Se la distribuzione di vRealize Automation utilizza certificati non attendibili, prima di poter utilizzare console remote con VMware Remote Console è necessario configurare il browser client affinché consideri attendibili i certificati. I passaggi per eseguire tale operazione variano in base al browser in uso.

se vRealize Automation è configurato con un certificato SSL attendibile per l'ambiente, VMware Remote Console non richiede alcuna configurazione aggiuntiva sui browser dei client. Quando un certificato dell'appliance vRealize Automation viene sostituito ed è attendibile, non è necessario aggiornare le informazioni sul certificato per il client del browser Web.

Per sostituire il certificato, consultare l'argomento sulla sostituzione di un certificato di Appliance vRealize Automation nella guida Amministrazione di sistema per vRealize Automation.

Le connessioni remote che utilizzano VMware Remote Console per le macchine con provisioning eseguito in vSphere sono protette da certificati dell'appliance vRealize Automation mediante una console proxy. VMware Remote Console richiede il supporto di WebSockets nel browser e i browser devono considerare attendibile il certificato dell'appliance vRealize Automation. Il certificato può essere ottenuto accedendo all'appliance virtuale a livello radice con un indirizzo nella forma https://vra-va.eng.mycompany.com/.

Per informazioni sui requisiti relativi al supporto per i browser e vSphere, vedere Matrice di supporto di vRealize Automation.