È necessario creare una risorsa personalizzata, in modo da poter creare un blueprint di XaaS per il provisioning che permetta di accedere e gestire gli elementi di cui viene eseguito il provisioning. Le risorse personalizzate definiscono gli elementi per il provisioning. Possono essere utilizzate per definire le operazioni di post-provisioning che possono essere eseguite dai consumatori.

Viene creata una risorsa personalizzata per definire un nuovo tipo di elemento con provisioning e mapparlo a un tipo di oggetto vRealize Orchestrator esistente. I tipi di oggetto di vRealize Orchestrator sono gli oggetti esposti tramite gli API dei plug-in vRealize Orchestrator. La risorsa personalizzata è il tipo di output di un blueprint di workflow con provisioning e può anche essere il tipo di input per un workflow di azione risorsa.

Ad esempio, se un'istanza di vCenter Server è in esecuzione e il plug-in di vCenter Server è configurato per funzionare con vRealize Orchestrator, tutti i tipi di oggetti dell'API di vCenter Server sono esposti in vRealize Orchestrator. Inoltre, il plug-in di vCenter Server espone gli oggetti dell'inventario di vSphere nell'inventario di vRealize Orchestrator. Gli oggetti di inventario di vSphere includono data center, cartelle, host ESXi, appliance e macchine virtuali, pool di risorse e così via. Su questi oggetti è possibile eseguire delle operazioni. Ad esempio, è possibile creare, clonare o eliminare le macchine virtuali.

Per ulteriori informazioni sui tipi di oggetto di vRealize Orchestrator esposti tramite l'API di vCenter Server, vedere vCenter Server Plug-In API Reference for vCenter Orchestrator.