Quando si crea il blueprint di un clone o di un clone collegato, la macchina o i modelli sono mancanti. È impossibile eseguire il provisioning delle macchine utilizzando il blueprint di cloni condiviso per richiedere le macchine.

Problema

Quando si lavora con blueprint di cloni o cloni collegati si può verificare uno dei seguenti problemi:

  • Quando si crea un blueprint di clone collegato, nell'elenco da clonare non compare alcuna macchina o la macchina che si desidera clonare non compare.

  • Quando si crea un blueprint di cloni, nell'elenco dei modelli da clonare non compare alcun modello o il modello desiderato non viene visualizzato.

  • Quando vengono richieste macchine utilizzando il blueprint di cloni condiviso, il provisioning termina con esito negativo.

  • A causa delle tempistiche della raccolta dei dati, nel momento in cui gli utenti creano o modificano blueprint di cloni collegati, viene ancora visualizzato un modello che è stato rimosso.

Causa

Le cause possibili dei problemi più frequenti ai blueprint di cloni e cloni collegati sono molteplici.

Tabella 1. Cause dei problemi più frequenti ai blueprint di cloni e cloni collegati

Problema

Causa

Soluzione

Macchine mancanti

È possibile creare blueprint di cloni collegati solo utilizzando macchine gestite come amministratore tenant o manager gruppo di business.

Un utente del proprio tenant o gruppo di business deve richiedere una macchina vSphere. È possibile farlo da soli se si rivestono i ruoli appropriati.

In questa finestra di dialogo è inoltre possibile visualizzare le macchine non gestite.

È possibile che le macchine gestite siano state importate. Non esiste alcun requisito che richieda che le macchine sottoposte a provisioning da vRealize Automation siano visibili in questa finestra di dialogo.

Modelli mancanti

La raccolta dei dati non è riuscita in un determinato endpoint oppure non sono disponibili endpoint per la piattaforma del componente.

  • Se gli endpoint sono in cluster e contengono più risorse di elaborazione, verificare che l'amministratore di IaaS abbia aggiunto il cluster contenente i modelli al gruppo di strutture.

  • Per i nuovi modelli, verificare che il reparto IT abbia collocato i modelli nello stesso cluster incluso nel gruppo di strutture.

Provisioning non riuscito con un blueprint condiviso

Per i blueprint, non è disponibile una convalida che confermi l'esistenza del modello selezionato nella prenotazione utilizzata per il provisioning di una macchina dal blueprint di cloni condiviso.

Prendere in considerazione l'uso di permessi per limitare il blueprint agli utenti che hanno una prenotazione sulla risorsa di elaborazione in cui è presente il modello.

Provisioning non riuscito con un agente guest

La macchina virtuale potrebbe riavviarsi immediatamente dopo il completamento della personalizzazione del sistema operativo guest, ma prima che gli elementi di lavoro dell'agente guest siano completati, impedendo la riuscita del provisioning. È possibile utilizzare la proprietà personalizzata VirtualMachine.Admin.CustomizeGuestOSDelay per aumentare il ritardo.

Assicurarsi di aver aggiunto la proprietà personalizzata VirtualMachine.Admin.CustomizeGuestOSDelay. Il valore deve essere nel formato HH:MM:SS. Se il valore non è impostato, il valore predefinito è un minuto (00:01:00).

Il provisioning del clone collegato non riesce quando si utilizza SDRS

Quando si utilizza il provisioning del clone collegato e SDRS, la nuova macchina deve trovarsi nello stesso cluster. Se i dischi della macchina di origine si trovano in un cluster e si chiede di eseguire il provisioning di una macchina in un cluster diverso, si verifica un errore di provisioning.

Quando si utilizza SDRS e il provisioning del clone collegato, effettuare il provisioning delle macchine nello stesso cluster dell'origine del clone collegato. Non effettuare il provisioning in un cluster diverso.

Il provisioning dei blueprint di cloni o di cloni collegati non riesce poiché non è possibile trovare il modello su cui è basato il clone.

Non è possibile eseguire il provisioning delle macchine da un blueprint clonato da un modello che non esiste più.

vRealize Automation esegue periodicamente la raccolta dei dati, ogni 24 ore per impostazione predefinita. Se un modello viene rimosso, la modifica non viene applicata fino alla successiva raccolta dei dati, quindi è possibile creare un blueprint in base a un modello non esistente.

Ridefinire il blueprint utilizzando un modello esistente, quindi richiedere il provisioning.

Come precauzione e laddove possibile, eseguire la raccolta dei dati prima di definire il blueprint di cloni o di cloni collegati.