È possibile creare un profilo di rete NAT NSX su richiesta associato a un profilo di rete esterno. Quando si utilizza l'endpoint IPAM di vRealize Automation fornito, è possibile assegnare al profilo di rete NAT intervalli di indirizzi DHCP e IP statici.

Informazioni su questa attività

Le reti NAT utilizzano un set di indirizzi IP per le comunicazioni esterne e un altro set per le comunicazioni interne. Gli indirizzi IP esterni vengono allocati da un profilo di rete esterno mentre gli indirizzi IP NAT interni vengono definiti da un profilo di rete NAT. Quando si esegue il provisioning di una nuova rete NAT viene creata una nuova istanza del profilo di rete NAT esterno e tale istanza viene utilizzata per l'allocazione degli indirizzi IP delle macchine.

È possibile utilizzare gli intervalli di indirizzi IP ricavati dall’endpoint IPAM di VMware specificato o da un endpoint del provider di servizi IPAM di terze parti registrato e configurato in vRealize Orchestrator, ad esempio Infoblox IPAM. Durante l'allocazione, viene creato un intervallo di indirizzi IP da un blocco IP.

Per una rete NAT One-to-Many, è possibile definire regole NAT che possono essere configurate quando si aggiunge un componente di rete NAT al blueprint e cambiate quando si modifica la rete NAT in una distribuzione.