L’utente crea un endpoint per consentire a vRealize Automation di comunicare con l’istanza OpenStack o PowerVC.

Prerequisiti

  • Accedere alla console di vRealize Automation come amministratore IaaS.

  • Archiviazione delle credenziali utente.

  • Verificare che i DEM vRealize Automation siano installati in una macchina che soddisfa i requisiti OpenStack o PowerVC. Vedere Requisiti di Openstack e PowerVC.

  • Verificare che la versione in uso di OpenStack sia attualmente supportata. Vedere Matrice di supporto di vRealize Automation.

Procedura

  1. Selezionare Infrastruttura > Endpoint > Endpoint.
  2. Selezionare Nuovo > Cloud > OpenStack.
  3. Immettere un nome e, facoltativamente, una descrizione.
  4. Immettere l'URL dell'endpoint nella casella di testo Indirizzo.

    Opzione

    Descrizione

    PowerVC

    L’URL deve essere nel formato https://FQDN/powervc/openstack/service. Ad esempio: https://openstack.mycompany.com/powervc/openstack/admin.

    OpenStack

    L'URL deve essere nel formato FQDN:5000 o IP_address:5000. Non includere il suffisso /v2.0 nell'indirizzo dell'endpoint. Ad esempio: https://openstack.mycompany.com:5000.

  5. Immettere il nome utente e la password di livello amministrativo archiviati per questo endpoint.

    Le credenziali fornite devono corrispondere al ruolo di amministratore nel tenant OpenStack associato all'endpoint.

  6. Specificare il nome di un tenant OpenStack nella casella di testo Progetto OpenStack.

    Se si impostano più endpoint con tenant OpenStack differenti, creare criteri di prenotazione per ciascun tenant. Ciò garantisce il provisioning delle macchine alle risorse tenant appropriate.

  7. (Facoltativo) Aggiungere proprietà personalizzate.
  8. Fare clic su OK.

Operazioni successive

Aggiungere le risorse di elaborazione dall'endpoint a un gruppo di strutture. Vedere Creazione di un gruppo di strutture.