vRealize Orchestrator è il motore di workflow integrato in vRealize Automation.

Il server vRealize Orchestrator distribuito con vRealize Automation è preconfigurato e pertanto, quando l'amministratore di sistema distribuisce vRealize Automation Appliance, il server vRealize Orchestrator è configurato e in esecuzione.

Figura 1. Creazione e richiesta di elementi di catalogo inclusi in un XaaS per il provisioning di una risorsa personalizzata
Mappare un tipo di oggetto Orchestrator come risorsa personalizzata e un workflow di Orchestrator come blueprint di un servizio. È possibile pubblicare molti blueprint di servizio come elementi di catalogo e combinarli in un servizio avanzato. È quindi possibile esporre il servizio nel catalogo dei clienti. Quando i clienti chiedono di eseguire il provisioning di un elemento di catalogo incluso nel servizio, eseguono un workflow in Orchestrator ed eseguono il provisioning dell'elemento nel catalogo.

Gli architetti di XaaS aggiungono risorse personalizzate correlate agli endpoint supportati e ai workflow forniti e poi creano blueprint e azioni di XaaS sulla base di queste risorse. Gli amministratori tenant e i manager dei gruppi di business possono aggiungere i blueprint e le azioni di XaaS al catalogo dei servizi. Il blueprint di XaaS può essere utilizzato anche nel designer di blueprint.

Quando l'utente del catalogo dei servizi richiede un elemento, vRealize Automation esegue un workflow di vRealize Orchestrator per eseguire il provisioning della risorsa personalizzata.

Figura 2. Creazione e richiesta di azioni di risorse personalizzate per la modifica di una risorsa personalizzata
Mappare un tipo di oggetto Orchestrator come risorsa personalizzata e un workflow di Orchestrator come azione risorsa. Dopo che i clienti hanno eseguito il provisioning della risorsa personalizzata, possono richiedere l'esecuzione dell'azione risorsa e la modifica dell'elemento di cui hanno eseguito il provisioning. Quando i clienti richiedono l'azione di post-provisioning, eseguono un workflow in Orchestrator e modificano l'elemento nel catalogo.

Gli architetti di XaaS possono aggiungere workflow di vRealize Orchestrator come azioni risorsa per estendere le funzionalità di vRealize Automation. Dopo aver eseguito il provisioning di una risorsa personalizzata, gli utenti del catalogo dei servizi possono eseguire l'azione di post-provisioning. In questo modo, i clienti eseguono un workflow di vRealize Orchestrator e modificano la risorsa personalizzata con provisioning eseguito.

Quando un utente di un catalogo dei servizi richiede un blueprint di XaaS o un'azione risorsa come elemento di catalogo, il servizio XaaS esegue il workflow di vRealize Orchestrator corrispondente, passando al workflow i seguenti dati come parametri globali:

Tabella 1. Parametri globali di XaaS

Parametro

Descrizione

__asd_tenantRef

Tenant dell'utente che richiede il workflow.

__asd_subtenantRef

Gruppo di business dell'utente che richiede il workflow.

__asd_catalogRequestId

ID della richiesta dal catalogo per l'esecuzione del workflow.

__asd_requestedFor

Utente di destinazione della richiesta. Se la richiesta è per conto di un utente, questo parametro è l'utente per conto del quale il workflow viene richiesto, altrimenti è l'utente che richiede il workflow.

__asd_requestedBy

L'utente che richiede il workflow.

Se un blueprint di XaaS o un'azione risorsa utilizza un workflow di vRealize Orchestrator che contiene un elemento dello schema di interazione utente, quando un cliente richiede il servizio, il workflow ne sospende l'esecuzione e attende che l'utente fornisca i dati richiesti. Per rispondere a un'interazione utente in attesa, l'utente deve passare a Posta in arrivo > Azione utente manuale.

L'inventario del server vRealize Orchestrator predefinito è condiviso tra tutti i tenant e non può essere utilizzato per tenant. Ad esempio, se un architetto di servizi crea un blueprint di servizio per la creazione di una risorsa di elaborazione cluster, i clienti di tenant diversi devono sfogliare gli elementi dell'inventario di tutte le istanze di vCenter Server, sebbene possano appartenere a un altro tenant.

Gli amministratori di sistema possono installare vRealize Orchestrator o distribuire VMware vRealize ™ Orchestrator Appliance™ separatamente per impostare un'istanza di vRealize Orchestrator esterna e configurare vRealize Automation per lavorare con quella istanza di vRealize Orchestrator esterna.

Gli amministratori di sistema possono anche configurare categorie di workflow di vRealize Orchestrator per tenant e definire quali workflow debbano essere disponibili a ciascun tenant.

Inoltre, gli amministratori tenant possono anche configurare un'istanza di vRealize Orchestrator esterna, ma solo per i propri tenant.

Per informazioni sulla configurazione di un'istanza di vRealize Orchestrator esterna e categorie di workflow di vRealize Orchestrator, vedere Configurazione di vCenter Orchestrator e plug-in.