È possibile utilizzare un singolo workflow in vRealize Orchestrator per inserire la propria logica personalizzata negli stub del workflow IaaS e assegnare i propri cicli di vita personalizzati ai blueprint della macchina.

Nota:

Gli stub di workflow vengono sostituiti dalle sottoscrizioni ai workflow del gestore di eventi. Al momento sono ancora disponibili, supportati e utilizzabili, ma è prevista la loro rimozione in una versione futura di vRealize Automation. Per garantire la compatibilità con i prodotti futuri, è necessario utilizzare le sottoscrizioni ai workflow per eseguire workflow personalizzati in base alle modifiche dello stato. Vedere Configurazione di sottoscrizioni ai workflow per estendere vRealize Automation.

È necessario progettare i propri workflow di vRealize Orchestrator personalizzati per accettare input di stringa. Se il proprio workflow personalizzato prevede un tipo di dati complesso, creare un workflow wrapper che cerchi questo valore complesso e lo traduca in una stringa. Per un esempio di workflow di wrapping, vedere questo modello di workflow di esempio, presente in Libreria > vRealize Automation > Infrastruttura > Estensibilità.