Se il provisioning non riesce, vRealize Automation esegue il rollback di tutte le risorse incluse nell'elenco del catalogo. Nelle distribuzioni che contengono più componenti, è possibile utilizzare una proprietà personalizzata per sovrascrivere quella predefinita e ricevere informazioni utili a eseguire il debug del problema. Queste proprietà sono ideali se applicate all'intero blueprint.

Tabella 1. Proprietà personalizzate per l'analisi delle distribuzioni

Proprietà personalizzata

Descrizione

_debug_deployment

Ad eccezione delle operazioni di scalabilità che consentono la riuscita parziale delle distribuzioni, il comportamento predefinito è distruggere l'intera distribuzione se non si riesce a eseguire il provisioning delle singole risorse. È possibile scegliere un comportamento diverso da quello predefinito impostando il valore della proprietà personalizzata _debug_deployment su true. Se il provisioning non riesce, la proprietà personalizzata di debug interrompe il rollback delle risorse per far sì che sia possibile identificare quale componente non ha consentito la riuscita del provisioning. Nessuno dei componenti nell'elemento del catalogo non riuscito è accessibile agli utenti, il che rende questa proprietà personalizzata utile principalmente durante lo sviluppo e il testing di nuovi blueprint.

Per applicare la proprietà personalizzata a un blueprint, aggiungere _debug_deployment alla pagina Proprietà blueprint utilizzando la scheda Proprietà quando si crea o si modifica un blueprint. Questa proprietà è dedicata ai blueprint che contengono più componenti, quali ad esempio i blueprint compositi, ed viene ignorata se applicata a blueprint autonomi. La proprietà _debug_deployment viene consumata al livello di provisioning del software, non al livello di provisioning dell’agente o della macchina guest.

_deploymentName

Quando viene aggiunta a un blueprint, questa proprietà consente di specificare un nome personalizzato per la distribuzione impostando il valore di _deploymentName nella stringa personalizzata. Se si esegue il provisioning di più istanze di questa distribuzione in una singola richiesta, il nome personalizzato diventa un prefisso. Se si desidera che gli utenti specifichino i propri nomi di distribuzione, impostare questa proprietà personalizzata in modo da consentire la sovrascrittura. Procedere come segue:

  • È necessario aggiungere questa proprietà al livello del blueprint, non al livello del componente. Ad esempio, quando si crea o modifica un blueprint, fare clic sulla scheda Proprietà, quindi selezionare Proprietà personalizzate > Nuovo per aggiungere la proprietà _deploymentName al blueprint. Non aggiungere la proprietà a una macchina o a un altro componente nel blueprint.

  • È necessario aggiungerla come proprietà separata e non come membro di un gruppo di proprietà.