È possibile modificare il file di configurazione per copiare o installare script personalizzati nelle macchine di cui è stato appena eseguito il provisioning. L'agente di Linux esegue gli script nel punto del workflow specificato.

Informazioni su questa attività

Lo script può fare riferimento a qualsiasi file ./properties.xml nelle directory /usr/share/gugent/site/workitem.

Prerequisiti

Procedura

  1. Creare o identificare lo script da utilizzare.
  2. Salvare lo script come NN_scriptname.

    NN è un numero di due cifre. Gli script vengono eseguiti nell'ordine dal più basso al più alto. Se due script hanno lo stesso numero, l'ordine diventa quello alfabetico in base a scriptname.

  3. Rendere eseguibile lo script.
  4. Individuare la sezione post-installazione del file di configurazione kickstart o autoYaST.

    In kickstart è indicata da %post. In autoYaST è indicata da post-scripts.

  5. Modificare la sezione di post-installazione del file di configurazione per copiare o installare lo script nella directory /usr/share/gugent/site/workitem scelta.

    Gli script personalizzati sono eseguiti più comunemente per kickstart/autoYaST virtuali con elementi di lavoro SetupOS (per provisioning di creazione) e CustomizeOS (per provisioning di clonazione), ma è possibile eseguire script in qualsiasi punto del workflow.

    Ad esempio, è possibile modificare il file di configurazione per copiare lo script 11_addusers.sh nella directory /usr/share/gugent/site/SetupOS su una macchina di cui è stato appena eseguito il provisioning utilizzando il seguente comando:

    cp nfs:172.20.9.59/linuxscripts/11_addusers.sh /usr/share/gugent/site/SetupOS

Risultati

L'agente di Linux esegue lo script nell'ordine specificato dalla directory dell'elemento di lavoro e dal nome del file di script.