È possibile che in alcuni casi il nome di dominio completo di un'appliance vRealize Automation venga modificato anche se non lo si desidera. Ad esempio, il nome di dominio completo viene modificato se si crea una directory di autenticazione integrata di Windows (IWA) per un dominio diverso dal dominio in cui si trova l'appliance.

Informazioni su questa attività

Se si crea una directory IWA per un altro dominio, eseguire i passaggi seguenti per ripristinare il nome di dominio completo originale dell'appliance.

Procedura

  1. Accedere a vRealize Automation e creare la directory IWA nel modo consueto.
  2. Se si tratta di un ambiente HA, eseguire anche i passaggi in Configurazione di Gestione directory per l'alta disponibilità.
  3. La creazione di una directory IWA per un dominio diverso da quello in cui si trova l'appliance comporta la modifica del nome di dominio completo dell'appliance in modalità invisibile all'utente.

    Ad esempio, va1.domain1.local diventa va1.domain2.local quando si crea una directory IWA per domain2.local.

    Per annullare la modifica, è sufficiente rinominare ciascuna appliance utilizzando il nome di dominio completo originale. Vedere la procedura associata in Modifica di nomi host e indirizzi IP.

  4. Dopo aver ripristinato il nome di dominio completo originale per le appliance, accedere a ciascun nodo IaaS ed eseguire i passaggi seguenti.
    1. Aprire il seguente file in un editor di testo.

      C:\Program Files (x86)\VMware\vCAC\Management Agent\VMware.IaaS.Management.Agent.exe.Config

    2. Modificare il nome di dominio completo di ciascuna appliance endpoint address= ripristinando quello originale.

      Ad esempio, da:

      <endpoint address="https://va1.domain2.local:5480/" thumbprint="90C55BAEC53E31609EE1614CE4A8336848A8D4CF" />
      <endpoint address="https://va2.domain2.local:5480/" thumbprint="0468BF6EDBC6F2209BE01D0D7FD1094197E324ED" />
      

      A:

      <endpoint address="https://va1.domain1.local:5480/" thumbprint="90C55BAEC53E31609EE1614CE4A8336848A8D4CF" />
      <endpoint address="https://va2.domain1.local:5480/" thumbprint="0468BF6EDBC6F2209BE01D0D7FD1094197E324ED" />
      

    3. Salvare e chiudere VMware.IaaS.Management.Agent.exe.Config.

  5. Accedere come root all'interfaccia di gestione dell'appliance vRealize Automation.

    https://vrealize-automation-appliance-FQDN:5480

  6. Passare a Impostazioni vRA > Messaggistica e fare clic su Reimposta cluster RabbitMQ.
  7. Dopo aver completato la reimpostazione, accedere all'interfaccia di gestione di ciascuna appliance.
  8. Passare a Impostazioni vRA > Cluster e verificare che tutti i nodi siano connessi al cluster.