Un DEM Worker che gestisce le macchine virtuali tramite SCVMM deve essere installato su un host in cui sia già installata la console SCVMM.

Una procedura consigliata consiste nell'installare una console SCVMM su una macchina DEM Worker separata. Verificare inoltre che siano stati soddisfatti i seguenti requisiti.

  • Il DEM Worker deve avere accesso al modulo SCVMM PowerShell installato con la console.

  • I criteri di esecuzione di PowerShell devono essere impostati su RemoteSigned o Unrestricted.

    Per verificare i criteri di esecuzione di PowerShell, inserire uno dei seguenti comandi al prompt dei comandi della PowerShell.

    help about_signing
    help Set-ExecutionPolicy

  • Se tutti i DEM Worker di quella istanza non sono su macchine che soddisfano tali requisiti, utilizzare i comandi Skill per indirizzare i workflow in relazione con SCVMM ai DEM Worker che lo sono.

Di seguito sono elencati i requisiti aggiuntivi che si applicano a SCVMM.

  • Questa versione supporta SCVMM 2012 R2, che richiede PowerShell 3 o versione successiva.

  • Installare la console di SCVMM prima di installare i DEM Worker vRealize Automation che utilizzano elementi di lavoro di SCVMM.

    Se si installano i DEM Worker prima della console di SCVMM, verranno generati errori di registro simili all'esempio seguente.

    Workflow 'ScvmmEndpointDataCollection' failed with the following exception: The term 'Get-VMMServer' is not recognized as the name of a cmdlet, function, script file, or operable program. Controllare l'ortografia del nome oppure, se era presente un percorso, verificare che sia corretto e riprovare.

    Per correggere il problema, verificare che la console di SCVMM sia installata e riavviare il servizio del DEM Worker.

  • Ogni istanza di SCVMM deve essere unita al dominio che contiene il server.

  • Le credenziali utilizzate per gestire l'endpoint che rappresenta un'istanza di SCVMM devono essere dotate di privilegi amministrativi sul server di SCVMM.

    Le credenziali devono anche avere privilegi amministrativi sui server Hyper-V all'interno dell'istanza.

  • I server Hyper-V all'interno di un'istanza SCVMM da gestire devono essere server Windows 2008 R2 SP1 con Hyper-V installato. Il processore deve essere dotato delle necessarie estensioni di virtualizzazione .NET Framework 4.5.2 o versione successiva. La libreria .NET Framework 4.5.1 o successiva deve essere installata e Windows Management Instrumentation (WMI) deve essere abilitato.

  • Per eseguire il provisioning di macchine su una risorsa SCVMM, è necessario aggiungere un utente in almeno un ruolo di sicurezza all'interno dell'istanza di SCVMM.

  • Per eseguire il provisioning di una macchina di seconda generazione su una risorsa SCVMM 2012 R2, è necessario aggiungere le proprietà seguenti nel blueprint.

    Scvmm.Generation2 = true
    Hyperv.Network.Type = synthetic
    

    I blueprint di seconda generazione devono disporre di un virtualHardDisk (vHDX) con i dati raccolti esistente nella pagina di informazioni della build del blueprint. Se è vuoto, il provisioning di seconda generazione ha esito negativo.

Per ulteriori informazioni, vedere Configurazione di DEM per la connessione a SCVMM su un percorso d'installazione diverso.

Per ulteriori informazioni su come preparare l'ambiente SCVMM, vedere Configurazione di vRealize Automation.