È possibile distribuire vRealize Automation in diverse configurazioni. Per garantire un esito positivo, acquisire familiarità con le opzioni di distribuzione e configurazione e con la sequenza di attività richieste.

Se sono state installate versioni precedenti di vRealize Automation, considerare le seguenti modifiche prima di iniziare.

  • Questa versione di vRealize Automation include l'installazione guidata introdotta in vRealize Automation 7.0. La procedura guidata continua a essere il metodo consigliato per le installazioni senza script e supporta implementazioni minime o distribuite.

  • Questa release di vRealize Automation introduce un'installazione con script basata su console che funziona in combinazione con un file di risposte preventivamente configurato.

  • Questa versione introduce un'interfaccia della riga di comando per le operazioni di installazione che l'utente potrebbe voler eseguire dopo l'installazione iniziale, ad esempio l'aggiunta di un'altra vRealize Automation appliance alla distribuzione per ottimizzare la disponibilità.

  • In questa versione la pagina di download del programma di installazione dell'agente guest e software è spostata.

    https://vrealize-automation-appliance-FQDN/software/index.html

Dopo l'installazione, per iniziare a utilizzare vRealize Automation personalizzare l'ambiente e configurare uno o più tenant, in modo da impostare l'accesso al provisioning self-service e alla gestione del ciclo di vita dei servizi cloud. Il portale Web sicuro di vRealize Automation consente ad amministratori, sviluppatori e utenti aziendali di richiedere servizi IT e gestire risorse cloud e IT specifiche in base ai propri ruoli e privilegi. Gli utenti richiedono servizi di infrastruttura, applicazioni, desktop e IT attraverso un catalogo di servizi comune.