sito.

  10. Al termine dell'aggiornamento, disconnettersi dall'appliance vRealize Automation, pulire la cache del browser Web e accedere alla console di gestione dell’appliance vRealize Automation.
  11. Riavviare l'appliance virtuale.
    1. Fare clic su Sistema.
    2. Fare clic su Riavvia e confermare la selezione.
  12. Accedere alla console di gestione di vRealize Automation appliance.
  13. Selezionare Impostazioni vRA > Cluster.
  14. Specificare l'appliance virtuale master e fare clic su Unisci cluster.
  15. Fare clic su Servizi e verificare che tutti i servizi siano presenti.
  16. Eseguire i seguenti passaggi per la directory di ciascun tenant creata durante la migrazione.

    È necessario completare questi passaggi prima di abilitare le appliance virtuali nel bilanciamento del carico.

    1. Accedere alla console vRealize Automation come amministratore tenant.
    2. Selezionare Amministrazione > Gestione directory > Directory.
    3. Selezionare il nome della directory e Impostazioni.
    4. Per Provider di identità , fare clic sul nome del provider di identità tra quelli disponibili, ad esempio WorkspaceIPD_1.
    5. Nel menu a discesa Connettore/i, aggiungere l'appliance aggiuntivo e immettere la password BIND DN.
    6. Nella casella di testo del nome dell'host IdP, modificare il valore esistente con il nome dell'host relativo al bilanciamento del carico dell'appliance virtuale, ad esempio vra-lb-fqdn.vmware.com.
    7. Fare clic su Salva.

Operazioni successive

Download del programma d'installazione di IaaS