È possibile aggiungere determinate proprietà personalizzate a una definizione di componenti macchina vCloud Air o vCloud Director in un blueprint.

Per i componenti macchina senza la scheda Rete o Sicurezza, è possibile aggiungere proprietà personalizzate di rete e sicurezza, quali ad esempio VirtualMachine.Network0.Name, alla relativa scheda Proprietà nella tela di progettazione. Le proprietà di rete, sicurezza e bilanciamento del carico di NSX sono applicabili solo alle macchine vSphere.

Tabella 1. Proprietà personalizzate per componenti macchina vCloud Air e vCloud Director nella tela di progettazione

Proprietà personalizzata

Descrizione

Sysprep.Identification.DomainAdmin

Specifica un nome utente con accesso di livello amministrativo al dominio di destinazione in Active Directory. Non includere il dominio dell'utente nelle credenziali inviate a vCloud Director o vCloud Air.

Sysprep.Identification.DomainAdminPassword

Specifica la password da associare alla proprietà Sysprep.Identification.DomainAdmin.

Sysprep.Identification.JoinDomain

Specifica il nome del dominio a cui unirsi in Active Directory.

VirtualMachine.DiskN.IsFixed

Disabilita la modifica di un disco specifico quando si riconfigura una macchina. Impostare su True per disabilitare la visualizzazione dell'opzione di modifica capacità relativa a un volume specifico. Per il valore True viene fatta distinzione tra maiuscole e minuscole. Il valore N è l'indice in base 0 del disco.

In alternativa, è possibile impostare la proprietà personalizzata VirtualMachine.DiskN.IsFixed su True nella tabella VirtualMachineProperties nel database o utilizzare l'interfaccia API Repository per specificare un valore URI come ad esempio../Repository/Data/ManagementModelEntities.svc/VirtualMachines(guid'60D93A8A-F541-4CE0-A6C6-78973AC0F1D2')/VirtualMachineProperties.

VirtualMachine.DiskN.StorageReservationPolicy

Specifica il criterio di prenotazione di storage da utilizzare per trovare lo storage per il disco N. Inoltre assegna il criterio di prenotazione di storage denominato a un volume. Per utilizzare questa proprietà, sostituire il numero del volume per N nel nome della proprietà e specificare il nome del criterio di prenotazione di storage come valore. La proprietà equivale al nome del criterio di prenotazione di storage specificato sul blueprint. La numerazione dei dischi deve essere sequenziale. La proprietà è valida per tutte le prenotazioni virtuali e vCloud. La proprietà non è valida per le prenotazioni Fisico, Amazon o OpenStack.

VirtualMachine.EULA.AcceptAll

Impostare su True per specificare che tutti gli EULA dei modelli di VM degli endpoint vCloud Air o vCloud Director sono accettati durante il provisioning.

VirtualMachine.NetworkN.Name

Specifica il nome della rete a cui connettersi, ad esempio il dispositivo di rete N a cui la macchina è collegata. Equivale a una scheda di rete (NIC).

Per impostazione predefinita, viene assegnata una rete dai percorsi di rete disponibili sulla prenotazione su cui viene eseguito il provisioning della macchina. Vedere anche VirtualMachine.NetworkN.AddressType.

È possibile assicurarsi che un dispositivo di rete sia collegato a una rete specifica impostando il valore di questa proprietà sul nome di una rete su una prenotazione disponibile. Ad esempio, se si forniscono proprietà per N= 0 e 1, si ottengono due schede di rete e il rispettivo valore assegnato, purché la rete sia selezionata nella prenotazione associata.

L'uso delle proprietà personalizzate VirtualMachine.NetworkN è specifico per blueprint e macchine. Quando viene richiesta una macchina, l'allocazione di rete e indirizzo IP viene eseguita prima che la macchina venga assegnata a una prenotazione. Poiché l'allocazione dei blueprint in una prenotazione specifica non è garantita, non utilizzare questa proprietà su una prenotazione.

È possibile aggiungere questa proprietà a un componente macchina vCloud Air o vCloud Director in un blueprint. Questa proprietà non è supportata per NAT su richiesta o reti instradate su richiesta

Per informazioni correlate, vedere Proprietà personalizzate per il networking.

VirtualMachine.NetworkN.AddressType

Specifica come viene fornita l'allocazione dell'indirizzo IP al provider della rete, dove NetworkN è il numero della rete, a iniziare da 0. Sono disponibili i seguenti valori:

  • DHCP

  • Static

  • MANUAL (disponibile solo per vCloud Air e vCloud Director).

Questa proprietà è disponibile per la configurazione di componenti macchina vCloud Air, vCloud Director e vSphere nel blueprint. Vedere anche VirtualMachine.NetworkN.Name. Questa proprietà non è supportata per NAT su richiesta o reti instradate su richiesta

VirtualMachine.Reconfigure.DisableHotCpu

Impostare su True per impostare l'azione di riconfigurazione macchina in modo che riavvii la macchina specificata. Per impostazione predefinita, l'azione di riconfigurazione macchina non riavvia la macchina.

L'aggiunta a caldo di CPU, memoria o storage causa l'esito negativo dell'azione di riconfigurazione macchina e di conseguenza la macchina non viene riavviata, a meno che non sia abilitata l'impostazione Hot Add in vSphere per la macchina o il modello. È possibile aggiungere VirtualMachine.Reconfigure.DisableHotCpu=true a un componente macchina in un blueprint vRealize Automation per disabilitare l'impostazione Hot Add e forzare il riavvio della macchina indipendentemente dall'impostazione vSphere Hot Add. La proprietà personalizzata è disponibile solo per i tipi di macchina che supportano la riconfigurazione hardware, che sono vSphere, vCloud Air e vCloud Director.

VCloud.Lease.Sync.TimeBufferMins

Specifica un valore intero di soglia per una risorsa di elaborazione in modo che la sincronizzazione del lease tra vCloud Director e vRealize Automation si verifichi solo per macchine fornite in provisioning da vCloud Director o vCloud Air che sono impostate per scadere in vCloud Director o vCloud Air in quel periodo di tempo. Se viene riscontrato un conflitto, il valore del lease viene sincronizzato per corrispondere alla durata del lease definita in vRealize Automation. Il valore di VCloud.Lease.Sync.TimeBufferMins predefinito è 720 minuti, ovvero 12 ore. Se VCloud.Lease.Sync.TimeBufferMins non è presente, viene utilizzato il valore predefinito. Ad esempio, se sono utilizzati i valori predefiniti, vRealize Automation esegue il workflow di controllo della sincronizzazione lease ogni 45 minuti, il periodo predefinito del workflow, e solo i lease di macchine impostate per scadere entro 12 ore vengono cambiati per corrispondere alla durata del lease definita in vRealize Automation.

VCloud.Owner.UseEndpointAccount

Impostare su True per assegnare l'account dell'endpoint come proprietario della macchina di vCloud Air o vCloud Director per il provisioning e le operazioni di importazione. Per le operazioni di cambio proprietà, il proprietario non viene cambiato sull'endpoint. Se non specificato o se impostato su False, il proprietario di vRealize Automation è il proprietario della macchina.

VCloud.Template.MakeIdenticalCopy

Impostare su True per clonare una copia identica del modello di vCloud Air o vCloud Director per il provisioning della macchina. La macchina viene fornita in provisioning come copia identica del modello. Le impostazioni specificate nel modello, incluso il percorso di storage, sovrascrivono le impostazioni specificate nel blueprint. Gli unici cambiamenti rispetto al modello sono i nomi delle macchine clonate, che vengono generate a partire dal prefisso della macchina specificato nel blueprint.

Le macchine di vCloud Air o vCloud Director di cui è stato eseguito il provisioning come copie identiche possono utilizzare reti e i profili storage che non sono disponibili nella prenotazione di vRealize Automation. Per evitare che si verifichino allocazioni di prenotazioni non contabilizzate, accertarsi che il profilo di storage o la rete specificati nel modello siano disponibili nella prenotazione.

VMware.SCSI.Sharing

Specifica la modalità di condivisione del bus SCSI VMware della macchina. I valori possibili sono basati sul valore ENUM VirtualSCSISharing e includono noSharing, physicalSharing e virtualSharing.

La proprietà VMware.SCSI.Sharing non è disponibile per l'uso con il workflow di provisioning CloneWorkflow. Se si specifica il workflow di provisioning CloneWorkflow quando si configura il componente macchina nella tela di progettazione del blueprint, non è possibile utilizzare la proprietà VMware.SCSI.Sharing.

VMware.SCSI.Type

Per i componenti macchina vCloud Air, vCloud Director o vSphere nei blueprint, specifica il tipo di macchina SCSI utilizzando uno dei seguenti valori con distinzione tra maiuscole/minuscole:

  • buslogic

    Usa l'emulazione BusLogic per il disco virtuale.

  • lsilogic

    Usa l'emulazione LSILogic per il disco virtuale (predefinito).

  • lsilogicsas

    Usa l'emulazione LSILogic SAS 1068 per il disco virtuale.

  • pvscsi

    Usa l'emulazione di para-virtualizzazione per il disco virtuale.

  • none

    Utilizzare se per la macchina non esiste un controller SCSI.

La proprietà VMware.SCSI.Type non è disponibile per l'uso con il workflow di provisioning CloneWorkflow. Se si specifica il workflow di provisioning CloneWorkflow quando si configura il componente macchina nella tela di progettazione del blueprint, non è possibile utilizzare la proprietà VMware.SCSI.Type.