La pagina Connettori elenca i connettori distribuiti per la rete dell'azienda. Il compito di un connettore è di sincronizzare i dati di utenti e gruppi tra Active Directory e il servizio Gestione directory e, quando utilizzato come provider di identità, di autenticare gli utenti nel servizio.

In vRealize Automation, tutte le appliance vRealize Automation contengono i propri connettori, che sono adatti per la maggior parte delle distribuzioni.

Quando si associa una directory a un'istanza di connettore, il connettore crea una partizione per la directory associata, chiamata Worker. A un'istanza di connettore possono essere associati più Worker. Ciascun Worker agisce come provider di identità. Il connettore sincronizza i dati di utenti e gruppi tra Active Directory e il servizio attraverso uno o più Worker. È possibile definire e configurare metodi di autenticazione in base ai singoli Worker.

Dalla pagina Connettori è possibile gestire svariati aspetti di un collegamento ad Active Directory. Questa pagina contiene una tabella e diversi pulsanti che consentono di eseguire svariate attività di gestione.

  • Nella colonna appropriata selezionare un Worker per visualizzare i dettagli del connettore e navigare fino alla pagina Adattatori autenticazione per controllare lo stato dei metodi di autenticazione disponibili. Per informazioni sull'autenticazione, vedere Integrazione di prodotti di autenticazione dell'utente alternativi con Gestione directory.

  • Nella colonna Provider di identità, selezionare il provider da visualizzare, modificare o disabilitare. Vedere Configurazione di un'istanza del provider di identità.

  • Nella colonna Directory associata, accedere alla directory associata a questo Worker.

  • Fare clic su Aggiungi a dominio per aggiungere il connettore a un dominio Active Directory specifico. Ad esempio, quando si configura l'autenticazione Kerberos, è necessario unirsi a un dominio Active Directory che contiene utenti o che ha una relazione basata sulla fiducia con domini contenenti utenti.

  • Quando si configura una directory con una Active Directory con autenticazione integrata di Windows, il connettore si unisce al dominio in base ai dettagli di configurazione.

Connettori in un ambiente in clustering

In una distribuzione di vRealize Automation distribuita le autorizzazioni utente richieste vengono eseguite da tutti i connettori disponibili, mentre un unico connettore designato gestisce la sincronizzazione dell’intera configurazione. La sincronizzazione in genere prevede aggiunte, eliminazioni o modifiche nella configurazione utente e avviene automaticamente appena diventano disponibili tutti i connettori. In alcune situazioni specifiche la sincronizzazione automatica potrebbe non verificarsi.

Per le modifiche correlate alla configurazione delle directory, ad esempio il DN di base, vRealize Automation prova a eseguire automaticamente il push degli aggiornamenti in tutti i connettori di un cluster. Un connettore che per qualche motivo sia inutilizzabile o irraggiungibile non riceverà l’aggiornamento, anche una volta ripreso il funzionamento online. Per implementare le modifiche di configurazione nei connettori che potrebbero non averle ricevute automaticamente, gli amministratori di sistema devono salvarle manualmente in tutti i connettori applicabili.

Anche per le modifiche correlate al profilo di sincronizzazione delle directory, vRealize Automation prova a eseguire automaticamente il push degli aggiornamenti in tutti i connettori. Se il connettore di sincronizzazione è operativo, l’aggiornamento viene salvato e ne viene eseguito il push in tutti i connettori di autorizzazione disponibili. Se uno o più connettori sono irraggiungibili, l’amministratore di sistema riceve un avviso che segnala che l’aggiornamento non è stato eseguito su tutti i connettori. Se il connettore di sincronizzazione non è operativo, l’aggiornamento non riesce e si verifica un errore. Se l’amministratore di sistema imposta il connettore designato come connettore di sincronizzazione, il nuovo connettore di sincronizzazione riceve le informazioni di profilo più recenti disponibili di cui viene eseguito il push in tutti i connettori applicabili e disponibili.