Aggiungere una proprietà personalizzata per eseguire una query su un database quando si desidera recuperare i valori di tale database per compilare la proprietà personalizzata nel modulo di richiesta. La proprietà personalizzata del database utilizza un'azione di vRealize Orchestrator per eseguire la query e recuperare i valori.

L'azione è supportata per i seguenti database:

  • Microsoft SQL Server

  • MySQL

  • Oracle

  • PostgreSQL

Limiti

Tutti i valori recuperati vengono convertiti in stringhe.

Prerequisiti

Verificare che il plug-in SQL di vRealize Orchestrator sia installato e configurato in modo da consentire la connessione al database di destinazione.

Valori di configurazione delle proprietà personalizzate

Queste opzioni devono essere utilizzate per creare la proprietà personalizzata. Per i passaggi generici, consultare Creazione di una definizione di proprietà personalizzata per un'azione di vRealize Orchestrator.

Tabella 1. Valori di configurazione delle proprietà personalizzate per le query di database

Opzione

Valore

Nome

Può essere utilizzata qualsiasi stringa.

Tipo di dati

Stringa

Visualizza come

Elenco a discesa

Valori

Esterno

Cartella Azione

com.vmware.vra.sql

Azione di script

executeSQLSelectOnDatabase

Questa azione di script è uno script di esempio. È possibile creare azioni specifiche per il proprio ambiente.

Parametri di input

  • databaseName. Nome del database a cui è connesso vRealize Orchestrator.

  • sqlSelectQuery. Query SQL di selezione che si esegue sul database per recuperare i valori. Ad esempio, selezionare * <nome tabella>.

  • keyColumnName. Nome della colonna del database che rappresenta la chiave per il valore della coppia di chiavi.

  • valueColumnName. Nome della colonna del database da cui vengono recuperati i valori.

Configurazione blueprint

Per aggiungere la proprietà personalizzata alla scheda Proprietà del blueprint, consultare Aggiunta di una proprietà personalizzata o un gruppo di proprietà come proprietà di macchina blueprint.