Le informazioni di un profilo di rete identificano le proprietà della rete instradata, il relativo profilo di rete esterna sottostante e gli altri valori utilizzati nel provisioning della rete quando si utilizza l'endpoint IPAM fornito.

Informazioni su questa attività

Prerequisiti

Procedura

  1. Selezionare Infrastruttura > Prenotazioni > Profili di rete.
  2. Fare clic su Nuovo e selezionare Instradato dal menu a discesa.
  3. Immettere un nome e, facoltativamente, una descrizione.
  4. Accettare il valore Endpoint IPAM predefinito per l'endpoint IPAM di vRealize Automation interno specificato oppure selezionare un endpoint di provider IPAM di terze parti, ad esempio Infoblox, importato e registrato in vRealize Orchestrator.
  5. Selezionare un profilo di rete esterno esistente dal menu a discesa Profilo di rete esterno.

    Sono elencati e disponibili per la selezione solo i profili di rete esterni configurati per l'utilizzo dell'endpoint IPAM specificato.

  6. Immettere la subnet mask nella casella di testo Subnet mask associata al profilo di rete esterno.

    La subnet mask indica la dimensione dell'intero spazio degli indirizzi instradabili che si desidera definire per il profilo di rete.

    Ad esempio, immettere 255.255.0.0.

  7. Selezionare un valore nel menu a discesa della casella di testo Subnet mask intervallo per determinare in che modo gli intervalli vengano generati dall'opzione Genera intervalli nella pagina Intervalli IP.

    Ad esempio, immettere 255.255.255.0.

    La subnet mask dell'intervallo definisce le modalità di partizionamento di tale spazio in singoli blocchi di indirizzi allocati a ogni istanza di distribuzione del profilo di rete specificato. Quando si sceglie un valore per la subnet mask dell'intervallo, tenere conto del numero di distribuzioni che si prevede venga utilizzato dalla rete instradata.

    Viene utilizzato un intervallo per ciascuna distribuzione che utilizza un profilo di rete instradata. Il numero di intervalli instradati disponibili corrisponde alla subnet mask diviso per la subnet mask dell'intervallo, ad esempio 255.255.0.0/255.255.255.0 = 256.

  8. Immettere il primo indirizzo IP disponibile nella casella di testo IP base.

    Questa opzione non è disponibile se si seleziona un endpoint di terze parti.

    Ad esempio, immettere 120.120.0.1.

  9. Fare clic sulla scheda DNS.
  10. Immettere i valori di DNS e WINS secondo necessità.

    I valori DNS sono utilizzati per la registrazione e la risoluzione dei nomi DNS. I campi DNS e WINS sono facoltativi se si utilizza un endpoint IPAM interno. Se si utilizza un endpoint IPAM esterno, i valori di DNS e WINS vengono forniti dal provider IPAM di terze parti.

    1. (Facoltativo) Immettere un valore del server DNS primario.
    2. (Facoltativo) Immettere un valore del server DNS secondario.
    3. (Facoltativo) Immettere un valore per i suffissi DNS.
    4. (Facoltativo) Immettere un valore per i suffissi di ricerca DNS.
    5. (Facoltativo) Immettere un valore del server WINS preferito.
    6. (Facoltativo) Immettere un valore del server WINS alternativo.

Operazioni successive

Configurazione di intervalli di indirizzi IP di profili di rete instradate con l'endpoint IPAM di vRealize Automation.