In questa sezione sono elencate le proprietà personalizzate di vRealize Automation che iniziano con la lettera S.

Tabella 1. Tabella delle proprietà personalizzate che iniziano con S

Proprietà

Descrizione

SysPrep.Section.Key

  • SysPrep.GuiUnattended.AdminPassword

  • SysPrep.GuiUnattended.EncryptedAdminPassword

  • SysPrep.GuiUnattended.TimeZone

Specifica le informazioni da aggiungere al file di risposte SysPrep sulle macchine durante lo stadio WinPE del provisioning. Le informazioni già presenti nel file di risposte SysPrep vengono sovrascritte da queste proprietà personalizzate. Section rappresenta il nome della sezione del file di risposte SysPrep, ad esempio GuiUnattended o UserData. Key rappresenta un nome di chiave nella sezione. Ad esempio, per impostare il fuso orario di una macchina di cui è stato eseguito il provisioning in Ora solare Pacifico occidentale, definire la proprietà personalizzata GuiUnattended.UserData.TimeZone e impostare il valore su 275.

Per l'elenco completo di sezioni, chiavi e valori accettati, vedere la documentazione dell'Utilità di preparazione del sistema per Windows.

Per il provisioning basato su WIM è possibile specificare le seguenti combinazioni Section.Key:

  • GuiUnattended

    • AdminPassword

    • EncryptedAdminPassword

    • TimeZone

  • UserData

    • ProductKey

    • FullName

    • ComputerName

    • OrgName

  • Identification

    • DomainAdmin

    • DomainAdminPassword

    • JoinDomain

    • JoinWorkgroup

Sysprep.Identification.DomainAdmin

Specifica un nome utente con accesso di livello amministrativo al dominio di destinazione in Active Directory. Non includere il dominio dell'utente nelle credenziali inviate a vCloud Director o vCloud Air.

Sysprep.Identification.DomainAdminPassword

Specifica la password da associare alla proprietà Sysprep.Identification.DomainAdmin.

Sysprep.Identification.JoinDomain

Specifica il nome del dominio a cui unirsi in Active Directory.

Sysprep.Identification.JoinWorkgroup

Specifica il nome del gruppo di lavoro a cui unirsi se non si utilizza un dominio.

SysPrep.UserData.ComputerName

Specifica il nome di una macchina, ad esempio lab-client005.

SysPrep.UserData.FullName

Specifica il nome completo di un utente.

SysPrep.UserData.OrgName

Specifica il nome dell'organizzazione dell'utente.

SysPrep.UserData.ProductKey

Specifica la chiave di prodotto di Windows.

SCCM.Collection.Name

Specifica il nome della raccolta di SCCM che contiene la sequenza di attività di distribuzione del sistema operativo.

SCCM.CustomVariable.Name

Specifica il valore di una variabile personalizzata, dove Name è il nome di una qualsiasi variabile personalizzata da rendere disponibile nella sequenza di attività di SCCM dopo aver registrato la macchina fornita in provisioning nella raccolta SCCM. Il valore è determinato dalla scelta della variabile personalizzata. Se l'integrazione lo richiede, è possibile utilizzare SCCM.RemoveCustomVariablePrefix per rimuovere il prefisso SCCM.CustomVariable. dalla variabile personalizzata.

SCCM.Server.Name

Specifica il nome di dominio completo del server SCCM su cui risiede la raccolta, ad esempio lab-sccm.lab.local.

SCCM.Server.SiteCode

Specifica il codice del sito del server SCCM.

SCCM.Server.UserName

Specifica un nome utente con accesso di livello amministrativo al server SCCM.

SCCM.Server.Password

Specifica la password associata alla proprietà SCCM.Server.UserName.

SCCM.RemoveCustomVariablePrefix

Impostare su true per rimuovere il prefisso SCCM.CustomVariable. dalle variabili personalizzate SCCM create utilizzando la proprietà personalizzata SCCM.CustomVariable.Name.

Snapshot.Policy.AgeLimit

Imposta il limite di età, in giorni, per gli snapshot che è possibile applicare alle macchine. La proprietà si applica al provisioning di vSphere.

Quando uno snapshot supera il limite di età, l'opzione Applica non è più disponibile.

Quando il limite di età di uno snapshot viene raggiunto, lo snapshot rimane ma non è più possibile ritornarci. È possibile eliminare lo snapshot utilizzando il client di vSphere.

Snapshot.Policy.Limit

Imposta il numero di snapshot consentiti per macchina. L'impostazione predefinita è uno snapshot per macchina. La proprietà si applica al provisioning di vSphere. Quando impostato a 0, l'opzione del blueprint per la creazione di uno snapshot viene nascosta per tutti gli utenti, eccetto per i ruoli di supporto e manager.

Gli snapshot vengono mostrati in una struttura gerarchica.

  • Profondità – Massimo 31.

  • Larghezza – Nessun limite.

Snapshot.Policy.Disable

Quando impostato su True, la capacità di creare uno snapshot è disabilitata per tutti i ruoli utente vRealize Automation e l'opzione dello snapshot viene nascosta dalla scheda Elementi.

software.http.proxyHost

Specifica il nome host o l'indirizzo del server proxy.

Per le proprietà dei contenuti software che consentono di utilizzare il server proxy, è necessario utilizzare sia software.http.proxyHost sia software.http.proxyPort.

Nota:

È possibile utilizzare le impostazioni del proxy software per definire il valore di un tipo di proprietà di contenuti per un componente software. Le proprietà dei contenuti sono URL scaricabili dall'agente. L'agente utilizza la variabile come percorso del file per il file scaricato in locale. Tuttavia, è possibile utilizzare le impostazioni del proxy software per effettuare il download tramite l’host del proxy anziché dall'URL.

software.http.proxyPassword

Specifica la password per il nome utente con cui eseguire l'autenticazione al server proxy. Utilizzare in combinazione con software.http.proxyUser

L’impostazione software.http.proxyPassword è necessaria se si utilizza l’impostazione software.http.proxyUser.

Nota:

È possibile utilizzare le impostazioni del proxy software per definire il valore di un tipo di proprietà di contenuti per un componente software. Le proprietà dei contenuti sono URL scaricabili dall'agente. L'agente utilizza la variabile come percorso del file per il file scaricato in locale. Tuttavia, è possibile utilizzare le impostazioni del proxy software per effettuare il download tramite l’host del proxy anziché dall'URL.

software.http.proxyPort

Specifica il numero di porta del server proxy.

Per le proprietà dei contenuti software che consentono di utilizzare il server proxy, è necessario utilizzare sia software.http.proxyHost sia software.http.proxyPort. Non è disponibile alcun valore software.http.proxyPort predefinito.

Nota:

È possibile utilizzare le impostazioni del proxy software per definire il valore di un tipo di proprietà di contenuti per un componente software. Le proprietà dei contenuti sono URL scaricabili dall'agente. L'agente utilizza la variabile come percorso del file per il file scaricato in locale. Tuttavia, è possibile utilizzare le impostazioni del proxy software per effettuare il download tramite l’host del proxy anziché dall'URL.

software.http.proxyUser

Specifica il nome utente con cui eseguire l'autenticazione al server proxy. Utilizzare in combinazione con software.http.proxyPassword

L’impostazione software.http.proxyUser è opzionale. L’impostazione software.http.proxyPassword è necessaria se si utilizza l’impostazione software.http.proxyUser.

Nota:

È possibile utilizzare le impostazioni del proxy software per definire il valore di un tipo di proprietà di contenuti per un componente software. Le proprietà dei contenuti sono URL scaricabili dall'agente. L'agente utilizza la variabile come percorso del file per il file scaricato in locale. Tuttavia, è possibile utilizzare le impostazioni del proxy software per effettuare il download tramite l’host del proxy anziché dall'URL.

software.http.noProxyList

Specifica un elenco di host e porte opzionali che non sono in grado di utilizzare il proxyHost. La proprietà dei contenuti originale effettua il download direttamente dagli URL che corrispondono ai modelli nell'elenco. L’impostazione software.http.noProxyList è applicabile solo se il server proxy è configurato. Ad esempio, per il seguente elenco separato da virgole:

"buildweb.eng.vmware.com,confluence.eng.vmware.com:443,*.eng.vmware.com:80"

Sono valide le seguenti dichiarazioni:

  • Qualsiasi URL il cui HOST è "buildweb.eng.vmware.com" non può utilizzare il server proxy.

  • Qualsiasi URL il cui HOST è "confluence.eng.vmware.com" e la cui PORTA è 443 non può utilizzare il server proxy.

  • Qualsiasi URL il cui HOST è qualunque elemento nello spazio dei nomi "eng.vmware.com" la cui PORTA è 80 non può utilizzare il server proxy.

Nota:

È possibile utilizzare le impostazioni del proxy software per definire il valore di un tipo di proprietà di contenuti per un componente software. Le proprietà dei contenuti sono URL scaricabili dall'agente. L'agente utilizza la variabile come percorso del file per il file scaricato in locale. Tuttavia, è possibile utilizzare le impostazioni del proxy software per effettuare il download tramite l’host del proxy anziché dall'URL.