Gli utenti possono sfogliare il catalogo dei servizi per gli elementi che sono autorizzati a richiedere.

Alcuni elementi del catalogo sono elementi sottoposti a provisioning che l'utente può gestire per l'intero ciclo di vita. Ad esempio, lo sviluppatore di un'applicazione può richiedere lo storage come servizio, in seguito aggiungere capacità, richiedere backup e ripristinare i backup precedenti.

Altri elementi del catalogo non sono elementi sottoposti a provisioning. Ad esempio, l'utente di un telefono cellulare può inviare una richiesta per minuti aggiuntivi su un piano dati. La richiesta avvia un workflow che aggiunge minuti al piano. L'utente può tenere traccia dell'avanzamento della richiesta, ma non può gestire i minuti dopo che sono stati aggiunti.

Alcuni elementi del catalogo sono disponibili solo in un gruppo di business specifico, mentre altri vengono condivisi tra gruppi di business nello stesso tenant.