Prima di effettuare la migrazione del server vRealize Orchestrator dall'ambiente di origine vRealize Automation 7.x a vRealize Automation 7.3, è necessario eseguire i comandi in questa procedura per esportare la configurazione di vRealize Orchestrator di origine incorporato.

Prerequisiti

  • Per una distribuzione minima, accedere mediante SSH all'appliance vRealize Automation di origine come utente root.

  • Per una distribuzione ad alta disponibilità, accedere mediante SSH all'appliance vRealize Automation di origine master come utente root.

Procedura

  1. Copiare lo strumento di migrazione vRealize Orchestrator dall'ambiente vRealize Automation 7.3 di destinazione nell'appliance vRealize Automation 7.x di origine. Prima di eseguire il comando, sostituire TARGET-VRA-APPLIANCE-HOST-NAME con il nome di dominio completo dell'host dell'appliance vRealize Automation di destinazione.
    scp root@TARGET-VRA-APPLIANCE-HOST-NAME:/var/lib/vco/downloads/migration-tool.zip /storage
  2. Estrarre lo strumento di migrazione nell'appliance di origine vRealize Automation
    unzip /storage/migration-tool.zip -d /var/lib/vco
  3. Eseguire lo strumento di migrazione.
    /var/lib/vco/migration-cli/bin/vro-migrate.sh export

    Lo strumento di migrazione crea un file: /var/lib/vco/orchestrator-config-export-localhost-DATE-AND-TIMESTAMP.zip

    Nota:

    È possibile ignorare senza problemi un messaggio di errore SLF4J quando si esegue questo comando.

  4. Copiare il file zip di esportazione generato in /tmp/vro-config.zip per utilizzarlo in seguito.
    mv /var/lib/vco/orchestrator-config-export-localhost-DATE-AND-TIMESTAMP.zip /tmp/vro-config.zip

Operazioni successive

Importazione della configurazione e del database del server vRealize Orchestrator di origine incorporato nel server vRealize Orchestrator target incorporato