Se si utilizzano workflow di vRealize Automation per chiamare i workflow di vRealize Orchestrator, è necessario configurare come endpoint l'istanza di vRealize Orchestrator o il server.

Per informazioni sull'aggiunta di un endpoint vRealize Orchestrator, vedere Creazione di un endpoint vRealize Orchestrator.

È possibile associare un endpoint vRealize Orchestrator a un blueprint di macchine per assicurarsi che tutti i workflow di vRealize Orchestrator per le macchine fornite in provisioning da quel blueprint vengano eseguite utilizzando quell'endpoint.

Per impostazione predefinita, vRealize Automation include un'istanza di vRealize Orchestrator incorporata. È consigliabile utilizzare questa come endpoint vRealize Orchestrator per eseguire workflow di vRealize Automation in un ambiente di prova o per la creazione di un ambiente di prototipazione.

È possibile anche installare un plug-in in un server vRealize Orchestrator esterno.

È consigliabile utilizzare questo endpoint vRealize Orchestrator per eseguire workflow vRealize Automation in un ambiente di produzione.

Per installare il plug-in, fare riferimento al file README associato al file del programma d'installazione sul sito del download dei prodotti VMware all'indirizzo http://vmware.com/web/vmware/downloads nelle pagine relative a vCloud Networking and Security o NSX.